Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 23 settembre 2018 (525) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Merenda di fine estate
» Via degli Abati
» Week end di Farfalle...
» La birra dei Celti al castello di Stefanago
» A caccia di tartufi
» Il salame di Varzi e la corte dei Malaspina
» Aperitivo con vista: le api dei monti
» Da Varzi a Portofino
» Orchidee in Oltre
» Butterflywatching in Valle Staffora…. In cerca di rarità
» In bocca al lupo
» Tra vino e castelli
» Pane al pane
» Da Fego al rifugio Nassano
» Sentiero dei Castellani
» Tra i vigneti del Versa sul sentiero delle torri
» Passeggiata tra storia, natura e benessere....
» Le sabbie dell’Oltrepò
» Lunapiena Bike
» Quattro passi tra le foglie d'autunno

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Maratona fotografica
» Corso di acquarello naturalistico
» Antiche cultivar tradizionali locali lombarde ortive
» The Big Draw
» Merenda di fine estate
» Notte dei pianeti con eclissi totale della luna
» Al Giardino delle farfalle
» Passeggiata nel bosco
» Via degli Abati
» Settimana del giovane naturalista
» Il fantastico mondo degli insetti
» Visite al Museo della Bonifica
» Festa del Roseto
» Passeggiata cinofila notturna
» Festa dell'Oasi Lipu
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 13273 del 16 luglio 2015 (2070) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Week-end di trekking sul Monte Bianco
Week-end di trekking sul Monte Bianco
Splendide escursioni, panorami mozzafiato, laghi, ghiacciai, avvistamento animali, boschi, fiori e relax lungo i sentieri delle valli del Monte Bianco per il fine settimana escursionistico proposto dall’Associazione Via del Mare.

Si raggiunge in auto la località Chapy di Val Sapin (Courmayeur), dove si lasceranno le auto e si inizierà l’escursione. Si risale il versante settentrionale della Val Sapin.
Dapprima si cammina nei boschi di larici e abeti, poi oltre i 2100 metri, si entra nella fascia della tundra alpina, caratterizzata da rocce, erba, fiori, muschi e licheni. Con una salita moderatamente ripida si raggiunge il Col Liconi (2674 m), in posizione molto panoramica sulla catena del bianco e sul Lago Liconi. Da qui si prosegue verso la cima di Testa Liconi, passando per un piccolo laghetto circondato da fioriture di Genepì.

Dalla cima di Testa Liconi si gode di un panorama eccezionale e unico in primo luogo sulla catena del Bianco e poi su gran parte della Valle d’Aosta e sulla Vanoise, con una carrellata di 4000 mozzafiato. Poco al di sotto della cima si trova lo splendido Bivacco Pascal, dove si potrà prepare la cena (fornello a gas presente) e pernottare.

Durante la serata, si potranno scattare splendide foto al tramonto e al cielo stellato, così come, al secondo giorno, per chi volesse alzarsi prima dell’alba, sarà possibile scattare suggestive foto dei giochi cromatici al levar del sole.
Dopo la prima colazione si sistema il proprio zaino, ci si gode ancora un po’ la meraviglia di questo luogo e poi ridiscende a Chapy per il rientro in auto a casa propria.

Durante le escursioni sarà possibile l’avvistamento di stambecchi, camosci, pernici bianche, coturnici, aquile, volpi, marmotte, ermellini.

Il programma di questa proposta week-end prevede 2 giorni di escursionismo per persone dotate di una preparazione escursionistica e una forma fisica medio alta, si tratta, infatti, di un percorso con difficoltà E+.
Non sussistono difficoltà tecniche ma occorre un buon allenamento. Il cammino - 9 km tra andata (3.30 h) e ritorno (2.30 h), con un dislivello di 1300 metri - si svolge sempre su sentieri ben tracciati, a tratti ripidi. Da non sottovalutare, poi, la quota (si sfiorano i 3000 m).

Si consigliano: abbigliamento da trekking estivo alpino. La sera/notte/mattina al bivacco fa freddo, con possibilità anche di temperature che scendono, seppur di poco, sotto lo zero. Occorre quindi portarsi indumenti caldi (maglione, cappello e quanti in pile, giacca a vento, eventuale calzamaglia per la notte). Portare eventualmente un piccolo asciugamano. In bivacco ci sono coperte di lana, quindi il saccoapelo è inutile ma portare il saccolenzuolo per questioni igieniche.
Avere con se il pranzo al sacco sia per il sabato, sia per la domenica. Per la cena e la colazione la guida si accorderà su cosa portare in bivacco direttamente con gli iscritti. Il bivacco dispone di un bagno interno comune ma non sempre utilizzabile (dipende dalla riserva di acqua piovana nel serbatoio).
Non dimenticare la crema solare ad alta protezione (da 30 in su, meglio la 50+). 

 
 Informazioni 
Dove: ritrovo al parcheggio del casello autostradale di Gropello.
Quando: 18 e 19 luglio 2015, ore 7.00
Partecipazione Guida Escursionistica per 2 giorni: 30 euro. Sconto 20% per ragazzi dai 12 ai 14 anni.
Il pernottamento presso il bivacco è gratuito. Numero minimo 5 persone, massimo 8.
Iscrizione obbligatoria telefonando alla guida Pierre Greppi al 388/1274264 o scrivendo una email: pmgreppi@gmail.com entro il 16 luglio

 
 
Pavia, 16/07/2015 (13273)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool