Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 14 aprile 2021 (838) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un anno al Fraschini
» I Fratelli Lehman
» Il Gabbiano
» Caffè Corretto
» After Miss Julie
» Se il tempo fosse un gambero?
» Ogni volta che si racconta una storia
» Teatro Fraschini: Stagione 2018/2019
» Il corpo che... avanza
» Novecento
» Spirito di Copenaghen
» Quà quà attaccati là
» Sette topi in cucina. Chi ha paura di Le Grand Miaò?
» Stelle Erranti. Perché il vento non le porti via
» Piccoli Crimini Coniugali
» Ed ero più mata de prima
» Sogno di una notte di mezza sbronza
» Fabule & Scarpule
» Tramp
» Il Mercante di Monologhi

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 12997 del 23 marzo 2015 (2345) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Le tre sorelle per Argini Festival
Le tre sorelle per Argini Festival

Un altro appuntamento per la rassegna teatrale Argini Festival di In Scena Veritas che sabato sera  accoglierà la compagnia teatrale ComTeatro di Corsico (MI) con lo spettacolo ispirato al capolavoro di Anton Cechov: Le tre sorelle.

Provincia russa, primi del novecento. Una casa borghese abitata da tre sorelle, un fratello e un gruppo di militari che non avendo una guerra da combattere si annoiano, si innamorano, si ubriacano, scherzano, litigano. Come le sorelle. Appena fuori dalla scena incendi e sposalizi, nascite e funerali, ma dentro i personaggi portano solo la loro vita e la loro voglia di relazione. I rapporti sbocciano, fioriscono, precipitano, muoiono. A volte in un respiro, in un silenzio, lontano dagli occhi. Ma l’eco che lasciano si fa gesto, azione di scena, musica, dramma.

Čechov apre una finestra sull’umano dalla quale ne osserva i mutamenti sottili, ne ricerca l’essenza antica, ne analizza le malattie sociali, i vizi, le abitudini borghesi. Tutto questo senza mai un giudizio, nessuna linea tra degni e indegni, solo uomini e donne, non stereotipi, non archetipi, ma semplicemente uomini e donne di fronte all’inquietudine dei quali non si possono  a pronunciare sentenze facili.  La vita non si giudica.

Nove anni dopo Il giardino dei ciliegi, ComTeatro torna ad indagare l’autore russo concentrandosi su Tre Sorelle. L’intento è di accoglierne tutta la complessità: il testo è stato mantenuto integrale e si è tentato di assecondare il desiderio di Čechov di raccontare un dramma con i colori della commedia. L’attore è centro del lavoro, tutto sgorga dal suo corpo, dal canto corale al disegno dello spazio fino all’uso dal vivo di strumenti musicali. Il corpo attorale è impegnato ad esplorare, a scavare profondamente la poetica cechoviana: l’impossibilità di futuro, la difficoltà delle relazioni, la disperata mancanza di amore sullo sfondo di una provincia russa che affossa e soffoca le speranze delle tre sorelle. 
 
 
 Informazioni 
Quando: sabato 28 marzo, alle ore 21.00
Dove: Teatro Marcello Mastroianni di San Martino Siccomario (PV) 
Prezzo dei biglietti: Intero 8 euro – Ridotto e Amici Allievi ISV 5 euro

 
 
Pavia, 23/03/2015 (12997)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool