Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 22 luglio 2019 (318) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Birrifici in Borgo
» Note d'acqua
» Swing and Jazz
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» Festival delle Farfalle
» Il romanzo di Baslot
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Lo sguardo Oltre
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Giochi d'acqua... dolce o salata?
» Giornata del Naso Rosso
» Risate Solidali
» L'Aquila, 6 aprile 2009: una svolta nella comprensione e percezione dei terremoti italiani
» Open Day al Vittadini

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» La bellezza della scienza
» Presentazione inutile
» Maria Corti: una vita per la parola. Un viaggio editoriale
» Walking the Line
» Pillole di... fake news
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 12230 del 6 marzo 2014 (2270) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Le sensibilità ignorate
Le sensibilità ignorate

Le sensibilità ignorate femminile, per celebrare la più popolare delle feste con un evento insolito e di forte impatto emotivo.

Pavia, sede centenaria di cultura e crocevia di eventi e personalità artistiche di rilievo, propone per l'occasione un variegato programma di iniziative che vede protagoniste le principali istituzioni culturali cittadine: i Musei Civici, l'ISSM Franco Vittadini e la Fondazione Teatro Fraschini con la collaborazione della Associazione culturale Magistrae Musicae.

L’universo femminile rappresentato è innanzitutto un universo di sensibilità altre e testimonia, oltre che il sentire femmineo nell’arte e nella musica, il sentire di chi è ignorato da così tanto tempo da aver fatto di ciò una forza e un modello di vita e di espressione.
Conferenze, concerti, visite guidate: l’universo femminile rappresentato nei diversi eventi è innanzitutto un universo di sensibilità altre, e rappresenta, oltre che il sentire femmineo nell’arte e nella musica, il sentire di chi è ignorato da così tanto tempo da aver fatto di ciò una forza e un modello di vita e di espressione.

Le sensibilità ignorate è un modo diverso e profondo di festeggiare le donne, grazie alla musica e all’arte – dichiara l’Assessore alla Cultura, Turismo e Marketing territoriale Matteo Mognaschi; auspichiamo che accorrerà un pubblico eterogeno.  
Un fine settimana all’insegna della musica e dell’arte, per festeggiare le donne e l’universo che le contraddistingue – dichiara l’Assessore alle Relazioni con la Fondazione Teatro Fraschini e Istituzione Vittadini Marco Galandra –. Questa bella iniziativa è dedicata a loro, a riscoprire lati della sensibilità femminile spesso taciuti.
Dalla sensibilità emanano la creazione artistica e l’intuizione scientifica – spiega Anna Maria Bordin, docente di Pianoforte principale presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali F. Vittadini di Pavia – ; essa è la base di ogni tipo di convivenza tra individui all’interno della società ed è definita dalla capacità di percepire attraverso i sensi. Si modella sulle culture, le storie e le varie umanità e per questo segue e subisce i gusti e i disgusti delle società di ogni tempo. L’otto marzo ricordiamo tradizionalmente l’incredibile percorso storico e il vissuto sociale e culturale di ciò che oggi definiamo differenza di genere, ammantando di scientificità una questione da sempre avvolta e inibita da sensibilità culturali e sociali oltremodo conflittuali.

Il progetto è arricchito da una interessante concomitanza musicale: i 300 anni dalla nascita di Carl Philipp Emanuel Bach (Weimar, 8 marzo 1714 – Amburgo, 14 dicembre 1788), compositore e organista tedesco, il quarto e più famoso dei venti figli del celebre compositore Johann Sebastian Bach, al quale verrà dedicata una serie di eventi in preparazione per l’autunno di quest’anno.

Compositore di grande rilievo storico e artistico, è stato certamente il più illustre tra i musicisti dello stile definito Empfindsamkeit, stile sensibile di epoca Rococò; è perciò un partner ideale per illuminare, nella nostra società ipertecnologica e spersonalizzante, il più antico e ancestrale degli atteggiamenti femminei: quello affettuoso e sensibile. 

 
Consulta il programma completo.

 Informazioni 
Quando:  sabato 8  e  domenica 9 marzo 2014
Dove:  sedi varie, Pavia
Tutte le iniziative proposte sono ad ingresso gratuito

 

 
 
Pavia, 06/03/2014 (12230)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool