Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 20 luglio 2019 (317) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Open Day al Vittadini
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 12562 del 5 agosto 2014 (2709) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Massaroni Pianoforti in concerto
Massaroni Pianoforti in concerto

Venerdì sera, Massaroni Pianoforti, un cantautonomo che ha per nome l'insegna del negozio che lo accompagna da due generazioni, salirà sul palco allestito in Piazza della Vittoria a Pavia.

Gianluca Massaroni è un “piccolo caso” (a Pavia direbbero “un òv fòra ‘dlà cavagna”).

Lo conosco, lo seguo, lo apprezzo e lo stimolo a dare sempre di più da almeno 9 anni.

Mi sono “giocato la faccia” parlando di lui con tutti (pubblico, giornalisti, addetti ai lavori) come dell’unico nuovo cantautore che sia capace di scrivere “canzoni”; sì, perché dai tempi di Battisti (e se vogliamo del primo Baglioni) non c’è più nessuno che sia in grado di comporre una canzone che, oltre ad essere bella e avere un buon testo, sia anche di quelle che, una volta ascoltato il disco, tu riesca a ricordare e canticchiare.
Non sto parlando di canzoni meramente popolari e commerciali, ma di canzoni d’autore!

Gianluca è così: oltre ad essere un interprete di ottimo livello e di stile estremamente personale, ha una facilità di scrittura fresca, ironica e intrigante che da tempo non riscontravo in nessun altro. Va assolutamente ascoltato ed apprezzato.

Dicevo all’inizio che è un “piccolo caso” anche per la sua perlomeno inusitata vicenda musicale: nel 2003 esce il singolo Canzone per Giovanni, prodotta da Gianni Daldello per l’etichetta Cassiopea e contenuta in una raccolta dal nome Flying Blind; nel 2006 firma un contratto editoriale come autore alla Sony; sempre nel 2006 partecipa al concorso Musicultura Festival XVII arrivando in finale e ricevendo due riconoscimenti: Premio della critica e Premio del miglior testo e, successivamente, spedisce due provini inediti al programma radiofonico di Radio Deejay B-Side, condotto da Alessio Bertallot. Una settimana dopo partecipa come ospite nel suo programma ed esegue, chitarra e voce, alcuni brani sempre di sua composizione.

Nel 2007 firma con l'etichetta discografica di Eros Ramazzotti Radiorama e, nell’attesa dell’album, inizia a pubblicare il primo singolo "La città si sveglierà". L'album d’esordio L'Amore Altrove esce il 16 ottobre del 2009 per l’etichetta discografica di Eros Ramazzotti che produce il disco, ma Gianluca non è contento della produzione troppo “commerciale”. Come spesso accade nell’industria discografica italiana, il disco prodotto viene poi abbandonato a se stesso, con poca o nulla produzione. Gianluca non ha nessuna intenzione di stare lì a vegetare inutilmente per altri due anni e chiede l’annullamento del contratto (ci vuole un bel coraggio!). Tornato padrone di se stesso, continua a scrivere canzoni (sempre più belle, aggiungo io) ma fuori da quella che è la giostra-mercato dell’industria.

Assume come nome il marchio di famiglia “Massaroni Pianoforti”, ditta in cui ha lavorato come trasportatore e accordatore di pianoforti. Si fa accompagnare in concerto da Folco Fedele, Lucio Enrico Fasino, Andrea ”Manouche” Alesso, Eros Cristiani. Nel 2010 partecipa a “A Day In The Life” (antologia collettiva dedicata alla musica di Lennon) con una splendida versione di Love Is Real.
Nel 2011 partecipa in solitaria - da qui in poi amerà definirsi "cantautonomo" - al concorso Martelive: supera alla grande la selezione regionale in Lombardia. In quel periodo si esibisce spesso e volentieri a Spazio Musica, storico locale pavese, e lì riesce ad aprire i concerti di band e cantautori come OfflagaDiscoPax, Andrea Chimenti, Roberto Dellera, Umberto Maria Giardini, e fa da supporter anche ai Marta Sui Tubi. Si conoscono, entrano subito in empatia; ora il cantante del gruppo, Giovanni Gulino, è il suo produttore discografico.

Sempre nel 2011 partecipa alla festa di Spaziomusica al Castello Visconteo di Pavia e presenta (tra le altre) una nuova canzone dal titolo “Carlo (il passato è passato)”, che dovrebbe anticipare l'uscita ufficiale del suo nuovo lavoro in studio contenente 10 nuove tracce. Prodotto dalle Officine "Maurizio" D'Aniello e registrato al Revolver Recording Studio di Guidonia (Roma), quel disco non uscirà mai e, ironia della sorte, al Sanremo 2012 viene presentata una canzone da una cantautrice di Voghera (Celeste Gaia) dal titolo “Carlo”; ma non è quella di Gianluca.
Lo rivedo in autunno e mi parla a lungo del progetto del nuovo disco che ha in testa; il titolo è già fatto “Non Date Il Salame Ai Corvi”, ma non è facile trovare un produttore; così si affida alla prima piattaforma italiana di “crowdfunding” in cui i giovani presentano il loro progetto e il pubblico può decidere di finanziarlo anche con piccole quote. Il 21 dicembre 2012 conclude ufficialmente la raccolta fondi: il disco è finanziato!

"Lavanderia a gettoni" è tra le 8 canzoni vincitrici di Musicultura XXIV; "Ferie d’Agosto" è il primo singolo che anticipa l'uscita del disco d'esordio di Massaroni Pianoforti, "Non Date Salame Ai Corvi" (Musicraiser, edizioni BMG Rights Management) prodotto da Giovanni Gulino, il cantante dei Marta sui Tubi, con il supporto di Cesare Malfatti (La Crus) e Maurizio D'Aniello, che viene pubblicato nel 2014 (l’album è stato selezionato e il 21 agosto Gianluca suonerà a Laigueglia (SV) al "Tenco Ascolta") e, a mio giudizio, è uno dei dischi italiani più belli di quest’anno.

 

Ascoltare per credere!

 
 Informazioni 
Dove: Piazza della Vittoria - Pavia
Quando: 8 agosto 2014, ore 21.30
Ingresso: libero

 

Furio Sollazzi

Pavia, 05/08/2014 (12562)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool