Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 1 giugno 2020 (1123) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 12809 del 12 dicembre 2014 (3066) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Poker di fiabe a Stradella!
Poker di fiabe a Stradella!

Prende il via domenica al TeSS di Stradella la rassegna di teatro di figura a cura di Associazione Peppino Sarina di Tortona, dedicata ai più piccoli ma anche a tutti coloro che amano la magia dell’arte dei burattini!

Ad aprire il poker di fiabe l’arte antica dei burattini bolognesi della Compagnia I burattini di Riccardo -  da sempre impegnata a mantenere viva la gloriosa tradizione delle teste di legno negli anni non solo con spettacoli ma con mostre conferenze, laboratori di costruzione di burattini -  con la sua Farsa con burattini della tradizione bolognese in baracca, ovvero un insolito viaggio natalizio fatto di tante divertentissime tappe travolgenti.
Con Fagiolino e Sganapino disoccupati sempre in cerca di un boccone da mettere sotto i denti e sempre pronti ad agitare scopa e bastone sulla testa… di legno, di qualche prepotente! Nel trambusto il buongustaio Dott. Balanzone riuscirà a gustarsi il tradizionale panettone?

Uno spettacolo dagli accenti favolistici ambientato a Venezia, città magica per eccellenza, che prevede il gioioso coinvolgimento del pubblico dei bambini, è quanto propone la Compagnia Burattinesca dei Bisognosi di Paolo Papparotto di Treviso nella Fiaba con burattini tradizionali veneti in baracca.
Una misteriosa barca è attraccata durante la notte nel canale sotto la casa di Pantalone. Sarà una Tartana? O una Feluca? Un Sampan? Ma no… è un Bragosso! Per Brighella è un Caìccio, per Colombina è una Gondola, per Arlecchino è il Veliero fantasma L’Olandese Volante. Il suo nome è La Vongola Nera e sembra quasi dotata di una volontà propria: da quando è apparsa, strane cose cominciano a movimentare la normale vita di Campo della Misericordia.
Apparizioni inquietanti, mostri mitologici, esseri diabolici, che andranno affrontati da Arlecchino con coraggio e con l’aiuto dei bambini! Ma alla fine ci sarà in premio un tesoro… e molto altro!

Uno spettacolo nato con l’intento di essere fedele al testo originale di Collodi, per immergerci attraverso il burattino in un mondo epico, pieno di sfumature, di colpi di scena, di incontri, è quanto la Compagnia il cerchio tondo di Lecco, narra nella Fiaba con burattini di legno e musica dal vivo, dove Pinocchio trae origine dal legame atavico dell’uomo con l’albero e attraverso questo con il dualismo terra-cielo, corpo-anima.
La storia è ambientata in una grande baracca di legno, con due animatori, fondali ispirati a quadri di Van Gogh, burattini di legno in stile con il racconto.
Lo spettacolo nella prima parte è incentrato sulla nascita di Pinocchio e sulle sue esperienze interiori, rappresentate nell’ambiente casa. Poi Pinocchio attraverso la fuga scopre il fuori, i personaggi si moltiplicano, gli ambienti cambiano. Il ritmo diventa incalzante e la trasformazione coinvolge persino la baracca, per giungere all’epilogo con finale a sorpresa. I personaggi già noti a tutti i bambini vengono attesi e riconosciuti, come in un rito che diviene catarsi.

Alla Compagnia teatrino dell’ erba matta di Savona, chiudere la partita con la Fiaba per attore e grandi pupazzi,  dove la storia raccontata ha origini antiche ( le prime forme risalgono al 1600) e, come spesso accade, si è diffusa in tutta Europa con alcune variazioni, ma i personaggi e i luoghi sono rimasti gli stessi.
Lo scrittore italiano Cesare Basile nel 1600 – spiegano gli autori -  scrisse Petrosinella, Italo Calvino ripropose nella raccolta fiabe italiane Prezzemolina e in Germania i Fratelli Grimm scrivono Raperonzolo. Ed è proprio da questa versione che siamo partiti a realizzare uno spettacolo frizzante e ricco di comicità. Uno spettacolo dedicato alla figura femminile, alle madri, alle figlie e alle … orche!
Raperonzola è l’avventura di una fanciulla dalle lunghe trecce e di un’orca che la tiene prigioniera in una torre, ma arriverà un principe che la libererà. I protagonisti sono grandi pupazzi mossi a vista dal narratore che convive con loro: raccontando, litigando e muovendo tutto in una armonia di suoni e rumori che caratterizzano i vari stati d’animo.
E’ uno spettacolo comico e poetico che promuove una riflessione: la vita è un ciclo continuo dove ne finisce uno comincia l’altro.

 

 
 Informazioni 
Quando:
domenica 14 dicembre, ore 15.30 (Il panettone di Balanzone)
domenica 11 gennaio, ore 15.30 (Arlecchino e il bragosso fantasma)
domenica 25 gennaio, ore 15.30 (Pinocchio)
domenica 15 febbraio, ore 15.30 (Raperonzola)
Dove: Teatro Sociale di Stradella

 

Valeria Hotellier

Pavia, 12/12/2014 (12809)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool