Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 28 gennaio 2020 (299) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Passeggiate di Quartiere
» Merenda di fine estate
» Via degli Abati
» Week end di Farfalle...
» La birra dei Celti al castello di Stefanago
» A caccia di tartufi
» Il salame di Varzi e la corte dei Malaspina
» Aperitivo con vista: le api dei monti
» Da Varzi a Portofino
» Orchidee in Oltre
» Butterflywatching in Valle Staffora…. In cerca di rarità
» In bocca al lupo
» Tra vino e castelli
» Pane al pane
» Da Fego al rifugio Nassano
» Sentiero dei Castellani
» Tra i vigneti del Versa sul sentiero delle torri
» Passeggiata tra storia, natura e benessere....
» Le sabbie dell’Oltrepò
» Lunapiena Bike

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
» Festival delle Farfalle
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 13425 del 19 ottobre 2015 (3524) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
In Oltrepò tra mele e castagne
In Oltrepò tra mele e castagne
Uno degli Itinerari del Gusto che l’Associazione Via del Mare sta realizzando su tutto il territorio provinciale sarà al centro dell’escursione in calendario per domenica prossima.

Si sviluppa in alta collina per 8 km, immerso nel tipico ambiente naturale, rurale e agricolo di questa fascia collinare dell’Oltrepò Pavese, ed è caratterizzato da estesi boschi di querce e castagni, frutteti e campi di grano, torrenti incassati in vallecole solitarie, graziosi borghi antichi dalle case in pietra locale.
L’itinerario permette di apprezzare le valenze naturalistiche, paesaggistiche, storico-cuturali ma anche gastronomiche del territorio, offendo la possibilità di visitare due aziende agricole (frutta e formaggi) con degustazioni guidate.

Ci si incammina a piedi verso la frazione Moglie di Ponte Nizza, dove si terrà una visita guidata dei frutteti dell’azienda “Valle Nizza”, in particolare i filari di meli carichi di succosi frutti.
Al termine della visita si sale lungo un’ampia mulattiera immersa nei boschi di castagno e roveri, per giungere alla cosiddetta “pozza dei cinghiali”, dove  il percorso continua a mezzacosta all’ombra di pini neri, con suggestivi scorci sull’Abbazia di Sant’Alberto.

Raggiunta l’Abbazia si pranzerà al sacco ai tavoli da picnic, per poi godersi la visita guidata del monumento religioso, con i suoi interni affrescati, il suo grazioso chiostro, le sue leggende. Quindi si prosegue verso Pizzocorno, attraversando rigogliosi castagneti, raccogliendo castagne e passando per la medievale mulattiera, ancora lastricata in pietra, sulla quale transitò a cavalo il leggendario imperatore Federico Barbarossa, recentemente fatta riemergere dai volontari di AVM.

In breve si raggiungono i ruderi del Castello di Pizzocorno e, successivamente, si scende al piccolo borgo omonimo, per arrivare all’azienda agricola “Oranami”, dove si allevano bovini e capre da latte per la produzione di gustosi formaggi e dove si coltiva grano per produrre pane e focacce bio.
Ci si ferma per una visita dell’azienda e un assaggio/acquisto dei loro prodotti, quindi si prosegue per Moglie, per tornare alla prima azienda produttrice di frutta da agricoltura a lotta integrata. Qui si potranno assaggiare/acquistare le mele di stagione e acquistare confetture, mieli e altri prodotti.

L’escursione sarà guidata dal naturalista e guida escursionistica ambientale Pierre Greppi, mentre Emilio Francioso, guida sensoriale e presidente della Comunità del Cibo dell’Oltrepò Pavese (SlowFood-TerraMadre) guiderà i partecipanti in un interessante excursus sugli abbinamenti fra prodotti gastronomici. La visita guidata dell’Abbazia di Sant’Alberto sarà a cura di una guida storica di Viaggi di Tels.

 
 Informazioni 
Dove: ritrovo in Frazione Moglie presso l’Azienda Agricola Valle Nizza - Ponte Nizza
Quando: domenica 25 ottobre 2015, ore 9.00
Partecipazione: 25 € (20 € per i soci AVM), per bimbi da 8 a 12 anni 15 €, per bimbi fino a 8 anni 5 €. La quota comprende: Guida Ambientale Escursionistica, Guida sensoriale, merenda dell'escursionista (2 panini, frutta e acqua), con degustazioni di frutta, torte, succo di mele, formaggi, pane nelle due aziende visitate, visita della medievale Abbazia di Sant’Alberto di Butrio.
Iscrizione obbligatoria entro il 23 ottobre a info@viadelmare.pv.it - cell. 388.1274264

 

La Redazione

Pavia, 19/10/2015 (13425)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool