Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 21 ottobre 2017 (400) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Torre in Festa
» Arriva la FAImarathon a Varzi
» Ticino Ecomarathon
» Castello Malaspina Dog Show
» Autunno Pavese DOC
» OltreGusto
» Made in Pavia
» Lebici, Pavia su due ruote Festival
» Festa dell’Uva di Broni
» Vigevano Medieval Comics
» Gran Ballo di Ferragosto
» Festa Medievale a Brallo di Pregola
» Torneo Nazionale di Tennis in Carrozzina
» Legal Run
» Merendona del Sorriso
» Oltrefestival
» ‘Veterane e 500 tra le risaie
» Africando 2017
» A Vigevano è Festa della Musica
» Giochi Ducali

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Ticino Ecomarathon
» Canoe Marathon Vigevano Pavia
» Ciclismo eroico. Storia del ciclismo pavese
» Torneo Nazionale di Tennis in Carrozzina
» Legal Run
» La kinesiologia arriva a Varzi
» Armonia: Festival di proposte per il Benessere
» Nel Centenario del Giro, ricordando Fausto Coppi e Marco Pantani
» 55esima edizione per la “classica”
» Itinera Civitatis Run
» Officinalia
» Biciclettata per ricordare
» Running a 6 zampe
» Che impresa essere donna
» Corsa Podistica 17^ Palio del Quartiere Pavia Est
 
Pagina inziale » Sport e Benessere » Articolo n. 13121 del 15 maggio 2015 (3136) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Pavia vs Pisa
Pavia vs Pisa

Pavia contro Pisa, ritorna la sfida tra i due atenei in occasione della tradizionale Regata Universitaria di Canottaggio: la 53° edizione, che  vedrà come città ospite Pavia, si disputerà un percorso di 500 metri nel tratto tra la zona Idroscalo e il Ponte Coperto.

La manifestazione prevederà anche lo svolgersi di gare di contorno con canoe e dragonboat, da quest'anno nel cortile del Rettorato, è stata allestita anche una mostra di barche storiche, dai barcè alle canoe alle barche di canottaggio, visitabile fal 19 al 24 maggio, con la quale si intende ricordare la vocazione e tradizione remiera pavese.

La Regata  è una sfida in “otto fuori scalmo” (8+) che si disputa annualmente tra le due Università, sotto il patrocinio dei Magnifici Rettori dei due Atenei.
Dal 1929 la competizione si svolge alternativamente sui fiumi Arno e Ticino. La lunga tradizione e la forte rivalità sportiva fanno della Pavia – Pisa un unico nel suo genere tanto da essersi guadagnata la definizione di Boat Race italiana.

Scrive Michele Cattane, laureato in Storia Contemporanea alll’Università di Pavia, autore di  una rigorosa ricerca sulla Regata, lavoro in seguito al quale ha scritto il volume Atleti, goliardi, fascisti – La regata universitaria “Pavia – Pisa” tra politica e sport (1929 – 1940):
A inventare la gara fu il giornalista e politico toscano Lando Ferretti, che concepì un'idea semplice ma ambiziosa: non solo prendere la Oxford-Cambridge Boat Race come modello per una simile competizione italiana, ma trasformare una gara di canottaggio in un mezzo per servire i fini totalitari del regime. 
... La Pavia-Pisa, nelle sue intenzioni, doveva così diventare l'avanguardia e il manifesto di una nuova Università per l'Italia fascista, dove forgiare nella mente, nello spirito e nel corpo i costruttori di un futuro impero: un'Università imperniata sui collegi e in cui lo sport doveva rivestire un ruolo di primo piano.
...Le prime dodici edizioni (1929-1940) conobbero un notevole successo. Frutto di una meticolosa preparazione agonistica e coreografica, la gara divenne anno dopo anno uno spettacolo sempre più grandioso, in cui l'intera cittadinanza, studenti e abitanti, autorità e corpo accademico, era coinvolta in un tifo accanito.
,,, La Pavia-Pisa, tra alterne vicende, dal 1947 è risorta come l'evento sportivo che oggi ben conosciamo, senza pretese di addestramento militare o indottrinamento politico. E’ tornata ad essere una tradizione fortemente sentita: una tradizione di cui, nonostante le ormai remote origini ideologiche, possiamo tutti andare fieri.

Gli equipaggi (maschili) sono interamente composti da studenti regolarmente iscritti ai due Atenei e sovente alcuni sono anche atleti della Squadra Nazionale. 
Tra i pavesi che hanno fatto parte dell’equipaggio di Pavia si segnalano Andrea Re, otto volte Campione del Mondo e componente della squadra olimpica di Atlanta nel 1996, Paolo Marostica, medaglia d'Oro ai Campionati del Mondo a Hazewinkel in Belgio nel 1985 e alle Universiadi a Zagabria nel 1987, Simone Forlani, Campione Mondiale nel 1999 a St. Catharines e Paolo Grugni, Campione del Mondo nel 2005 a Amsterdam.

 

 
 Informazioni 
Quando: sabato 23 maggio 2015, ore 16.00
Dove: tra idroscalo e Ponte Coperto, Pavia

 

Paola Hotellier

Pavia, 15/05/2015 (13121)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti