Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 19 febbraio 2020 (510) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 12544 del 23 luglio 2014 (2074) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Colonne sonore e musica malese a B&V
Colonne sonore e musica malese a B&V

Un’altra settimana ricca di concerti per il Festival Borghi&Valli: a partire da questa sera quando in piazza Don Arpesella a Pietra de’ Giorgi sarà protagonista Maurizio Di Fulvio Quartet con una serata intitolata “Da Posillipo a Copacabana”.
Maurizio Di Fulvo, chitarrista, suona in tutto il mondo nei festival più prestigiosi. Con lui Ivano Sabatini, contrabbassista che crea atmosfere ricche di bellezza melodica e pregevole musicalità e un valido batterista/percussionista come Giacomo Parone, che sottolinea ogni momento dell’esecuzione con effetti strumentali e particolari trovate ritmiche.
Ingresso ad offerta, in caso di maltempo il concerto si terrà presso il Cantinone Medievale, organizzato dagli Amici della Musica di Casteggio.

Amate le grandi colonne sonore da film come C’era una volta il west di Ennio Morricone sabato a Villa Lomellini di Montebello della Battaglia (appartenente all’Opera don Orione), si esibiranno invece Paolo Zampini al flauto e Primo Oliva al pianoforte.
Paolo Zampini è proprio un interprete tra i preferiti dal M° Ennio Morricone, da molti anni ne esegue le musiche da film e da camera. Sotto la sua direzione  ha suonato a Londra (Barbican, Apollo e Royal Albert Hall), Tokyo (International Forum), Verona (Arena), Parigi (Palazzo dei Congressi) New York (Palazzo delle Nazioni Unite e Radio City Music Hall), Mosca (Palazzo del Cremlino).
Primo Oliva invece ha tenuto concerti in Europa e negli Stati Uniti, esibendosi tra l'altro nella prestigiosa Carnegie Hall di New York, ed al Kingsbourough Community College. Eletto membro onorario per meriti artistici della New York University. Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI e incisioni per le case discografiche R.C.A. e Charleston.
Ingresso ad offerta, il concerto si terrà anche in caso di maltempo, organizzato dagli Amici della Musica di Casteggio.
 
Domenica  al Castello di Oramala Associazione Spino Fiorito organizza un’altra serata dell’Oramala Castle Festival inserito nel Borghi&Valli. Ad esibirsi è Zam Moustapha Dambélé, poeta cantastorie del Mali che, con i suoi strumenti interamente ricavati dalle zucche, porterà gli spettatori attraverso dolcissime melodie africane. Il castello - che nel Medioevo è stato teatro dei trovatori provenzali, anche loro compositori e cantori delle loro canzoni - questa volta ospita un bardo di luoghi lontani, con canti e musiche che arrivano dall’epoca medievale dell’antico impero del Mali, passate di padre in figlio nelle famiglie griot.
Gli strumenti tradizionali del griot sono costruiti artigianalmente in legno, pelle e zucche, e proprio di questi materiali si compongono gli strumenti di Zam, che suonerà la kora, simile all’arpa, e il balafon, un particolare xilofono (Per informazioni contattare Associazione Spino Fiorito, che organizza il Festival e si occupa di storia, cultura e arte, in tutto l'Oltrepò. Telefono 349/6431041).
 
 Informazioni 
 
 
Pavia, 23/07/2014 (12544)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool