Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 22 aprile 2021 (479) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un anno al Fraschini
» I Fratelli Lehman
» Il Gabbiano
» Caffè Corretto
» After Miss Julie
» Se il tempo fosse un gambero?
» Ogni volta che si racconta una storia
» Teatro Fraschini: Stagione 2018/2019
» Il corpo che... avanza
» Novecento
» Spirito di Copenaghen
» Quà quà attaccati là
» Sette topi in cucina. Chi ha paura di Le Grand Miaò?
» Stelle Erranti. Perché il vento non le porti via
» Sogno di una notte di mezza sbronza
» Ed ero più mata de prima
» Piccoli Crimini Coniugali
» Fabule & Scarpule
» Tramp
» Il Mercante di Monologhi

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 13566 del 11 dicembre 2015 (2357) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il Prezzo
Il Prezzo

Il prezzo (1968) è ambientato nel 1929. Due fratelli si incontrano dopo qualche anno dalla morte del padre per sgomberare dagli oggetti accumulati nel corso di una vita un appartamento che sta per essere demolito: Victor, lasciati gli studi, si è arruolato in polizia per mantenere il vecchio padre.Walter, lontano dalle responsabilità familiari, è diventato uno stimato chirurgo.
Questo casuale pretesto li riporta con un tuffo nel passato, tornano a galla vecchie incomprensioni e bugie nascoste. Le vite sono determinate dalle scelte che, con il passare del tempo, mutano nel fluire dell’esistenza.

Un capolavoro letterario di Miller, con personaggi vivi e vulnerabili, che fotografa la devastante crisi economica americana e che trova spunti nel nostro presente. In scena il granitico Umberto Orsini insieme al ferreo Massimo Popolizio e l’affabile Alvia Reale.

Arthur Miller, autore americano nato a New York nel 1915, dopo il successo di Erano tutti miei figli(1947), raggiunse la popolarità con Morte di un commesso viaggiatore (1949) con il quale vinse il premio Pulitzer. Impegnato nella difesa dei diritti civili, scrisse, tra gli altri, Uno sguardo dal ponte(1955).
 
 Informazioni 
Dove: Stradella - Teatro Sociale di Stradella
Indirizzo: vicolo Faravelli, 2
Quando: domenica 20 dicembre 2015
Orario: 21.00
 
 
Pavia, 11/12/2015 (13566)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool