Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 4 aprile 2020 (1013) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» 10 per Pavia a Catania!
» Il Demetrio su Amadeus
» La Sella Plicatilis a Magdeburgo
» Adotta un'orchidea!
» Beatles Next Generation: bufala o realtà?
» Oh, questa è bella! (appendice sanremese)
» George Harrison - Living in the material world
» I ragazzi della Via Stendhal
» Una tela del Procaccini a Lungavilla
» Donald & Jen MacNeill e i Lowlands
» La musica in Portogallo
» Cucina ebraica in Lomellina
» Mistero a Pavia
» Musica e auto
» La colomba… Ha fatto l’uovo!
» Musica ceca
» Una giornata a Camillomagus
» Piva piva l'oli d'oliva
» Sodalizio gastronomico...
» CicloPoEtica 2010

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Apre in Varzi Bottega Oltrepò
» BirrArt 2019
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Autunno Pavese: tante novità
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Sagra della ciliegia
» Pop al top - terza tappa
» Birre Vive Sotto la Torre
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 135 del 10 giugno 2001 (2973) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Una ciliegia tira l'altra
Una ciliegia tira l'altra

Si è appena conclusa l'annuale "Festa della ciliegia" di Bagnaria, una delle località più rinomate per la produzione di frutta della Comunità montana dell'Oltrepò, e, per tutti coloro che hanno acquistato questi deliziosi frutti rossi, ecco alcuni suggerimenti sulla loro conservazione e consumo.

L'albero di ciliegio fu importato in Europa dall'Asia Minore, in aprile la sua stupenda e profumatissima fioritura bianca, riveste l'albero, tanto che a distanza, sembra ricoperto di neve!

I frutti, tra i primi "di stagione" a maturare, purtroppo sono reperibili per un brevissimo periodo, da Giugno a Luglio, ma anche ad Agosto e possibile trovarne ancora, anche se la qualità non è eccezionale.

Anche il periodo di conservazione delle ciliegie è limitato, essendo molto sensibili al freddo è bene tenerle in un luogo fresco e poco umido, possibilmente in sacchetti di carta invece che di plastica.

Ricche di calcio e fosforo, con buone quantità di ferro e vitamina A, danno un medio apporto di zuccheri e proteine e sono consigliate in piccole quantità nelle diete ipocaloriche. Si consiglia di acquistare i frutti sodi, senza ammaccature e dal picciuolo verde vivo.

Contrariamente a quanto si pensa, il picciolo delle ciliegie non è affatto tossico, al contrario è ricco di tannino, sali e potassio: con 10 g di piccioli e ¼ di litro di acqua bollente, si prepara un infuso disintossicante e diuretico, particolarmente adatto per diete dimagranti!

Se poi desiderate guastare le ciliegie per tutto l'anno, la migliore soluzione è quella di preparare una bella scorta di marmellata, da conservare sottovetro nella vostra dispensa!

Procuratevi un chilo di zucchero per ogni chilo di frutta pulita, un limone, una mela. Dopo aver lavato e asciugato bene le ciliegie, snocciolatele e mettetele in un recipiente con lo zucchero e la mela sbucciata, pulita e tagliata a fette sottili. Cuocete adagio fino a quando la preparazione comincia a addensarsi, quindi spegnete il fuoco, aggiungete il succo del limone e qualche pezzetto di buccia tagliata sottile. Dopo qualche ora rimettete sul fuoco e cuocete sino a quando la marmellata risulterà consistente.

Così anche in inverno si potrà gustare un'ottima crostata di ciliegie!

 
 Informazioni 
 

Delia Giribaldi

Pavia, 10/06/2001 (135)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool