Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 23 settembre 2019 (310) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Il romanzo di Baslot
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 12965 del 10 marzo 2015 (2383) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Ecce Homo
Ecce Homo

S’inaugura sabato, a Vigevano, la mostra personale di Carlo Toffalini, curata da Chiara Milesi e Edoardo Maffeo con presentazione in catalogo di Marco Beretta.

La croce può essere considerata come “segno dei segni” poiché, all’incrocio delle due linee s’identifica un punto, e uno soltanto, tanto astratto quanto definito.
L’intero universo può essere racchiuso in un punto, che si manifesta, però, solo nell’incontro tra le due linee.

Partendo da questo presupposto è facile comprendere perché la croce abbia da sempre rivestito un importantissimo ruolo nella simbologia umana, nelle più diverse culture.
Da sempre, inoltre, la croce ha simboleggiato la terra, non come pianeta, ma come tutto ciò che si oppone alla trascendenza.
Tendenzialmente si unisce il simbolo della croce, alla cristianità poiché la croce è il punto focale della Passione di Cristo, l’apice del supplizio a cui Pilato condannò Gesù.

Le parole Ecce Homo, sono proprio quelle che Pilato pronunciò subito dopo la flagellazione del Cristo, mostrando ai Giudei il corpo di un uomo devastato dal dolore, umiliato e sanguinante; per i Giudei questo non bastò e ne chiesero la crocifissione, quella che Cicerone definirà “il supplizio più crudele e più tetro”.

Con queste opere, Carlo Toffalini racconta i nuovi condannati alla croce, scatta immaginarie istantanee di vita in cui la sofferenza è compagna fedele di un’esistenza martoriata, ma che, anche nel momento più cupo, trova la speranza di salvezza.
La fede, a questo punto, non deve essere associata a credenze religiose, ma è la forza interiore che convive con la croce, soffre per la croce, senza mai arrivare alla linea verticale, che farà manifestare il preciso punto in cui giungerà la morte.

Una mostra forte, dai tratti e dei colori decisi, con linee spezzate che ampliano quel senso di impotenza ed inadeguatezza che si prova di fronte al dolore.
Volti inespressivi popolano ampie campiture di colore astratte, simbolo universale che il dolore.
Non ha luogo, se non qualunque luogo.

Tempere su tavola che accompagneranno lo spettatore in un lungo viaggio introspettivo, durante il quale, specchiandosi nei volti raffigurati, potrà conoscere l’essenza dello smarrimento emotivo.

Accanto ai portatori di croce contemporanei, suggestive crocifissioni su sfondo nero senza tempo né spazio, ricondurranno la sofferenza terrena alla sofferenza divina.

 
 Informazioni 
Dove: Via Carrobbio, 8 presso CIVICO8 galleria - Vigevano
Quando: da sabato 14 (inaugurazione  ore 17.00) a domenica 29 marzo 2015, con i seguenti orari: mar. – ven.:  15.30-19.00, sab. e dom.:  10.30-12.30 / 15.30-19.00 

 

Comunicato Stampa

Pavia, 10/03/2015 (12965)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool