Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 22 ottobre 2018 (726) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Futbol – Storie di calcio
» l Pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca
» Cena a sostegno della Mongolfiera
» Ambrogio Maestri canta per i bambini del Perù
» La Gardenia di AISM
» Le Caciotte della solidarietà
» “Odeon senza Barriere”
» "Luca per non perdersi nel tempo"
» Nail Art per il Naso Rosso...
» Amatriciana Solidale – Rotaract for Amatrice
» 12^ Giornata del Naso Rosso
» Festa di Pentecoste per il Togo
» Un Mercatino per le vittime della violenza
» Mercatino benefico Orfanotrofio Hisani
» Ticinum Gospel Choir e Sherrita Duran per Aism
» ... e 20: bentornato Mercatino!
» È primavera.. arriva il Mercatino di Tdh
» A Lungavilla una domenica di solidarietà
» A Voice For The World
» Cori per il Togo

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il rischio di educare
» Il Morbo di Violetta: Carlo Forlanini e la prima vittoria sulla tubercolosi
» Tra il vento e la neve Storie di prigionieri italiani nella Grande Guerra Pavia
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
» "Batticuore", la mostra di Antonio Pronostico
» Elliott Erwitt. Icons
» Uno Stradivari al Castello Visconteo di Pavia
» La Giustizia del Buonsenso
» I manoscritti datati
» Ma com'eri vestita?
» Come la Luna dal cannocchiale
» Maugeri In Arte. Mostra di Vittorio Valente
» Marcello Venturi. Seminario di studi
» Il Patrimonio ritrovato: pergamena scoperta in una legatura seicentesca
» Il Segreto di Majorana
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 13839 del 1 aprile 2016 (2484) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Incontrare l'altro
Incontrare l'altro

Chi viaggia senza incontrare l’altro, non viaggia, si sposta” con questa idea in testa, Siro Marco Forlani, pavese appassionato di fotografia, bicicletta e viaggi (la maggior parte su due ruote), torna a proporre la sua personale a scopo benefico nella sua città.

L’ormai consueto appuntamento con la solidarietà, in calendario dal 2 al 10 aprile in San Lanfranco, coniuga le sue passioni: da oltre 10 anni, infatti, di ritorno dalle sue avventure in giro per il mondo, Forlani raccoglie le immagini scattate a paesaggi e villaggi, ma soprattutto, a uomini, donne e bambini, ritratti nel loro quotidiano, e ne fa un’esposizione al solo scopo di condividere i tanti sorrisi ispirati e le emozioni lette negli occhi delle persone incontrate.

Di anno in anno, la mostra vuole a portare a conoscenza del pubblico e delle scolaresche le difficili condizioni di vita degli abitanti del Terzo Mondo: tristi realtà - che spesso ignoriamo, o fingiamo di non conoscere - per provare a migliorare le quali l’evento, ad ingresso gratuito, raccoglie fondi che puntualmente vengono donati alla Congregazione delle Suore Carmelitane del SS Rosario.

«Questo è il racconto per immagini del viaggio che ho avuto l’opportunità di fare, a dicembre dello scorso anno, in Mauritania in pieno Sahara – racconta Forlani –. Ero con sei amici esperti di deserti, soprattutto profondi conoscitori del Sahara, il deserto per eccellenza.
Niente bicicletta questa volta, nella sabbia non si pedala, abbiamo viaggiato con due Toyota attrezzate per affrontare un viaggio di 4.000 km, un’avventura fatta di piste sabbiose, di polvere, di pietraie, di mulattiere. La Mauritania è il paese della sabbia, del vento, del silenzio, dei nomadi. Abbiamo dormito sulla sabbia dorata delle dune, sotto una volta di stelle, la luna dava un tocco magico proiettando sulla sabbia l’ombra di un’acacia. Siamo stati accolti dai nomadi nella loro tenda per condividere qualche cena a base di cuscus, allietati dai loro canti accompagnati dal suono dei coperchi da cucina e da un tamburo fatto con una pentola chiusa con una camera d’aria da camion. Persone semplici, la cui quotidianità è scandita da ritmi antichi, che vivono dell’essenziale, che godono del niente che hanno. Ancora una volta ho cercato di entrare in quella realtà provando a spogliarmi della mia presunzione, del mio sapere tutto, delle mie capacità, immedesimandomi nell’Altro… non nel diverso! Ho goduto dell’amicizia, nessuno mi ha chiesto di che religione fossi. Il responsabile di un villaggio mi disse: “non importa di che religione tu sia ne’ a quale religione io appartenga, l’importante è che siamo amici”».

Anche il ricavato di questa 11^ edizione, dal titolo Incontrare l’altro, andrà alle Suore Domenicane del SS Rosario e quest’anno contribuirà a sostenere la realizzazione di importanti progetti nella Missione di Zouan-Hounien (Costa d’Avorio).

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Sala Grande della Basilica di San Lanfranco
Indirizzo: via S. Lanfranco, 4
Quando: da sabato 2 aprile 2016 a domenica 10 aprile 2016
Orario: giorni feriali: 15.00-19.00, sabato e festivi: 10.00-13.00/15.00-19.00
Note:
Ingresso: libero
 
 
Pavia, 01/04/2016 (13839)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool