Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 12 novembre 2019 (348) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Povero San Michele...
» Zanocco e Fontana colpiscono ancora
» Gli Ultima a Sanremo?
» Pavesi all’estero: Borghi & Pavia Rock Cafè
» Pavesi in USA
» Sposi con... Chicchi d'Arancio!
» La tradizione del ferro
» Paesaggi pavesi a Caltagirone
» Soffia il vento... Game Over
» SP 04/05: un bilancio sorprendente!
» Natale a Pavia
» L'uovo di Colombo
» Dialetti in palcoscenico
» Il colore delle città
» L'amore a Pavia dopo San Valentino
» A Varzi si recita in dialetto!
» I pavesi e il sole

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Note d'acqua
» Swing and Jazz
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 12115 del 9 gennaio 2014 (2974) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Fabrizio Poggi candidato agli Oscar del Blues
Fabrizio Poggi candidato agli Oscar del Blues

Cosa volete che vi dica: io sono fatto così!
Quando un amico musicista ottiene il successo che merita e si prende le sue belle soddisfazioni … io mi emoziono e sono felice, quasi che fosse accaduto a me.

L’amico in questione è Fabrizio Poggi (di cui vi ho presentato le ultime fatiche discografiche ed editoriali) e, benché non sia nuovo alle avventure in terra statunitense, questa volta ha superato persino i suoi sogni più segreti.
Il disco Juba Dance di Guy Davis e Fabrizio Poggi è candidato ai Blues Music Awards 2014, gli Oscar del Blues!
Non era mai successo che un italiano fosse candidato a questa bellissima onorificenza e vedere il nome di Fabrizio accanto a giganti del blues non è cosa da poco; il disco è candidato come Miglior Album Acustico del 2013.

Guy Davis è considerato in tutto il mondo l'unico vero erede di Robert Johnson e John Lee Hooker. È dunque un bluesman di razza, forte di un'esperienza e di una discografia esemplare che arrivano dagli anni Settanta. Juba Dance di Guy Davis e Fabrizio Poggi (che lo ha anche prodotto) è PRIMO nella classifica Blues e Americana di Folk Roots - FRoots -  tra i più diffusi giornali musicali al mondo!
Inoltre Juba Dance da sei settimane, è al Primo posto nella classifica dei dischi più trasmessi dalle radio americane!

Conclusasi da poco la tournèe di Guy Davis e Fabrizio Poggi a Parigi, i due hanno suonato anche al leggendario club Sunset Sunside (un locale davvero storico, pieno di amanti della buona musica, giornalisti, musicisti, promoters, tutto quello che dovrebbe avere un locale dal vivo)  ottenendo un gran successo e, il 17 febbraio 2014, Fabrizio inizierà il tour negli USA con Guy Davis.
Un tour che toccherà diversi stati americani, tra i quali: l'Illinois con  il mitico club The SPACE situato nei dintorni di Chicago, l'Iowa, il Missouri dove suoneranno alla Folk Alliance Conference di Kansas City, la Georgia con Macon (la città di Otis Redding e Little Richard), Statesboro (il nome di questa città è legato ad artisti che vanno da Blind Willie McTell agli Allman Brothers), a Duluth.

Un bel viaggio insieme al grande Guy Davis, un'esperienza davvero unica.

Goditela tutta, Fabrizio!
 
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 09/01/2014 (12115)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool