Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 21 luglio 2019 (557) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Festival di Gypsy
» Birrifici in Borgo
» Up-to-Penice
» Note d'acqua
» Swing and Jazz
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» Festival delle Farfalle
» Il romanzo di Baslot
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Lo sguardo Oltre
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Giochi d'acqua... dolce o salata?
» Giornata del Naso Rosso
» Risate Solidali
» L'Aquila, 6 aprile 2009: una svolta nella comprensione e percezione dei terremoti italiani
» Presentazione inutile
» Open Day al Vittadini

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Presentazione inutile
» La bellezza della scienza
» Maria Corti: una vita per la parola. Un viaggio editoriale
» Pillole di... fake news
» Walking the Line
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 13399 del 9 ottobre 2015 (2897) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Cast - Collezioni d’Arte Scultorea del Territorio
Cast - Collezioni d’Arte Scultorea del Territorio

Laboratori, conferenze e visite guidate fanno da anteprima alla conclusione del progetto di rete CAST – Collezioni d’Arte Scultorea del Territorio e all’inaugurazione dei nuovi allestimenti museali.

Da giovedì prossimo, per tutto il mese di novembre i partner coinvolti – i Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia (capofila del progetto), il Museo di Archeologia dell’Università degli Studi di Pavia (Sistema museale di Ateneo), il Museo della Certosa di Pavia, la Raccolta Museale “Regina” di Mede, l’Associazione Culturale AR.VI.MA. di Pavia e l’Istituto di Istruzione Superiore A. Volta – Sezione Liceo Artistico di Pavia – hanno organizzato un ricco calendario di 

Laboratori sul calco in gesso, conferenze dedicate ad opere, artisti e all’importanza dei gessi nell’arte moderna e contemporanea, visite guidate alle sedi museali dei partner coinvolti, anche in lingua e per ipovedenti… Ad aprire il calendario, giovedì 15 ottobre (ore 17.00) presso il Museo di Archeologia dell’Università degli Studi di Pavia, sarà Mimesi. Studio plastico sul movimento, la performance visiva di Teatri35, un nucleo artistico attivo da diversi anni nel campo della sperimentazione e del rapporto-incontro tra teatro, arti visive e musica dal vivo.

Punto di partenza della loro ricerca è l’esigenza di portare il “teatro” fuori dal teatro, fuori da quel contesto protetto in cui il pubblico risulta pronto ad accogliere un’opera. Misurarsi con l’imprevedibilità, con la possibilità di confrontarsi con un pubblico poco educato al gusto strettamente teatrale, rappresenta per Teatri35 l’opportunità di sperimentare liberamente e di inserire i lavori in contesti ricchi di stimoli e allo stesso tempo fortemente ricettivi. Il tutto attraverso un linguaggio semplice, che adoperando costruzioni e decostruzioni di immagini fonde musica e testi.

Nuovi strumenti di conoscenza e la creazione di itinerari tematici in luoghi particolarmente significativi per la storia dell’arte e del patrimonio in essi contenuto: le gipsoteche. È stato questo l’obiettivo primario del progetto CAST – Collezioni d’Arte Scultorea del Territorio(che ha ottenuto un contributo di 175.000 euro dalla Regione Lombardia), teso ad ampliare l’offerta culturale storico-artistica sul territorio lombardo e presentato al pubblico nel dicembre 2014. Costituire quindi una rete ideale che collegasse le collezioni museali dislocate in vari luoghi del territorio provinciale (dal Pavese alla Lomellina), ognuna delle quali caratterizzata almeno da una tipologia di gessi.

Ci sono i gessi “archeologici”, copie di esemplari della statuaria greca e romana, quelli tra Tardogotico e Barocco della Certosa di Pavia – modelli importanti per la conoscenza e la conservazione della migliore tradizione scultorea italiana – e poi quelli originali dell’Otto e Novecento, frutto della creatività di artisti – per lo più di formazione lombarda – che hanno rinnovato la plastica “moderna”, dalle prove romantiche di Giovanni Spertini al realismo di Tallone, al delicato simbolismo di Romolo Del Bo, al tocco scapigliato di Medardo Rosso (di cui i Musei pavesi possiedono la prima opera documentata); e poi le opere di Leonardo Bistolfi, campione della scultura liberty; di Regina Cassolo, protagonista prima della scultura del Futurismo e poi del Movimento Arte Concreta; di Alfonso Marabelli, campione della scultura celebrativa e funeraria dedicata ai professori pavesi, i cui busti ornano i porticati dell’Ateneo e del Cimitero; di Emilio Testa, medaglista di fama internazionale di cui si conservano i modelli in gesso di conii per papi e capi di stato; e i gessi didattici per l’insegnamento del disegno acquistati da Giorgio Kienerk nel primo trentennio del ‘900, quando, in qualità di direttore della Scuola di Pittura volle fortemente che l’accademia cittadina si dotasse di un cospicuo nucleo di gessi didattici, a suo parere essenziali per la formazione dei giovani allievi disegnatori e scultori “moderni”.

L’inclusione nel percorso di conoscenza e valorizzazione del patrimonio museale anche di due nuclei di gessi “didattici” presenti nel liceo artistico  e nell’accademia pavese (opere, comunque di proprietà comunale) corrisponde alla volontà di sottolineare come questo genere di materiali, oltre al riconosciuto valore estetico ed artistico, abbia da un lato una assai significativa finalità formativa ed educativa (in relazione anche al concetto di “copia”, di “calco”, di “replica”) e dall’altro lato ottimamente si presti a sviluppare quelle esperienze di visite tattili per portatori di deficit visivi, che i Musei del Sistema pavese hanno avviato nel corso degli ultimi anni. 

Prossimi appuntamenti in calendario:

Giovedì 22 ottobre
Ore 15.00 - Laboratorio sul calco in gesso a cura di Mario Colella
presso il Cortile delle Magnolie, Palazzo Centrale dell’Università, Corso Strada Nuova.
È richiesta la prenotazione: annaletizia.magrassi@unipv.it, tel. 0382/986916
Ore 18.00 - Del buon uso dei calchi: collezioni pubbliche e private tra Ottocento e Novecento, Conferenza di Marcello Barbanera
(Università La Sapienza, Roma)
presso la Sala del Camino del Broletto, Piazza della Vittoria
 
Sabato 24 ottobre
Ore 15.00 - Visita guidata al Museo della Certosa di Pavia
 
Sabato 31 ottobre
Ore 15.00 - Visita guidata alla Raccolta Archeologica e Gipsoteca dell’Università di Pavia
 
Sabato 7 novembre
Ore 10.00 - Visita guidata alla Raccolta Museale “Regina” di Mede
Ore 15.00 - Visita guidata alla Raccolta Museale “Regina” di Mede in lingua Inglese

Domenica 8 novembre
Ore 10.00 - Visita guidata alla Raccolta Museale “Regina” di Mede
Ore 15.00 - Visita guidata al Museo della Certosa di Pavia in lingua inglese

Sabato 14 novembre
Ore 10.00 - Visita guidata alla Sezione di Scultura moderna e Gipsoteca dei Musei Civici di Pavia
Ore 15.00 - Visita guidata alla Sezione di Scultura moderna e Gipsoteca dei Musei Civici di Pavia in lingua Inglese
 
Domenica 15 novembre
Ore 10.00 - Visita guidata alla Sezione di Scultura moderna e Gipsoteca dei Musei Civici di Pavia
Ore 16.30 - Presenza-Assenza. Il gesso nell'arte contemporanea, conferenza di Paolo Sacchini
presso la sala conferenze dei Musei Civici di Pavia
 
Sabato 21 novembre
Ore 10.00 - Visita tattile alla Raccolta Museale “Regina” di Mede
 
Domenica 22 novembre
Ore 16.30 - Una città per gli scultori, conferenza di Silvia Salvaneschi
presso la sala conferenze dei Musei Civici di Pavia
 
Sabato 28 novembre
Ore 16.00 - Visita tattile alla Raccolta Archeologica e Gipsoteca dell’Università di Pavia
 
Domenica 29 novembre
Ore 16.30 - Medardo Rosso. Ritratto di Pacifico Buzio, conferenza di Susanna Zatti
presso la sala conferenze dei Musei Civici di Pavia
 
 Informazioni 

 

 
 
Pavia, 09/10/2015 (13399)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool