Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 19 novembre 2019 (277) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Due elefanti rossi in piazza...
» Porte Aperte
» Ad AstroSamantha la laurea honoris causa
» Mattoncinando in Cavallerizza
» Caravaggio
» Tutti in TV!
» 200 giorni nello spazio con la Cristoforetti
» Darwin Day: Evolution is Revolution
» Festival dei cori di Porana
» Vigevano Medieval Comics
» Mangialonga biologica
» SensAzioni di Appennino
» 4° Cicogna Days
» Inaugurazione del 654° Anno Accademico
» Ludovico e Beatrice. Invito a Palazzo Ducale
» Dream - Festa di Ferragosto
» Convivium - Giromangiando nel borgo medioevale
» Merenda sul prato
» Lennon Memorial Concert
» Eurobirdwatch al Bosco Negri

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» L'altro Leonardo
» Looking for Monna Lisa
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Essenzialità dell'inessenziale
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth
» La grande bellezza dei libri
» Un oceano di silenzio
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 12868 del 23 gennaio 2015 (2872) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Trame di guerra Intorno al Giorno della Memoria
Trame di guerra Intorno al Giorno della Memoria

Trame di guerra – Intorno al Giorno della Memoria: due settimane di eventi a cavallo del Giorno della Memoria, per riflettere sui conflitti che non smettono mai di stupirci. Negativamente.

Da martedì i Musei Civici del Castello Visconteo di Paviasi aprono a conferenze, letture sceniche, proiezioni cinematografiche e performance artistiche.

Filo conduttore è Trame di guerra, la mostra – allestita nella Sala mostre del Castelloe, visto il crescente interesse di pubblico e scuole, prorogata fino a domenica 15 febbraio – che si presenta come una riflessione sui generis sul primo conflitto mondiale, evitando qualsiasi intento celebrativo. La guerra viene letta, infatti, non tanto dal punto di vista geopolitico o militare, quanto piuttosto da quello umano e sociale, delle ricadute sulla vita degli attori del conflitto, attivi (i soldati) o passivi (la popolazione): il trascorrere del tempo al fronte, il rapporto con la morte, le relazioni con le famiglie, la percezione dell’esperienza della guerra, il rientro nella vita civile. Una guerra osservata dal basso, con uno sguardo più vicino alla sensibilità di tutti.

Il calendario si apre martedì 27 gennaio dunque con Trame di guerra, dalla Prima all’ultima, l’ingresso gratuito alla mostra con apertura straordinaria pomeridiana fino alle ore 17, e alle ore 16.30 con Trame di guerra. Storie di cinema, la lettura e l’analisi dei film Orizzonti di gloria (di Stanley Kubrick) e Notte e nebbia (di Alain Resnais), a cura di Roberto Figazzolo.

Si prosegue giovedì 29, alle ore 11.00, con le conferenze di Storie nella Storia. La Grande Guerra ricostruita attraverso le memorie dei soldati, che sarà introdotta da Antonio Sacchi, Presidente dell’Associazione Il Tempo della Storia e vedrà la partecipazione di Stefano Benetti, Presidente dell’Associazione Musei per la Storia in Lombardia, con un intervento dal titolo Il progetto Giovani14 e il centenario della Grande Guerra in Lombardia, e Andrea Pozzetta, Dottorando in Storia Contemporanea, che parerà di Lettere, diari e cartoline dei giovani soldati pavesi.

Venerdì 30, alle ore 16.30, è ancora Trame di guerra. Storie di cinema, con la lettura e l’analisi del film No Man’s Land (di Danis Tanović), a cura di Roberto Figazzolo.

Il programma continua domenica 1 febbraio, alle ore 16.30, con le letture sceniche di Sepolti i nostri cuori, a cura di Bruno Cerutti, su testi di Michele Mari, Enzo Jannacci, Trilussa, Alessandro Baricco, Gabriele Vacis.

Mentre sabato 7 febbraio è previsto un appuntamento speciale con Hanno memoria le querce. Uomini, esperienze e Memoria nella Resistenza, a cura del Museo della Resistenza Piacentina: un incontro con i partigiani protagonisti dell’opera di Massimiliano Gatti e Massimo Leonardi.

A chiudere il calendario, domenica 15 febbraio, è il finissage della mostra Trame di guerra.

 

 

 
 Informazioni 
Dove: appuntamento presso la portineria dei Musei Civici del Castello Visconteo, Viale XI Febbraio, 35 - Pavia
Partecipazione: tutte le iniziative sono ad ingresso gratuito.
Per informazioni: tel. 0382/399770

 
 
Pavia, 23/01/2015 (12868)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool