Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 18 novembre 2019 (286) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Passeggiate di Quartiere
» Merenda di fine estate
» Via degli Abati
» Week end di Farfalle...
» La birra dei Celti al castello di Stefanago
» A caccia di tartufi
» Il salame di Varzi e la corte dei Malaspina
» Aperitivo con vista: le api dei monti
» Da Varzi a Portofino
» Orchidee in Oltre
» Butterflywatching in Valle Staffora…. In cerca di rarità
» In bocca al lupo
» Tra vino e castelli
» Pane al pane
» Da Fego al rifugio Nassano
» Tra i vigneti del Versa sul sentiero delle torri
» Sentiero dei Castellani
» Passeggiata tra storia, natura e benessere....
» Le sabbie dell’Oltrepò
» Lunapiena Bike

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
» Festival delle Farfalle
» Passeggiate di Quartiere
» Lavanda e farfalle...
» Filippo Solibello, Stop plastica a mare
» Giochi d'acqua... dolce o salata?
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 1304 del 9 settembre 2003 (2257) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il sentiero di caccia del re
Una veduta dell'Argentera

Domenica prossima tutti con il Gea in Val di gesso, per un'escursione lungo quello che fu uno dei sentieri di caccia di re Vittorio Emanuele II.

La Val Gesso è la valle principale del parco naturale delle Alpi Marittime - lembo meridionale della catena alpina che divide la pianura piemontese dalla costa nizzarda -, istituito nel 1995, in seguito all'unione di più aree protette: il Parco Naturale Argentera, la Riserva del Bosco e dei Laghi di Palanfrè e alcuni territori limitrofi, a costituire il più grande parco naturale del Piemonte.

L'area - confinante con il parco nazionale francese del Mercantour - copre infatti quasi 30.000 ettari e racchiude numerose cime oltre i 3000 metri, tra cui lo spettacolare massiccio cristallino dell'Argentera (3297 metri), più di 80 piccoli laghi, estese praterie, boschi di latifoglie e conifere ed alcuni esempi di fenomeni carsici... un ambiente unico, straordinariamente ricco di specie vegetali (oltre 2600!) e animali, tra i cui rappresentanti spiccano camosci e stambecchi, cinghiali, caprioli, marmotte, volpi, ermellini, lepri, ma anche aquile reali, falchi pellegrini, sparvieri, ecc....

La bellezza di questo luogo colpì Vittorio Emanuele II al punto che i sindaci dei Comuni della valle, orgogliosi del suo apprezzamento e consapevoli della sua passione venatoria, nonché del prestigio che ne sarebbe conseguito, decisero di cedere al re i diritti di caccia e di pesca su gran parte del loro territorio... Fu così che nel 1857 nacque la Riserva Reale di caccia, che proprio nell'antico borgo di Sant'Anna di Valdieri - punto di partenza dell'escursione - vide sorgere la residenza estiva di Casa Savoia.

Da Sant'Anna di Valdieri gli escursionisti si incammineranno lungo una delle mulattiere volute dal re per raggiungere i luoghi di caccia. Qui non doveva far altro che appostarsi in attesa di veder comparire i camosci, che i battitori assunti in loco, spingevano verso di lui.

Percorrendo il sentiero panoramico, che nelle giornate terse offre squarci sulla Costa Azzurra, si incontrano inoltre paesini e palazzine di caccia del seguito regale, dominate dal Monte Matto.
In 2 ore e mezza circa, compiendo un dislivello di 820 metri, si raggiunge poi la zona ricca di laghi in cui sorge il rifugio Livio Bianco (1910 metri), meta di questa escursione.

 
 Informazioni 
Dove: Alpi Marittime
Quando: domenica 14 settembre 2003

Per informazioni:
Giuseppe Pireddu (presidente del Gruppo Escursionistico Appennino Pavia)
Tel. 338/4746754

 

Sara Pezzati

Pavia, 09/09/2003 (1304)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool