Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 22 marzo 2019 (284) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.
» Mostra illustrazioni e fumetti di LUCIOP
» Voice of the voiceless Racconti forografici di Andy Rocchelli
» Diamo i numeri
» Raoul Iacometti. Alcuni di noi
» La Torre di Babele. Libri, dipinti, disegni
» P.A.T. – Pavia Art Talent
» Mater - Parole e immagini sulla maternità
» Mostra dei Plumcake
» Ci siamo! Sguardi sull'identità giovanile
» "Hors d'Oeuvre"Assaggi di opere ed artisti dalla Permanente di Milano
» Uliano Lucas. La vita e nient'altro
» L’eccezione del blu/ frammenti di William Xerra
» Mino Milani: una città, la guerra, la giovinezza

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Mario Giordano presenta il libro "L'Italia non è più italiana"
» I grandi misteri della Fisica al Collegio Borromeo
» Incontro con Paolo Rumiz
» Pavia in poesia 2019
» L'estetica del vero
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» PaviArt - Settima edizione
» Pi Greco Day 2019
» L’origine dell’uomo secondo Edoardo Boncinelli - RINVIATO
» Non erano eroi ma giornalisti. La libertà di informare oggi
» L'energia dei segni e dei sogni
» Scrivere Storie
» Sudario Brando: Live painting
» Il Rapporto Ispi 2019 diventa show
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 12679 del 15 ottobre 2014 (3334) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Photos of Pavia in Pennsylvania
Photos of Pavia in Pennsylvania

Dopo l’intesa con Miami, l’accordo di collaborazione culturale e l’ingresso nelle Sister Cities Partners in Peace del Coral Gables Museum, Pavia vola in Pennsylvania con la mostra Photos of Pavia from the 19th to the 21st century, ospitata fino al 29 ottobre negli spazi della celebre Villanova University di Philadelphia, fondata nel 1842 dall’Ordine di Sant’Agostino.

Per l’occasione, il percorso espositivo è stato arricchito da immagini – prese dall’archivio Chiolini – dedicate alla Pavia agostiniana, con la basilica di San Pietro in Ciel d’Oro e la tomba del Santo.       

"Con questa mostra, che dalla Florida si sposta in Pennsylvania, continua il rapporto di collaborazione culturale che già nel 2013 i Musei di Coral Gables - uno dei municipi che formano l'area metropolitana di Miami - avevano proposto ai Musei Civici pavesi e che il consolato della Florida ha poi sostenuto e favorito, coinvolgendo anche la locale sede della Dante Alighieri – dichiara Giacomo Galazzo, Assessore alla Cultura del Comune di Pavia –. Si tratta di un’eccellente occasione di valorizzazione e di promozione per la nostra città, presso una realtà di grande prestigio come Philadelphia e la sua Villanova University. È evidente per una città che, come la nostra, è ricca di storia e cultura, l’importanza del coltivare una solida rete di relazioni internazionali con istituzioni di prestigio. Questa iniziativa vuole sottolineare la nostra attenzione al tema".   

Photos of Pavia from the 19th to the 21st century, ideata e organizzata dai Musei civici di Pavia, sceglie di presentare al pubblico americano una cinquantina di fotografie della città scattate nell’arco di un secolo e mezzo, dalla fine del XIX all’inizio del XXI.

Vedute dal fiume Ticino, da Piazza Grande, dal Castello Visconteo e dall’Università, e poi ancora San Pietro in Ciel d’Oro e la tomba di Sant’Agostino, il Naviglio pavese, Corso Garibaldi, via Volturno, Piazza Cavagneria, via Mantovani e le suggestive strade e piazze del centro storico: pensando di rivolgersi a chi non ha mai avuto l’occasione di visitare Pavia, si è deciso di dare alle immagini un ordinamento di tipo topografico, cioè dividendole sulla base dei luoghi rappresentati, piuttosto che disporle in ordine strettamente cronologico o per fotografo (perché meno comprensibile per chi non è conoscenza dei soggetti raffigurati).

Per un’analoga ragione, nella scelta delle immagini sono state privilegiate quelle che possono fornire vedute d’insieme, focalizzate soprattutto sull’edilizia storica del centro cittadino, dando invece meno spazio a quelle concentrate sui singoli episodi monumentali.

Un altro aspetto sul quale si è voluto puntare è quello della vita cittadina, rappresentata da mezzi di trasporto e lavoratori tradizionali, dalle bancarelle del mercato o da semplici passanti.

La storia passata è rappresentata dalle fotografie di Guglielmo Chiolini, della ditta Nazzari e di Ettore Valli (a lui si devono le immagini di Piazza Cavagneria negli anni Venti del secolo scorso).

La Pavia attuale e contemporanea è invece descritta negli scatti di Pierino Sacchi, Antonio Manidi e Fiorenzo Cantalupi, tre noti fotografi pavesi.

A completare il quadro, è il video realizzato dal videomaker Roberto Figazzolo, per presentare agli americani delle suggestioni scaturite da un viaggio all’interno di Pavia.

 
 Informazioni 
tel. 0382/399770

 

Comunicato Stampa

Pavia, 15/10/2014 (12679)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool