Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 28 ottobre 2020 (173) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Carnevale al Museo della Storia
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Apre in Varzi Bottega Oltrepò
» BirrArt 2019
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Autunno Pavese: tante novità
» Zuppa alla Pavese 2.0
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Pop al top - terza tappa
» Sagra della ciliegia
» Birre Vive Sotto la Torre
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 13360 del 22 settembre 2015 (2813) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Rice - I Sapori del Riso Italiano
Rice - I Sapori del Riso Italiano

Un mare a scacchi, formato dalle risaie e punteggiato da castelli. Questa è la Lomellina, terra di riso e storia. Una storia che inizia nel XV secolo e che ancora oggi è parte di questa terra e delle sue tradizioni. Tutto questo verrà raccontato a "Rice - I Sapori del Riso Italiano" il 26 e 27 settembre 2015 che per la prima volta sarà ospitato nei suggestivi ambienti delle  Scuderie Ducali e della Sala dell'Affresco nel Castello Sforzesco di Vigevano.

Il programma della manifestazione, che guarda all'esperienza di successo delle edizione del passato riproponendone gli aspetti più apprezzati dal pubblico, è stato arricchito nell'anno di Expo, per meglio celebrare quella cultura millenaria dedicata al cibo che affonda le proprie radici nella nostra storia e nelle nostre tradizioni.
Quest'anno, infatti, lo spettatore/visitatore potrà immergersi in Rice anche attraverso degustazioni teatralizzate, un'esperienza nuova curata dalla compagnia teatrale Koinè, divisa in tre momenti che racconteranno il territorio della Lomellina e della Provincia di Pavia con sapori, profumi, percorsi visivi, sensoriali e che vedrà lo spettatore come parte attiva della rappresentazione. Il racconto così creato si dipanerà dal Riso, con una performance dove due attrici ne canteranno le tecniche di produzione e lavorazione, le proprietà nutrizionali e la cultura nata attorno alla sua coltivazione, dalle mondine alle storie legate al riso. Lo spettatore parteciperà annusando, assaggiando e imparando i segreti millenari del territorio che per primo cominciò a coltivare il riso.
Ci si potrà poi immergere nello spettacolo dedicato alla degustazione dei vini dell’Oltrepo Pavese e del vino principe di questa zona, il Bonarda, che per l'occasione verrà abbinato al Salame d'Oca Igp di Mortara. La degustazione non si limiterà al normale assaggio dei vini, ma andrà oltre, costruendo un percorso fatto di sapori, tatto e profumi della terra argillosa e calcarea culla dei vini dell'Oltrepo.
Il terzo momento è quello dedicato al Risotto durante il quale le mille ricette ad esso dedicate saranno un modo per scoprire la cultura di questi territori, dove ogni ingrediente, ogni abbinamento, ha una storia da raccontare e da assaggiare. Il racconto e la degustazione saranno tutt’uno, dando vita a uno spettacolo davvero coinvolgente.

Le novità della manifestazione, però, non si limitano alle degustazioni teatralizzate, infatti quest'anno gli ospiti potranno provare anche il Gran Ristorante del Riso, dove si alterneranno due ristoranti d'eccezione del nostro territorio: sabato 26 a fare gli onori di casa sarà il ristorante Alla corte di Leone (Olevano Lomellina), mentre domenica toccherà allo chef stellato Enrico Gerli del ristorante I Castagni (Vigevano)  deliziare i palati dei presenti.
Anche quest'anno poi come di consueto non mancherà la possibilità di degustare i piatti a  base di riso abbinati con birre e vino nella "Corte del Riso", acquistare i prodotti d'eccellenza del territorio nel "Mercato del Riso"  e infine  intrattenersi in quel salotto dall'atmosfera famigliare che ha sempre contraddistinto la manifestazione.
 
Nello stesso week-end si terrà, come da tradizione, anche la Sagra del Salame d’Oca a Mortara. Quest'anno, quindi, i due eventi uniranno le forze permettendo ai turisti di scoprire i due prodotti che contraddistinguono questi territori. Sarà un'occasione unica per scoprire Vigevano, Mortara e la Lomellina con le loro bellezze architettoniche e naturalistiche: “un padiglione” a cielo aperto che mette in mostra le sue eccellenze.  Dagli anni Settanta, la Sagra del Salame d’Oca Igp coniuga tradizione culinaria e storia locale con la sfilata in costume e il Palio degli arcieri che rievocano il dominio su Mortara del Duca Ludovico Sforza detto “il Moro”. Oltre cinquecento figuranti sfileranno la domenica pomeriggio animando il centro della città. 
 
 Informazioni 
Quando: 26-27 settembre, dalle 11 alle 23
Dove: Scuderie Ducali e Sala dell'Affresco del Castello Sforzesco - Vigevano
Ingresso: libero

 

Comunicato Stampa

Pavia, 22/09/2015 (13360)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool