Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 6 aprile 2020 (1017) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Barbiere di Siviglia
» Il Barbiere di Siviglia a Torre d'Isola
» La Traviata per Mortara on Stage
» My Fair Lady
» Un ballo in maschera
» Il Fraschini apre con Le nozze di Figaro
» Madama Butterfly
» Les contes d’Hoffmann
» Tè per due
» Al Cavallino Bianco: operetta gioiosa a Mede
» Don Carlo... al Don Bosco
» Bulli e Pupe al Cagnoni
» Rigoletto apre la stagione al Don Bosco
» Equivoci e sorrisi con Cin Ci Là
» La prima della Scala... a Vigevano
» Trovatore a Mede
» Valverde Opera Festival
» Nozze a Vigevano…
» L’Elisir d’Amore
» Un Barbiere… pocket!

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 13701 del 12 febbraio 2016 (2843) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il Barbiere di Siviglia
Il Barbiere di Siviglia

Il 20 febbraio 1816, al Teatro Argentina di Roma, Il Barbiere di Siviglia, opera buffa in due atti musicata da Gioachino Rossini sul libretto di Cesare Sterbini, tratto dalla commedia omonima di Beaumarchais, viene messa in scena per la prima volta e… termina tra i fischi. La prima replica, però, decretò il successo di Rossini, che oscurò la precedente versione di Paisiello e diventò poi una delle opere più rappresentate al mondo consacrando Figaro, il brillante barbiere nonché "factotum della città", come uno dei personaggi più amati dai melomani.

Quest’opera, che aveva come titolo originale Almaviva, o sia l'inutile precauzione, vede, appunto, il Conte d’Almaviva, potente nobiluomo, innamorarsi di Rosina, giovane orfana sivigliana.

Anche Don Bartolo, il suo tutore, è intenzionato sposarla per arrivare ad amministrare la sua ricca dote, così la tiene segregata in casa proibendole ogni contatto con l’esterno. 
Il Conte sotto mentite spoglie, fa di tutto per vederla e parlarle, incluso rivolgersi a Figaro, barbiere di Siviglia che lo riconosce, di mettere in atto alcuni stratagemmi per far sì possa comunicare con l’amata attraverso dei biglietti…

Duecento anni dopo la prima, InCanto in Musica celebra l’evento con un allestimento autoprodotto, completo di costumi, coro e orchestra.

In scena, domenica prossima al Teatro Don Bosco di Pavia, Daniele Caputo, vincitore del Concorso lirico internazionale Teatro Besostri di Mede, nei panni di Figaro, e Arina Alexeeva, vincitrice del Concorso Aslico 2016, in quelli di Rosina; con loro sul palco: Carlo Giacchetta (Conte di Almaviva), Giancarlo Tosi (Don Bartolo), Michele Filanti (Don Basilio), Eleonora Boaretto (Berta) ed Enrico Gaudino (Fiorello/Ufficiale) diretti da Nadia Matteucci.
L'orchestra InCanto in Musica sarà accompagnata dalla Corale Franco Vittadini (direttore Gianluca Fasano, maestro del coro Filippo Dadone).

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Teatro Don Bosco
Indirizzo: via San Giovanni Bosco 4
Quando: domenica 21 febbraio 2016
Note: Biglietti 23 e 20 euro in vendita presso Libreria Clu di corso Carlo Alberto a Pavia.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 333/6136152 o 333/4443051, e-mail: biglietti@croma2000.it 

 

La Redazione

Pavia, 12/02/2016 (13701)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool