Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 15 settembre 2019 (365) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.
» Mostra illustrazioni e fumetti di LUCIOP

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Il romanzo di Baslot
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Prima che le foglie cadano
» Presentazione inutile
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 13377 del 2 ottobre 2015 (2103) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Maria Corti. Le voci della scrittura
Maria Corti. Le voci della scrittura

A cento anni dalla nascita, un’importante mostra celebra Maria Corti: studiosa, scrittrice e organizzatrice di cultura, a lungo docente presso l’Ateneo pavese,  Maria Corti. Le voci della scrittura, è organizzata dal Centro Manoscritti dell’Università di Pavia e dalla Fondazione Maria Corti in collaborazione con il Settore Cultura del Comune di Pavia.L’inaugurazione alla mostra sarà preceduta da un incontro, nella Sala Conferenze del Broletto, durante il quale saranno letti alcuni brani dalle opere della scrittrice milanese.

Maria Corti. Le voci della scrittura illustra attraverso i materiali dell’archivio Corti, le immagini e gli audiovisivi, il rapporto tra l’attività critica e la scrittura narrativa di Maria Corti (Milano, 1915-2002), filologa, critica letteraria, scrittrice e semiologa. Nel percorso espositivo è proposto anche un itinerario tra le carte di illustri autori italiani del Centro Manoscritti dell’Università di Pavia, istituito dalla stessa Corti mentre era docente nell’Ateneo pavese.

Il percorso espositivo si articola in tre sezioni.
Nella prima, incentrata sull’attività critica, si approfondisce un caso esemplare, il saggio del 1961 relativo all’attribuzione del poemetto cinquecentesco Delfilo: i materiali d’archivio permettono di ricostruire la ricerca avventurosa della Corti, definita la “Perry Mason della filologia”. E proprio al mondo della detective story è ispirato il video che fa da controparte audiovisiva dei materiali esposti.
La seconda è dedicata alle opere più significative: i romanzi Cantare nel buio, L’ora di tutti, Il ballo dei sapienti, Le pietre verbali. Le carte relative alle Pietre verbali testimoniano un’operazione artigianale di copia e incolla, che colpisce chi oggi è abituato alla videoscrittura, nonché la ricerca sulla lingua e sul contesto storico del Sessantotto pavese (riviste, ciclostilati, ecc.).
Elementi e aspetti del clima culturale del Sessantotto si trovano anche nella bacheca dedicata ai materiali del Fondo Davide Turconi dell’Università di Pavia, uno dei giacimenti di documenti cinematografici più importanti a livello internazionale, che illustra come «il cinema entrando nell'università abbia anticipato molte delle richieste del movimento studentesco» (Luigi Chiarini).
L’infografica Le due scritture, a chiusura della sezione, riassume la vastissima attività di Maria Corti, ricordando le sue pubblicazioni più importanti.
La terza sezione propone materiali del Centro Manoscritti, concepito da Maria Corti alla fine degli anni Sessanta e diventato oggi uno dei più importanti archivi letterari italiani del Novecento. Accanto al volume Ombre dal Fondo sono esposte carte di Italo Calvino, Carlo Emilio Gadda e Gio Ponti di cui Maria Corti parla nell’intervista realizzata nel 1997 per la trasmissione RAI I fanatici del libro. Questa intervista diventa – all’interno dell’allestimento – una sorta di video-guida ai materiali esposti, scelti tra i manoscritti e i dattiloscritti donati al Centro da poeti e scrittori come Eugenio Montale, Romano Bilenchi, Mario Luzi, Paolo Volponi e Alda Merini.
L’infografica Rapporti, basata su dati elaborati a partire dal ricchissimo epistolario conservato presso la Fondazione Maria Corti, offre un’immagine della fitta rete di relazioni nazionali e internazionali della studiosa, in grado di superare le logiche di scuola e i limiti delle singole discipline.

Il percorso della mostra è integrato da un itinerario multimediale, curato da Paolo Lipari e Federica Villa, che dialoga con i materiali cartacei esposti, sviluppando un contrappunto visivo che ne illumina e arricchisce i contenuti.

Una diffrazione della scrittura culminante nella videoinstallazione finale, Pagine vive, dedicata al celebre romanzo di Maria Corti L’ora di tutti, dove le immagini scoperte in terra d’Otranto avvicinano al pensiero creativo della scrittrice, ne fanno percepire passi e movenze, stringendo l'abbraccio tra il passato della storia e il presente della vita.

 
 Informazioni 
Dove: nello Spazio per le Arti contemporanee del Broletto, Piazza della Vittoria - Pavia
Quando: 8-31 ottobre 2015, da martedì a venerdì ore 16-19, sabato e domenica 10.00-13.00; 16.00-19.00
Ingresso: libero

 
 
Pavia, 02/10/2015 (13377)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool