Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 26 maggio 2019 (381) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.
» Mostra illustrazioni e fumetti di LUCIOP
» Voice of the voiceless Racconti forografici di Andy Rocchelli
» Diamo i numeri
» Raoul Iacometti. Alcuni di noi
» La Torre di Babele. Libri, dipinti, disegni
» P.A.T. – Pavia Art Talent

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Presentazione inutile
» La bellezza della scienza
» Maria Corti: una vita per la parola. Un viaggio editoriale
» Walking the Line
» Pillole di... fake news
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Schiavocampo - Soddu
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Flower Salad, una mostra di Alice Romano
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Colloquio sull'Europa
» Severino Boezio: la filosofia tra religione e poesia
» IngannaMente...
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 12635 del 23 settembre 2014 (2775) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La Responsabilità della Bellezza - Mario Bonzanini 1945-2010
La Responsabilità della Bellezza - Mario Bonzanini 1945-2010

L’Archivio Bonzanini, conservato presso lo studio di via Rocca Vecchia a Vigevano, custodisce la documentazione prodotta da Mario Bonzanini (Cilavegna 1923-Vigevano 2010) nel corso della sua carriera di progettista e si compone di tre sezioni: quella di architettura e quelle dedicate all’impegno politico e ai viaggi.

L’Archivio ha ottenuto la tutela della Soprintendenza archivistica per la Lombardia e il decreto di interesse storico particolarmente importante da parte della Direzione generale per i beni culturali e paesaggistici della Lombardia, il massimo riconoscimento per un archivio. L’Archivio è stato riordinato e inventariato a cura della figlia Marta, archivista e storico. È stato anche digitalizzato, con l’eccezione dei lucidi di dimensioni maggiori. Una gran parte della documentazione in esso contenuta è stata pubblicata on line

Mario Bonzanini, dopo aver partecipato alla Resistenza nelle fila del Partito Comunista, nel ’46 viene chiamato a dirigere la sezione Stampa e propaganda nella Segreteria della Federazione comunista di Pavia. Si iscrive intanto alla facoltà di architettura del Politecnico di Milano e collabora con vari studi di architettura, partecipando all’ottava Triennale di Milano. Viene eletto poi consigliere provinciale e infine, nel ’55, assessore ai lavori pubblici del Comune di Vigevano, dove nel frattempo si è trasferito. Dopo aver lavorato come professore di disegno tecnico al Casale, apre uno studio di progettazione nel ’55. L’affermazione come progettista lo porta a lasciare la politica attiva anche se continuerà il proprio impegno civile sotto altre forme. Se la seconda parte dell’archivio (e del sito relativo) è dunque dedicata all’attività politica, la terza è riservata ai viaggi che Bonzanini compì in particolare in Asia e in Sud America negli anni Sessanta e Settanta. I viaggi, compiuti in luoghi noti e accessibili (Egitto, Cina, India, Giappone, Perù ecc…), ma anche in paesi che per la prima volta di aprivano a un turismo colto (Bhutan, Ladakh, Nepal) hanno dato luogo a un migliaio di fotografie, a più di settecento diapositive, a una trentina di pellicole in 8 millimetri e super 8, a trentasei pellicole in 16 millimetri.

Nella mostra che si aprirà il 27 settembre saranno presentati i documenti relativi alla prima parte dell’archivio, quella che riguarda l’architettura. Tavole di progetti, fotografie, relazione tecniche e modellini verranno esposti in un percorso che attraversa la seconda metà del Novecento non solo a Vigevano e in Lomellina: dalle prime esperienza di lavoro nel Comasco ai negozi e case realizzati a Milano, Torino, Roma, Firenze ecc… l’esperienza di Bonzanini verrà presentata nei suoi aspetti più rilevanti.
La mostra, che è accompagnata da un catalogo edito da Ievve edizioni, si struttura in nove sezioni: Il Rilievo del centro storico di Vigevano (1976-’81), voluto dalla Soprintendenza per i beni artistici e storici di Milano (verranno anche proiettate le fotografie in bianco e nero che costituiscono la documentazione fotografica del Rilievo); progetti, lavori di restauro e di ristrutturazione realizzati per la Diocesi di Vigevano; Case d’abitazione; Complessi residenziali; Negozi e stand; Edifici industriali; Arredi, ferri battuti, giardini; Tombe, cappelle e edicole funerarie; Altri progetti.

Alle sezioni dell’Archivio che raccolgono la documentazione relativa all’attività politica e ai viaggi verranno dedicate in futuro altre iniziative, in modo che l’Archivio, oltre a essere stato riconosciuto bene culturale di rilievo nazionale, sia anche memoria condivisa per la città di Vigevano
 
 Informazioni 
Dove: Strada Sotterranea del Castello, Vigevano
Quando: 27 settembre - 12 ottobre 2014
Orari: 10-12; 16-18. Lunedì chiuso

 
 
Pavia, 23/09/2014 (12635)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool