Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 22 settembre 2019 (299) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Musica e archeologia
» MathsJam
» EX|ART Film Festival
» Cafè Sensoriàl
» Camminare
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» 7 wonders di Davide Bussoleni.
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Festival di Gypsy
» Birrifici in Borgo
» Up-to-Penice
» Note d'acqua
» Swing and Jazz
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» Festival delle Farfalle
» Il romanzo di Baslot

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Presentazione inutile
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 13781 del 11 marzo 2016 (2038) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
A tu per tu con… la testa di Paride
A tu per tu con… la testa di Paride

Il prossimo incontro con Uno:Uno. A tu per tu con l’opera, l’iniziativa, che conduce alla scoperta delle collezioni dei Musei pavesi, è fissato per domenica 20, alle 16.30 presso i Musei Civici, con la conversazione sul tema Il disegno come banco di prova per gli artisti della Scuola Civica di Pittura di Pavia: la testa di Paride.

Giunta quest’anno alla III edizione, la rassegna ha come obiettivo quello di consentire ai partecipanti di concentrarsi, di volta in volta, su un singolo capolavoro.

I disegni oggetto della visita provengono dall’Archivio della Scuola di Pittura, offrono una ricca varietà di riproduzioni di statue in gesso e coprono un periodo che va dalla prima metà del XIX secolo fino agli anni ‘30 del Novecento.

«Particolarmente interessante - ha dichiarato Silvia Salvaneschi, relatrice della conferenza - è il disegno di un allievo della scuola pavese datato 1872, che ritrae la testa di Paride di Antonio Canova, e che rappresenta una testimonianza degna di nota. Secondo i documenti d’archivio, infatti, era presente nella collezione della Scuola di Pittura il calco in gesso dell’opera originale in marmo del grande scultore Antonio Canova, oggi non pervenuto nella raccolta dei Musei Civici di Pavia.
L’appuntamento del 20 marzo consente quindi di approfondire una realtà suggestiva della storia locale, incentrata sulla collezione di Scultura moderna e Gispoteca, recentemente inaugurata presso i Musei Civici, attraverso un confronto di testimonianze artistiche interessanti, dal disegno - testa di Paride - alle opere in gesso esposte -Testa di Elena - affrontando infine un legame con la scultura del neoclassicismo di Antonio Canova e i protagonisti della mitologia antica
».

La conferenza sarà introdotta da un momento musicale con l’intervento al flauto di Chiara Bissolotti e Serge Kpamenan, che eseguiranno il duetto op.2 n.2 di J. J. Quantz.

Si segnala inoltre che, all’interno del ricco programma di visite guidate proposte dai Musei Civici in tutti i week-end del mese di marzo, nello stesso giorno, alle 15.30, sarà possibile scoprire o riscoprire proprio la collezione di Scultura moderna e Gipsoteca dei Musei Civici di Pavia.

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Musei Civici del Castello Visconteo
Indirizzo: V.le XI Febbraio
Quando: domenica 20 marzo 2016
Orario: 16.30
Note: La visita guidata alla seziona Scultura moderna e Gipsoteca è gratuita, mentre il biglietto di ingresso alla sezione è di 4 € (ingresso gratuito per i possessori di My Museum Card).
Come sempre anche l’ingresso a Uno:Uno. A tu per tu con l’opera è gratuito per tutti i possessori di My Museum Card, la carta che apre le porte dei Musei Civici del Castello Visconteo per 365 giorni. Per chi non fosse in possesso della My Museum Card l’iniziativa è aperta al costo simbolico di 1 euro: un piccolo contributo  alla salvaguardia del patrimonio artistico e culturale della città.
Per informazioni: 0382/399770.

 
 
Pavia, 11/03/2016 (13781)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool