Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 26 maggio 2019 (378) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Giochi d'acqua... dolce o salata?
» Risate Solidali
» Giornata del Naso Rosso
» L'Aquila, 6 aprile 2009: una svolta nella comprensione e percezione dei terremoti italiani
» Presentazione inutile
» Open Day al Vittadini
» Maria Corti: una vita per la parola. Un viaggio editoriale
» SEMI
» "Com' è profondo il mare"
» Ti si moj zivot - Tu sei la mia vita
» A tu per tu con Federico Zandomeneghi
» Scuola per cuccioli e le loro famiglie
» Le cose in comune
» Pavia Barocca
» Flower Salad, una mostra di Alice Romano
» Contrahecha a la de El Milanés
» Vivere con gli animali
» Piccolo canto di Resurrezione
» IngannaMente...

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Presentazione inutile
» La bellezza della scienza
» Maria Corti: una vita per la parola. Un viaggio editoriale
» Pillole di... fake news
» Walking the Line
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Schiavocampo - Soddu
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Flower Salad, una mostra di Alice Romano
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Colloquio sull'Europa
» Severino Boezio: la filosofia tra religione e poesia
» IngannaMente...
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 13437 del 23 ottobre 2015 (3109) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Tre eventi per una mostra!
Tre eventi per una mostra!

Si chiuderà in gran stile la mostra 1525-2015 Pavia, la Battaglia, il Futuro. Niente fu come prima, con alcuni eventi interessanti in programma per novembre.

Le composizioni musicali dedicate alla battaglia di Pavia costituiscono il nucleo centrale della conversazione dal titolo Tutti venite armati! Canti, danze e musiche di battaglia alla corte di Francesco Sforza che, domenica 1 novembre (alle ore 17) il musicista Maurizio Schiavo terrà nell'ambito delle iniziative legate al 490esimo anniversario dell'evento. La pagina più celebre dedicata alla battaglia che ridisegnò il panorama geo-politico europeo è un'ampia composizione a quattro voci del fiammingo Matthias Werrecore, intitolata appunto la Bataglia Taliana.
A partire da questo suggestivo brano, che illustra in “presa diretta” i momenti salienti dello scontro che oppose le truppe di Carlo V all'armata francese di Francesco I, la conferenza procederà presentando gli altri brani scritti per festeggiare la vittoria dell'esercito imperiale e il reinsediamento degli Sforza.
Oltre a un'ampia ricostruzione dell'ambiente musicale della corte milanese del primo Cinquecento, verrà infine approfondito il tema della “musica di battaglia”, uno dei più fortunati generi musicali del Rinascimento.

Domenica 8 novembre (ore 16) sarà protagonista la presentazione del libro Una zuppa da re, a cura di Paolo Rovati. L’incontro sarà presentato dallo scrittore Mino Milani, introdotto dallo storico Luigi Casali e accompagnato dall’esposizione di un’opera dipinta dall’artista pavese Miriam Prato sul tema della Battaglia di Pavia.
 
A chiudere il calendario per il finissage della mostra, sabato 28 novembre (alle ore 20.30, con possibilità di replica) la compagnia Idea Danza di Pavia presenterà Danza e Battaglia – immagini, suoni e storie dalla Battaglia di Pavia, una performance itinerante realizzata in stazioni, che avrà luogo all’interno dello spazio espositivo e che culminerà nella grande sala che ospita l’arazzo. Lo spettacolo, che prevede un alternarsi di danza e di recitazione, cercherà di riassumere le atmosfere della battaglia in maniera simbolica e astratta, riprendendo l’iconografia degli arazzi per poi trasformarli in pura danza. Il finale, che prevede il coinvolgimento di tutti gli artisti in una coreografia di gruppo (con parte recitata e musica dal vivo), sarà una trasfigurazione che scioglie la drammaticità della battaglia in un luogo senza tempo della memoria.
La performance sarà realizzata da: Simone Magnani (coreografo), Mariachiara Montagnari (attrice), Elena Bensi (testi), Marinella Di Fazio (musicista), e i danzatori Simona Balzano, Riccardo Battistotti, Kate Bovo, Marta Fraccaro, Giulia Magrini, Alessandra Monteforte, Chiara Piacentini. Ingresso con prenotazione.
 
 Informazioni 
Quando: 1, 8 e 28 novembre 2015
Dove: Castello Visconteo Viale XI Febbraio 35, Pavia
Ingresso con biglietto mostra, 7  euro, ridotto 5 euro 

 
 
Pavia, 23/10/2015 (13437)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool