Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 15 aprile 2021 (428) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un anno al Fraschini
» I Fratelli Lehman
» Il Gabbiano
» Caffè Corretto
» After Miss Julie
» Se il tempo fosse un gambero?
» Ogni volta che si racconta una storia
» Teatro Fraschini: Stagione 2018/2019
» Il corpo che... avanza
» Novecento
» Spirito di Copenaghen
» Quà quà attaccati là
» Sette topi in cucina. Chi ha paura di Le Grand Miaò?
» Stelle Erranti. Perché il vento non le porti via
» Ed ero più mata de prima
» Piccoli Crimini Coniugali
» Sogno di una notte di mezza sbronza
» Fabule & Scarpule
» Il Mercante di Monologhi
» Tramp

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 13734 del 22 febbraio 2016 (2293) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il circo capovolto
Il circo capovolto

Liberamente tratto dal romanzo di Milena Magnani, lo spettacolo Il circo capovolto, di e con Andrea Lupo, approda sabato sera al Teatro Moderno di Vigevano.
Uno spettacolo intenso ed emozionante, prodotto dal Teatro delle Temperie in collaborazione con Teatro dell’Argine, che offre allo spettatore un vortice in cui memoria, appartenenza, famiglia e sangue si mescolano a guerra, deportazioni, tradimenti, fughe e vendetta.

Un circo
costretto in dieci scatoloni in attesa di liberare tutto il suo carico di storie di umanità, di gioia e leggerezza.
Un uomo in fuga che si racconta a un gruppo di bambini di un campo rom e lascia a loro in eredità quegli scatoloni, che oltre a un circo contengono tutta la storia della sua famiglia.
Sette bambini con occhi pieni di incantamento, trovano finalmente fra un trapezio, cinque clave e qualche vecchio costume, una nuova speranza di riscatto e di felicità.

Branko Hrabal è morto, sette pugnalate lo hanno ucciso fuori da un campo nomadi. Vicino al suo corpo c’è Senija, una bambina che lo guarda come aspettando che si svegli.
Branko è arrivato in quel campo con i dieci scatoloni del circo ereditato da suo nonno.
Nel campo ha trovato un gruppo di bambini curiosi che lo hanno quasi obbligato a raccontare la storia di quegli scatoloni.
E raccontando, Branko ha potuto trasmettere a quei bambini una possibilità di futuro, forse di riscatto.
Nascosti nelle cantine di un vecchio palazzo abbandonato, i bambini ispirati da Branko, hanno lavorato sodo e hanno dato vita ad un nuovo circo un circo sottoterra, un circo capovolto.

«Lo spettacolo nasce, prima di tutto, dalla curiosità verso un popolo, quello Rom – confessa Andrea Lupo – che pur vivendo all’interno della nostra comunità,  non ne ha mai veramente fatto parte e ha mantenuto nei secoli la propria identità pur mescolandosi e immergendosi in culture diverse, fra popoli differenti. Le differenze sono il vero filo rosso di questo spettacolo. Differenze come valori aggiunti e non come ostacoli, non come limiti invalicabili, non come pretesti per allontanarsi. 
Differenze come occasioni, come opportunità, come incontri. Differenze fra le persone che vivono all’interno dei campi; fra chi vive nei campi e chi vive fuori. Differenze fra chi arriva nei campi e chi nasce già nei campi e da lì non ha nessuna speranza di andarsene. Differenze fra chi non è neppure più in grado di immaginare una differenza per se, per la propria famiglia, per la propria gente e chi invece riesce ancora a vedere negli occhi curiosi dei bambini una possibilità di futuro e forse di riscatto
».

 
 Informazioni 
Dove: Vigevano - Teatro Moderno
Indirizzo: Via San Pio V, 8
Quando: sabato 27 febbraio 2016
Orario: 21.00
Note: Biglietti - Intero: 12 euro, Ridotto: 8 euro.
Prevendita senza sovrapprezzo presso il teatro: il sabato dello spettacolo (17.30-18.30)
Info/prenotazioni: 348/1127776

 

 

La Redazione

Pavia, 22/02/2016 (13734)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool