Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 22 aprile 2021 (492) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un anno al Fraschini
» I Fratelli Lehman
» Il Gabbiano
» Caffè Corretto
» After Miss Julie
» Se il tempo fosse un gambero?
» Ogni volta che si racconta una storia
» Teatro Fraschini: Stagione 2018/2019
» Il corpo che... avanza
» Novecento
» Spirito di Copenaghen
» Quà quà attaccati là
» Sette topi in cucina. Chi ha paura di Le Grand Miaò?
» Stelle Erranti. Perché il vento non le porti via
» Sogno di una notte di mezza sbronza
» Piccoli Crimini Coniugali
» Ed ero più mata de prima
» Fabule & Scarpule
» Il Mercante di Monologhi
» Tramp

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 12675 del 10 ottobre 2014 (2224) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Twister-Teatro in movimento
Twister-Teatro in movimento

Perché non vai a teatro?Perché non lo conosci? Perché è scomodo? Perché costa troppo?

Dal 26 ottobre 2014, parte Twister-Teatro in movimento, il progetto che ha come obiettivo quello di creare una fruizione consapevole di alcuni spettacoli scelti nel cartelloni di diversi teatri milanesi supportata, oltre che dalla soluzione di problemi pratici e logistici (trasporto, biglietti), da momenti di preparazione su quanto si va a vedere e di riscontro su quanto si è visto.
 
L’idea è quella di creare, sulla città di Milano, la stagione di un Teatro Virtuale, composta da una selezione di spettacoli di valore, per proporla, in forma di abbonamento o di singola esperienza, ad un gruppo di spettatori viaggianti.
 
Parrebbe strano e contrario alle logiche teatrali, muovere il pubblico anziché gli spettacoli. Pavia, però, sta vivendo un momento particolare. Le sale cinematografiche stanno progressivamente chiudendo. Ci sono pochissimi spazi accessibili (per agibilità strutturale o per prezzo ragionevole) nei quali organizzare spettacoli. Gli sforzi per recuperare spazi al momento dismessi, per quanto percorribili, richiedono investimenti e tempi che ne rendono la operatività remota. Tutto questo è percepito dai pavesi come assolutamente normale, in uno spirito di rassegnazione che inibisce anche qualsiasi proposta imprenditoriale.
Ecco allora, che diventa necessario testare e stimolare l’attitudine e la curiosità di questo pubblico verso proposte intelligenti e divertenti, facendogli conoscere, per esempio, una realtà ricca di iniziative come la Milano dei teatri.
Chissà che un domani, dopo aver scoperto l’esistenza, la bellezza e la varietà di tante forme di teatro, non si accorga della gioia e della necessità della cultura e non voglia rimediare attivamente sul proprio territorio.
Per creare domanda di cultura è fondamentale offrire strumenti di conoscenza e consapevolezza.
 
Si parte il 26 ottobre 2014 alle 13.30 da Piazza Castello a Pavia con un pullman riservato che accompagnerà il gruppo di spettatori viaggianti al primo appuntamento della stagione, lo spettacolo Il Vizio dell’arte di Alan Bennet in programma al Teatro Elfo Puccini di Milano.
 
 
 Informazioni 
Il costo complessivo di viaggio e biglietto del teatro è di euro 18.00.
Prenotazioni entro il 16 ottobre 20134

 
 
Pavia, 10/10/2014 (12675)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool