Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 12 novembre 2019 (1181) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un patrimonio ritrovato
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Un patrimonio ritrovato
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Essenzialità dell'inessenziale
» Un oceano di silenzio
» La grande bellezza dei libri
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth
» Pinocchio&Co - Festival dei Classici per ragazzi
» Piazza Fontana prima e dopo
» Domenica di carta
» Cristoforo Colombo a fumetti
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 1320 del 16 settembre 2003 (4064) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
ArtEscarpe
Un disegno di Andy Wharol

Mostre, concerti, laboratori didattici per bambini, conferenze con artisti, stilisti e opinionisti: tutto questo è artEscarpe, la manifestazione ideata dall'Amministrazione comunale di Vigevano per promuovere il Castello Sforzesco e inaugurare il suo nuovo polo museale.

Fulcro della settimana di eventi culturali è l'apertura della nuova sede del Museo della Calzatura e della Pinacoteca Civica: negli spazi restaurati delle prime due scuderie sarà possibile ammirare calzature di ogni epoca e paese del mondo insieme al patrimonio pittorico della città.

La pianella di Beatrice d'este, moglie di Ludovico il Moro, le scarpe indossate da Papa Giovanni XXIII durante il Conclave del 1958, la ricostruzione della calzatura di Luigi XIV (il "Re Sole") e quelle appartenute a Benito Mussolini sono solo alcuni degli esemplari storici in mostra al museo, che spaziando poi dagli zoccoli olandesi, agli stivali esquimesi, dai mocassini delle tribù indiane ai "guetas"giapponesi, offre una panoramica davvero interessante su un oggetto spesso considerato, a torto, solo come un vezzo femminile, facile preda delle "battute di caccia" nei negozi.

E a proposito di scarpe famose... Che dire delle scarpe di Andy Wharol?

Da grafico pubblicitario a personaggio dei spicco della Pop Art: chi non ricorda le serigrafie dei barattoli di zuppa Campbell's, delle bottigliette di Coca Cola o del volto di Marilyn Monroe? Oggetti del quotidiano di ogni americano e un "mito" imposto dai medie come ideale femminile al pari di un prodotto commerciale. Serigrafie che divennero manifesto della società dei consumi americana degli anni Sessanta.

"Ci sono tre cose che trovo sempre belle - sosteneva l'artista - il mio solito vecchio paio di scarpe che non mi fa male, la mia stanza da letto, e la dogana degli stati Uniti quando torno a casa".
Ma non sarà "quel vecchio paio di scarpe" ad essere in mostra, bensì sei opere, realizzate tra il '55 e '56 che evidenziano il dono che possiede l'artista nel riuscire ad identificare un prodotto con una persona reale.

Le "Golden Shoes" - così vengono presentate - raffigurano una serie di scarpe colte di profilo, realizzate con la tecnica della blotted line e decorate con foglie d'oro. Scarpe che vennero dedicate a divi e dive del cinema di quell'epoca: Mae Wrst, Julie Andrews, James Dean, Elvis Presly e personalità del jetset newyorkese: il travestito Christine Jorgensen e lo scrittore Truman Capote...

 
 Informazioni 
The Golden Shoes

Dove: c/o Museo della Calzatura, Seconda Scuderia del Castello - Piazza Ducale Vigevano
Quando: dal 20 settembre al 10 ottobre 2003
Orari di apertura: feriali: 10.00-12.00 e 14.30-18.30,
sabato e domenica: 10.00-19.00
Ingresso: libero
Nel corso della settimana (dal 20 al 28 settembre) gli ingressi ai Musei e alle mostre sono gratuiti

Per informazioni:
Ufficio turismo Città di Vigevano
Tel.: 0381/299269
E-mail: sre@comune.vigevano.pv.it
Web: www.comune.vigevano.pv.it/culturali/artEscarpe1.html

 

La Redazione

Pavia, 16/09/2003 (1320)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool