Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 26 marzo 2019 (221) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» #quandocaddelatorrecivica
» M'illumino di meno"-Edizione 2019
» Laboratorio di calligrafia
» Natale al Broletto
» Vallone Social Crew
» Scienziati in Prova
» Villa Necchi: “Luoghi del Cuore"
» Settimana del giovane naturalista
» Scienziati in Prova - L'impatto della Scienza sullo Società
» Visite al Museo della Bonifica
» Mercatino dei Piccoli
» Giornata internazionale "Rom Sinti e Caminanti"
» Pavia in Poesia 2018
» UniPV Innovation - Mission Impossible: Fundraising
» Baviera. La Terra di Re Ludwig
» Tenga il Resto
» Make it Geco: X-mas Open Day
» LiberAmortara
» Laboratori sul reciclo
» Mercatino dei Piccoli

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Pedalata urbana
» Bentornata Primavera!
» Giornate FAI di Primavera
» Ultimo respiro
» Visita alla chiesa di San Francesco
» Violetta e le altre...
» Sulle tracce di Bernardino a Pavia
» Alla scoperta di Carlo Forlanini
» Sotto la Cupola
» Cena di frontiera
» Pavia in guerra
» Visita al Museo di Archeologia
» Uno:Uno Kids: l'album fotografico di Maria Cozzi
» Storie e ricordi di Grandi Guerre
» Nuova sezione permanente: la 'Sala del collezionista. Grafica e arti minori'
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 13400 del 12 ottobre 2015 (2472) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
“Aperti per Voi”
“Aperti per Voi”

I Volontari Touring per il Patrimonio Culturale, che animano l’iniziativa “Aperti per Voi”, aprono al pubblico un nuovo sito a Pavia. Il Museo del Risorgimento, simbolo della città ottocentesca e della memoria storica dei pavesi, entra a far parte dei luoghi di “Aperti per voi” l’iniziativa promossa dal Touring Club Italiano che permette a cittadini e turisti la visita di luoghi d’arte e di cultura spesso chiusi al pubblico o aperti con limitazioni di orario.

Ogni sabato e domenica, il Museo del Risorgimento, parte dei Musei Civici con sede nel Castello Visconteo, sarà visitabile dalle 10 alle 18 grazie ai Volontari Touring. Il Museo nasce per volere della Municipalità nel 1885, ottenendo il generoso concorso dei cittadini, che donano una grande quantità di documenti, libri, fotografie e oggetti eterogenei, ai quali si sono nel tempo aggiunti ulteriori lasciti.
Il percorso è articolato in tre grandi sale: dopo un accenno alla dominazione asburgica, la prima sala è dedicata agli anni francesi e al Regno Lombardo Veneto. Nella seconda sala, nel pantheon degli eroi risorgimentali, un posto di rilievo spetta alla famiglia Cairoli, di grande rinomanza per il ruolo avuto nel processo di unificazione nazionale. La terza sala si apre con uniformi, armi, equipaggiamenti dei diversi eserciti. Il fenomeno Garibaldi, con la costruzione del suo mito, costituisce un altro approfondimento, così come i documenti relativi alla storia stessa del museo sono una riflessione sulla natura dell’istituzione e sulle interpretazioni del Risorgimento. Il percorso si conclude con il ricordo di alcune personalità locali di rilievo mentre un accenno alla I Guerra mondiale apre al nuovo secolo.
 
“Questo è il quarto importante luogo che apriamo a Pavia – afferma Franco Iseppi, Presidente del Touring Club Italiano – ed è la chiara dimostrazione del peso, sempre maggiore, che ricopre il volontariato culturale. I Volontari del Touring si qualificano per tenere aperti sistematicamente, e non solo sporadicamente, una serie di siti e operano per costruire un profondo senso di appartenenza del bene culturale reso accessibile alla comunità dei residenti e dei visitatori. Il crescente impegno dei volontari - conclude Iseppi - è un indicatore del forte radicamento al territorio e del senso di responsabilità nei confronti non solo della propria città, ma anche del Paese in generale”.

 “Tra il Comune di Pavia e il Touring Club Italiano – dicono Massimo Depaoli, Sindaco di Pavia e Giacomo Galazzo, Assessore alla Cultura - si è creata una sinergia grazie alla convenzione stretta tra i due partner, che favorisce la promozione e la diffusione della conoscenza dei beni culturali nel territorio della città, sostenendo attivamente l’offerta al pubblico e l’opportunità di visitare le ricche collezioni dei Musei Civici. E, insieme, - conclude Depaoli - valorizza il volontariato in quanto espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo: tutti coloro che si dedicano con passione alla cura e al mantenimento della cultura, i numerosi volontari che ogni giorno aiutano a tenere vivo e accessibile il patrimonio culturale e artistico”. 

 
 Informazioni 
 
 
Pavia, 12/10/2015 (13400)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool