Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 23 settembre 2018 (538) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Merenda di fine estate
» Via degli Abati
» Week end di Farfalle...
» La birra dei Celti al castello di Stefanago
» A caccia di tartufi
» Il salame di Varzi e la corte dei Malaspina
» Aperitivo con vista: le api dei monti
» Da Varzi a Portofino
» Butterflywatching in Valle Staffora…. In cerca di rarità
» Orchidee in Oltre
» In bocca al lupo
» Tra vino e castelli
» Pane al pane
» Da Fego al rifugio Nassano
» Sentiero dei Castellani
» Tra i vigneti del Versa sul sentiero delle torri
» Passeggiata tra storia, natura e benessere....
» Le sabbie dell’Oltrepò
» Lunapiena Bike
» Quattro passi tra le foglie d'autunno

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Maratona fotografica
» Corso di acquarello naturalistico
» Antiche cultivar tradizionali locali lombarde ortive
» The Big Draw
» Merenda di fine estate
» Notte dei pianeti con eclissi totale della luna
» Al Giardino delle farfalle
» Passeggiata nel bosco
» Via degli Abati
» Settimana del giovane naturalista
» Il fantastico mondo degli insetti
» Visite al Museo della Bonifica
» Festa del Roseto
» Passeggiata cinofila notturna
» Festa dell'Oasi Lipu
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 13046 del 14 aprile 2015 (2141) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Al Monte di Pietra Parcellara
Al Monte di Pietra Parcellara

Una piramide rocciosa racconta una storia di milioni di anni fa… Si trova in Val Trebbia, nel piacentino, e a proporne la visita è l’associazione Via del Mare, per domenica prossima.

Provenendo da Piacenza e risalendo la Val Trebbia, cattura lo sguardo una montagna dall’aspetto particolare, sia per la forma piramidale, sia per la caratteristica roccia che la compone interamente, dal colore verde scuro, in parte brunito dall’ossidazione. Si tratta del Monte di Pietra Parcellara.

Raggiunto l’abitato di Perino, sulle rive del Trebbia, la montagna domina la valle come una enorme piramide, tanto da far dire a qualcuno che la Pietra ricorda in piccolo il Cervino.

La roccia verde scuro che caratterizza il monte è l’ofiolite e serpentinite, l’unica roccia del nostro Appennino settentrionale ad avere origini magmatiche, a differenza di tutte le altre che sono di origine sedimentaria marina.
Pietra Parcellara rappresenta il maggiore affioramento, fra quelli della regione appenninica della 4 province, di quello che fu un antichissimopavimentooceanico.

Durante l’escursione -  7 km di sviluppo,  2 ore e 30 minuti all’andata e 2 ore al ritorno - la guida racconterà la storia geologica di questa regione e l’origine di questa affascinante montagna.
Dagli 836 metri della sua cima, si aprono splendidi panorami sulla Val Trebbia con i suoi dolci colli coltivati e costellati di graziosi borghi e i monti delle valli appenniniche confinanti.

Sino all’Oratorio della Parcellara, piccola chiesetta posta poco sotto la cima, l’itinerario segue sterrate e sentieri ora fra campi coltivati, ora all’ombra di boschi. Dall’Oratorio sino alla cima il sentiero sale fra le roccette sommitali della montagna, senza presentare, comunque, difficoltà.
Ritorno lungo il medesimo itinerario.

Necessario abbigliamento da trekking primaverile, a strati, portare con se una giacca wind-stop, un maglione e un cappello in pile. Portare il pranzo al sacco e una borraccia. Consigliati i bastoncini da trekking. L’escursione non richiede grandi sforzi fisici, tuttavia, come per ogni escursione, è necessario godere di buona salute e essere persone che svolgono un minimo di attività fisica.
Sono accettati i cani, purché non siano aggressivi (da tener presente che nel tratto finale di salita alla cima è necessario tenere i cani al guinzaglio).
 

 
 Informazioni 
Dove: ritrovo al parcheggio di fronte al negozio di tendaggi, sulla circonvallazione di Stradella, tra l’ingresso autostrada Torino-Piacenza e l’Esselunga
Quando: domenica 19 aprile 2015, ore 8.00
Partecipazione: per i soci AVM la partecipazione prevede un contributo minimo di 5 €, per i non soci adulti un contributo minimo di 10 €, per i non soci bimbi sotto i 10 anni un contributo minimo di 6 €.
Non sono comprese nella quota: spese di viaggio. Si raggiunge la località di ritrovo con la propria auto.
Per informazioni e iscrizioni: e-mail a info@viadelmare.pv.it o tel. 388/1274264, iscrizione entro il 18 aprile, fornendo nome e cognome dei partecipanti e un numero di cellulare.

 

La Redazione

Pavia, 14/04/2015 (13046)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool