Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 20 luglio 2019 (313) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Birrifici in Borgo
» Note d'acqua
» Swing and Jazz
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» Festival delle Farfalle
» Il romanzo di Baslot
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Lo sguardo Oltre
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Giochi d'acqua... dolce o salata?
» Giornata del Naso Rosso
» Risate Solidali
» L'Aquila, 6 aprile 2009: una svolta nella comprensione e percezione dei terremoti italiani
» Open Day al Vittadini
» Presentazione inutile

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Il romanzo di Baslot
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Presentazione inutile
» La bellezza della scienza
» Maria Corti: una vita per la parola. Un viaggio editoriale
» Pillole di... fake news
» Walking the Line
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 12771 del 23 novembre 2014 (4302) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Luigi Malaspina di Sannazzaro (1754-1835). Carteggio
Luigi Malaspina di Sannazzaro (1754-1835). Carteggio

Sarà una giornata importante, quella di giovedì 27 novembre, per il collezionismo ottocentesco, e in particolare per quello dedicato alle stampe in Lombardia. Nella Sala conferenze dei Musei Civici di Pavia si terrà infatti il convegno dal titolo Collezione di stampe in Lombardia nell’Ottocento. Personalità, modelli e funzioni, organizzato dai Musei Civici pavesi in collaborazione con la Rete Museale dell’800 Lombardo, e rivolto ad appassionati, addetti ai lavori e semplici curiosi.

Il convegno terminerà con la presentazione della pubblicazione dell’epistolario del marchese Malaspina di Sannazzaro, il collezionista per eccellenza dell’arte del XIX secolo. 

La giornata, che si apre alle ore 9.30, vedrà alternarsi 13 relatori provenienti dai principali musei lombardi, che proporranno interessanti dibattiti sul tema del collezionismo ottocentesco di stampe in Lombardia, con l’obbiettivo comune di studiare le collezioni di stampe presenti in alcuni musei che si sono formate nel XIX secolo con i materiali più antichi, e quelle di grafica d’arte più propriamente ottocentesca. Sarà poi approfondita la figura del collezionista e le funzioni per le quali sono nate queste collezioni.
Sono tre le sessioni attraverso cui si articolerà il convegno: I collezionisti dell’800 si concentrerà sulle collezioni formatesi nel XIX secolo; Le stampe ottocentesche discuterà le collezioni di grafica d’arte, riunite anche nel XX secolo; mentre ne Le stampe scientifiche o relative a speciali iconografie saranno esposte collezioni di stampe ottocentesche scientifiche e naturalistiche.  

Il convegno si chiuderà con la presentazione di Luigi Malaspina di Sannazzaro (1754-1835). Carteggio, l’epistolario del marchese pubblicato per TCP edizioni a cura di Marco Albertario (responsabile delle collezioni d’arte dell’Accademia Tadini di Lovere e membro della Rete Museale dell’800 Lombardo), Laura Aldovini e Davide Tolomelli
Tutte le lettere recuperate, trascritte con criteri filologici e dotate di note critiche di commento, sono state poi organizzate in ordine cronologico, anziché per corrispondente, come sarebbe stato nella precedente versione.
È rimasto esterno alla pubblicazione l’archivio privato Torrigiani Malaspina che, dato l’elevato numero di lettere di interesse storico-artistico presenti (oltre 700), richiederà l’edizione di un secondo e forse anche di un terzo volume.

Questa pubblicazione – conclude Susanna Zattinon ha pretese di completezza ed esaustività riguardo la corrispondenza epistolare di un personaggio tanto centrale nella cultura illuminista italiana e mitteleuropea, ma si contenta di offrire alla comunità scientifica uno strumento di indagine certamente utile, e al pubblico di interessati uno sguardo curioso e lo spaccato originale di un mondo che può sembrare distante e passato, ma che ha ancora tanto da insegnarci, soprattutto sul valore e la funzione civili e civici della cultura.

 
 Informazioni 
Dove: Sala conferenze, Musei Civici, Castello Visconteo - Pavia
Quando: giovedì 27 novembre 2014, dalle 9.30

 
 
Pavia, 23/11/2014 (12771)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool