Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 23 settembre 2019 (357) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il gioco di Santa Oca
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 12356 del 28 aprile 2014 (2223) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
1° Maggio... ma è sempre stata una festa?
1° Maggio... ma è sempre stata una festa?
Nella mattinata di giovedì 1° maggio, nel chiostro dell'Archivio di Stato di Pavia, s’inaugura la mostra documentaria Primo Maggio festa dei lavoratori... ma è sempre stata una festa? a cura di Paola Pisano e Gina Pisano.

Le due letterate, laureatesi all’università di Firenze nel ’74, entrambe con tesi sul periodo anti-fascista ed appassionate di storia, sono tornate all’attività ricerca a tempo pieno dopo la conclusione dell’attività lavorativa e il trasferimento a Pavia, dove collaborano da anni con l’Istituto per l’allestimento di mostre di carattere storico.
 
La mostra, che vedrà esposti documenti conservati nei fondi archivistici dell’Istituto pavese e in quelli della Prefettura di Pavia e sarà corredata da quotidiani locali e nazionali conservati presso la Biblioteca Universitaria di Pavia.
 
I “pezzi” esposti, al cui allestimento ha collaborato Patrizio Cornelio,abbracciano un arco di tempo che va dal 1890 al 1958.
Alla mostra sarà dedicato un numero della collana Finestre sulla Storia, edito da Delta3 Edizioni, diretta da Carmine Ziccardi, già dipendente dell’Archivio di Stato.
 
 Informazioni 
Dove: via Cardano 45 c/o dell’Archivio di Stato di Pavia
Quando: dal 1° (inaugurazione alle 11.00) a1 18 maggio 2014, 1° maggio: 11.00 - 13.00 / 16.00 - 20.00, lunedì / venerdì: 16.30 - 19.30, sabato e domenica: 17.00 - 20.00  
Ingresso: libero, la prenotazione è obbligatoria solo per scolaresche e gruppi numerosi.

 
 
Pavia, 28/04/2014 (12356)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool