Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 23 settembre 2019 (363) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L’enoteca delle due ruote….
» Gallery Cafè, tutto nuovo in Borgo
» Apre a Stefanago il 500cc
» Osteria del Naviglio, locale storico con cucina tipica lombarda
» Una sorpresa chiamata La Roveda
» Il granaio della Certosa...
» Pomodoro sul Ticino...
» Bierhaus alla pavese...
» Il cupolone
» Trattoria Moncucca
» La Sosta
» Trattoria "Da Marzia"
» Ristorante Castello dei Templari
» L'Incontro
» Antica trattoria Ferrari
» Osteria della Malora
» Ustaria di Giügatòn
» Cioccolata alla pavese
» Trattoria Dal Gheo
» Osteria del naviglio

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Autunno Pavese: tante novità
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Sagra della ciliegia
» Pop al top - terza tappa
» Birre Vive Sotto la Torre
» Campagna Amica: tutti i giovedì a Pavia
» “Passeggia lentamente e assapora l’Oltrepò”
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 122 del 23 novembre 2000 (4080) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Dalla Sardegna in tavola con furore
Dalla Sardegna in tavola con furore

Mare cristallino, profumo di mirto e finocchietto selvatico, sapori forti e decisi. E' questa la Sardegna, meta di vip che cavalcano le onde su lussuosissimi yacht, ma anche terra di tradizioni lontane radicate nei villaggi dell'entroterra e impresse nella memoria di chi vuole essere fiero della propria isola.

E ad un'isola che vanta una propria lingua indipendente non poteva mancare un eccellente gusto gastronomico.

Finalmente anche Pavia può assaporare i veri sapori genuini della Sardegna e sognare una vacanza per la durata, se pur breve, di una cena.

Il ristorante "La Posada" di via Bernardino da Feltre offre agli estimatori di Bacco e della buona tavola un'ottima chance gastronomica.

L'ingresso de La Posada

Il locale, rigorosamente a gestione familiare, prepara manicaretti che riescono a stimolare persino i palati più esigenti. Sono le mani della cuoca, la madre del proprietario Andrea Mameli, a impastare gli gnocchetti sardi, a prepare il ripieno per le dolcissime sebadas, i dolcetti tipici fritti nel miele.

Tuffarsi nei sapori unici dei colurgiones, ravioli con ricotta e spinaci, oppure della porchetta al mirto è un'esperienza "mistica" per i buongustai e per chi conosce le ricchezze di questa stravagante cucina che ammalia i commensali al solo suono delle e portate.

Cosa dire poi del pane carasau o del pane frattau, quest'ultimo condito con pecorino e pomodoro, un piatto completo suggerito delle cucine di Sassari e Nuoro?

La Posada

L'ambiente ospitale e caratteristico de "La Posada" merita almeno una visita e il menù, che con vino compreso oscilla dalle 40 alle 50 mila lire, è accessibile persino alle tasche meno fornite per festeggiare un'occasione speciale o una cenetta a lume di candela seguita da un "paso doble".

La cantina, rigorosamente sarda, innaffia i piatti con il rosso deciso del Cannonau o bottiglie del Monica accompagnano le portate. Dulcis in fundo il liquore al mirto, un vero nettare sardo da intenditori, per coronare una cena in onore della Sardegna e di chi ama la sua cucina. Provare per credere.

 
 Informazioni 
Per contatti rivolgersi a:

Andrea, Michele e Peppina Mameli
Via Bernardino, 29 - 27100 Pavia
Tel. 0382/303950
Chiusura: Lunedì

 

Paola Ciandrini

Pavia, 23/11/2000 (122)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool