Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 27 giugno 2019 (379) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV
» Pavia in poesia 2019
» Pi Greco Day 2019
» Festival del Dialogo tra Uomini e Donne
» Scarpadoro – si aprono ufficialmente le iscrizioni!
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» IV Marcia dei diritti dei bambini e dei ragazzi
» Festival dei Diritti
» Ticino Ecomarathon
» Mostra dei Funghi
» Autunno Pavese: tante novità
» Marathon Vigevano Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» La bellezza della scienza
» Presentazione inutile
» Maria Corti: una vita per la parola. Un viaggio editoriale
» Walking the Line
» Pillole di... fake news
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Schiavocampo - Soddu
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 13775 del 8 marzo 2016 (4539) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
E con la vita avrebbe ancora giocato…
E con la vita avrebbe ancora giocato…

A 100 anni esatti dalla pubblicazione dell’Antologia di Spoon River, i cui personaggi affascinarono e ispirarono le canzoni di De Andrè, al fine di ripercorrere un itinerario poetico e culturale, nasce il progetto E con la vita avrebbe ancora giocato… - Pavia per De Andrè, un viaggio nell’universo poetico di Fabrizio De Andrè e Edgar Lee Masters, una serie di eventi che offrono un’occasione per far in modo che i testi poetici d’autore, così straordinariamente “alti” e così straordinariamente “terreni”, possano continuare ad essere veicolo di divulgazione di idee, di conoscenze, di emozioni, di cultura ed a generare stili di vita e di pensiero cui anche le nuove generazioni possano ispirarsi.

Cuore dell’evento saràla mostra Fernanda Pivano e Fabrizio De André. Ricordi tanti e nemmeno un rimpianto,che sarà inaugurata il 10 marzo alle17.00presso la prestigiosa cornice del Salone Teresiano - Biblioteca Universitaria (Mibact).
In mostra i documenti autografi di Fabrizio De Andrè (Andrea, Bocca di Rosa, Il Pescatore…) provenienti dal Fondo Fabrizio De Andrè Biblioteca Umanistica di Siena, con il Patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus. Le lettere autografe di Cesare Pavese a Fernanda Pivano concernenti la traduzione dell’Antologia  di Spoon River (1^ edizione Einaudi, 1943), attraverso la Fondazione Corriere della Sera – Archivio storico. La mostra è realizzata in collaborazione con il Centro per gli studi sulla tradizione manoscritta di autori moderni e contemporanei dell’Università di Pavia.

Mercoledì sera, alle 21.30 aSpazioMusica, appuntamento con “Epitaffiando” di e con Alberto Patrucco da Necrologica: un libro lapidario e canzoni di Georges Brassens.

Diversi poi gli appuntamenti con Speciale Pavia in Poesia:

Sabato 12 - ore 10.00 alla Biblioteca Bonetta - Il linguaggio in festa: atelier di poesia con Claudio Mustacchi (per iscrizioni: amicibonetta@gmail.com).
Venerdi 18 - ore 21.00 in S. Maria Gualtieri - La parola, cristallo di respiro. La poesia di Paul Celan a cura di Biblioteca Bonetta e Ass. Amici della Bonetta.
Sabato 19 - ore 17.00 presso Arte 17, piazza Cavagneria - Premiazione concorso Il mio verso libero, e - alle 21.00 in S. Maria Gualtieri - Poesia a memoria. Le poesia della nostra infanzia e adolescenza, a cura di: Biblioteca Bonetta e Ass. Amici della Bonetta.
Domenica 20 - ore 17.00: Libreria Delfino – “Illuminati da Spoon River” a cura di Poesia in faccia (libro).
Lunedì 21 - Giornata Internazionale della Poesia - ore 9.30 al Salone Teresiano – Scuole In Poesia: epigrammi in greco, a’cimma in poesia, Seneca, I Sepolcri, variazioni su Il matto, T-shirt “poetiche”, chitarre ed ukulele… e - alle 21.00 in S. Maria Gualtieri - La Poesia venne a cercarmi, a cura di Biblioteca Bonetta e Ass. Amici Bonetta. 

Da aprile in poi in programma altri numerosi appuntamenti, tra i quali, il 9 aprile, la presentazione del libro La mia prima volta con De André. 305 storie (edito da IBIS): una raccolta, iniziata  in sordina un paio di anni fa da Daniela Bonanni e Gipo Anfosso,  è arrivata al traguardo dei 305 testi, scritti da persone di ogni età (dai 10 agli 82 anni), uno spaccato di Storia e di storie, tutte diverse e tutte speciali, con Fabrizio De André a collegare vite e generazioni. A seguire, dalle 21.00, Pavia canta De André: le canzoni di Faber risuoneranno nel centro storico della città, in collaborazione con Notti Acustiche.

Il 15 aprile, alle 21.00, al  Teatro Fraschini il concerto, con Ellade Bandini, Giorgio Cordini, Mario Arcari e Vittorio De Scalzi. Grandi musicisti, che hanno accompagnato la carriera del cantautore. Così accanto alle canzoni, fioriscono aneddoti, emozioni e momenti magici: quelli della vita vissuta sui palchi di tutta Italia. In scena anche  i Per sempre coinvolti, Quartetto Artemide e i Sacher Quartet.

Dal 5 fino al 16 aprile esposizione nelle vetrine dei negozi dei singoli testi del libro  con  richiesta ai negozianti di allestire vetrine con album, cd, libri su De André. Inserimento nel menù di alcuni ristoranti di una ricetta ligure presente nelle canzoni di De Andrè: a ‘cimma …

Domenica 17, alle 15.00 nella Sala del Commiato del Cimitero Maggiore, il reading-concerto Dei pensieri la condensa di Davide Ferrari e poesie di Jules Laforgue. Con Davide Ferrari, Alice Marini, Nicolò Pozzi, Giacomo De Barbieri. In collaborazione con SOCREM Pavia.

Per il mese di maggio, sabato 14 - ore 14.30 nel Cortile del Castello Visconteo - Fantasia, visioni, lenti speciali… a partire  dall’Ottico di Fabrizio De André. Mostra dei lavori delle scuole materne ed elementari. A cura di Unicef Pavia, in collaborazione con il CSV Pavia, nell’ambito di BambinFestival.
Al Teatro Fraschini, all’interno della rassegna Scuole in scena: La seconda vista (l’ottica dell’autismo), lo spettacolo del laboratorio teatrale della scuola speciale Dosso Verde a cura di Stefania Grossi-Teatro delle Chimere; mentre al Conservatorio Franco Vittadini  il concerto per quartetto d’archi dedicato a musiche del Novecento e contemporanee il cui “centro” è costituito dall’esecuzione di Un piccolo Requiem d’inverno, lavoro del compositore Ugo Nastrucci, docente dell’Istituto. I materiali tematici tratti da alcune canzoni di Fabrizio sono stati rielaborati con le tecniche compositive della musica contemporanea. 

Così, Pavia diventa una città che si unisce attraverso Fabrizio De André: la musica e la poesia sono un ponte tra nuove e vecchie generazioni che cantano insieme sulle note del grande cantautore.

 
 Informazioni 
Dove: Pavia
Indirizzo: varie sedi della città
Quando: da mercoledì 9 marzo 2016 a mercoledì 25 maggio 2016
Orario: mostra: da lun. a ven. 8.30-18.30, sab. 8.30-13.30
Note: Mostra ad ingresso libero - Informazioni allo 0382/33223

 
 
Pavia, 08/03/2016 (13775)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool