Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 2 giugno 2020 (1049) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Squali, predatori perfetti"
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» Lady Be Mosaici Contemporanei
» Oltre lo sguardo
» Looking for Monna Lisa
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Il "Duchetto" di Pavia
» Libri al Fraccaro
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 13452 del 30 ottobre 2015 (3410) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Teatro in Guerra. Pavia 1914 – 1920
Teatro in Guerra. Pavia 1914 – 1920

Si apre a Pavia nel Salone Teresiano, la mostra Il Teatro in Guerra. Pavia 1914 – 1920, organizzata dalla Biblioteca Universitaria con il patrocinio di Prefettura, Provincia, Comune e Università di Pavia e della Società Italiana di Musicologia, che resterà aperta fino al 31 gennaio 2016.

All'inaugurazione, con i curatori Mariateresa Dellaborra e Alessandro Peroni, parteciperanno Giulio Guderzo, Luisa Erba e Giampaolo Azzoni.

L'esposizione, realizzata nell'ambito dei Grandi eventi del MiBACT per il Centenario della Prima Guerra Mondiale, vuole raccontare come la cultura e la vita cittadina, abbiano vissuto e sofferto gli accadimenti di quei tragici anni, e prende avvio dalla preziosa collezione di locandine teatrali conservate nel Fondo Morani della Biblioteca, cui fanno da contrappunto articoli di giornali, programmi teatrali, libretti d'opera, pubblicazioni dell'epoca, materiale fotografico e documentale eterogeneo.

Dalle grandi opere liriche allestite ancora nel 1914, si passa, durante la guerra, a rappresentazioni che avevano, molto spesso, uno scopo benefico: sostegno e sottoscrizioni per vedove e orfani, per i reduci dal fronte, per i danni alla città, fino alla realizzazione del monumento agli studenti caduti, tuttora esistente in Università.
Non solo: anche durante il dopoguerra, caratterizzato dalla chiusura dei teatri danneggiati e dall'allestimento di operette e spettacoli "leggeri", il quadro che emerge dalle testimonianze in Mostra rivela in pieno i danni e i rischi che l'"inutile strage" comportò anche per i paesi "vincitori".

Alla mostra partecipano "la Provincia pavese" con una media partnership e il Museo storico "G. Beccari" di Voghera, che ha gentilmente offerto divise, medaglie, cartoline e altro materiale.

 
 Informazioni 
Quando: dal 5 novembre 2015 al 31 gennaio 2016
Dove: Salone Teresiano Biblioteca Universitaria di Pavia, Strada Nuova 65, Pavia

 

 
 
Pavia, 30/10/2015 (13452)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool