Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 22 ottobre 2019 (302) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Liberalizzazione energia elettrica: cosa succederà?
» Piano Parcheggi a Pavia...
» Caldaiette individuali: un pasticcio che penalizza l’utente
» Lo strano caso delle bollette di conguaglio
» Bolli auto e arretrati
» Guasti telefonici: importanti risultati!
» Truffe informatiche
» Polizze sostitutive a cauzioni di affitto
» Patente a punti: luci ed ombre dopo la decisione della Consulta
» Processo Parmalat
» Multe con sovratassa!
» Novità sulle multe....
» Contro l’uso repressivo dell’autovelox
» Wind a Pavia – basta con le vessazioni
» Questo o quella per me pari sono…
» Le carte di credito
» Il risparmio tradito
» I disastri del risparmio italiano: Nasce FedeRisparmiatori
» Rilevazioni mese di settembre
» Contributi ai Consorzi di Bonifica

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Gli sposi e la Casa
» Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze
» Concorso Il rispetto dell'altro
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Africando
» Giornata del Naso Rosso
» Pint of Science
» BambInFestival 2019
» Festival della Filantropia
» Sua Maestria
» CineMamme: al cinema con il bebè
» Home
» Uno sguardo sulla congiuntura economica italiana e mondiale
» GamePV
» #quandocaddelatorrecivica
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 1199 del 3 luglio 2003 (2598) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Saldi estivi
Saldi estivi

La Regione Lombardia, dopo il parere positivo delle categorie del commercio e dei consumatori, ha anticipato la partenza dei saldi estivi al 5 luglio 2003 ed eccezionamente, ha protratto la durata a tutto il 31 agosto.

Si tratta di un chiaro provvedimento per tentare di rilanciare i consumi che darà più tempo ai commercianti per smaltire le eventuali scorte dei prodotti stagionali invenduti.

E' una buona occasione, oltre che per i commercianti, anche per i consumatori che potranno effettuare gli acquisti a prezzo vantaggioso a patto che vi sia una serietà di comportamento che, come sempre, auspichiamo.

Anche in questa occasione, come nella precedente stagione invernale, la Federconsumatori di Pavia e L'Associazione Commercianti della Provincia hanno rinnovato un protocollo di intesa che contiene alcune regole etiche e comportamentali per favorire la trasparenza ed evitare le contestazioni.
Poche regole dunque, ma certe e garantite per una stagione di saldi profiqua e nel segno della chiarezza.

L'accordo verrà esposto nei negozi che aderiranno all'iniziativa.

 
 Informazioni 
In occasione dei saldi di fine stagione estiva la Federconsumatori di Pavia e l'Associazione Commercianti della Provincia di Pavia, convengono, confermando quanto concordato per i saldi di fine stagione invernale, sull'applicazione di alcune regole etiche comportamentali finalizzate a meglio rispondere alle esigenze degli operatori commerciali e dei consumatori:

1. Carte di Credito.
Durante le vendite di fine stagione o saldi l'operatore commerciale non potrà rifiutare il pagamento della vendita a mezzo carte di credito;

2. Cambi merce.

  • Durante le vendite di fine stagione o saldi l'operatore commerciale si impegna a sostituire o a rimborsare entro 8 (otto) giorni dall'acquisto o, comunque nel termine più breve possibile, i capi acquistati che presentano gravi vizi occulti, come peraltro già previsto dalle norme del D.L.vo 2/2/2002 n. 24;
  • Nel caso di non corrispondenza della taglia, il capo verrà sostituito con prodotti disponibili all'atto della richiesta di sostituzione. Qualora non fosse possibile la sostituzione per mancanza di capi o per mancato gradimento da parte del cliente, l'operatore commerciale rilascerà un buono acquisto di pari importo del prezzo pagato relativo ai capi da sostituire, che il cliente dovrà spendere entro i 120 (centoventi) giorni di calendario dalla data di emissione dello scontrino fiscale relativo.
In entrambi i casi la sostituzione del prodotto potrà essere effettuata solo ed esclusivamente dietro presentazione dello scontrino fiscale relativo.

3. Prova prodotti.
Durante l'acquisto di prodotti di fine stagione o saldi il cliente ha il diritto di provare i capi per verificarne la corrispondenza della taglia ed il gradimento del prodotto. Sono esclusi dalla facoltà di prova, i prodotti rientranti nella categoria della biancheria intima e di quei prodotti che per consuetudine non vengono normalmente provati.

4. Uniformità dei prezzi.
Le catene di negozi che effettuano vendite di fine stagione o saldi si impegnano a porre in vendita negli esercizi che effettuano tali vendite gli stessi prodotti allo stesso prezzo, impegnandosi in caso di variazione del prezzo a praticare la variazione in tutti i punti vendita contemporaneamente.

5. Riparazioni.
Qualora il costo per l'adattamento o la riparazione dei capi acquistati fosse a carico del cliente, l'operatore commerciale dovrà darne preventiva informazione al cliente e dovrà inoltre esporre, ben visibile, un cartello informativo nel quale si dichiari espressamente che: "le riparazioni sono a carico del cliente"

6. Trasparenza/Pubblicità.
Per determinare la chiarezza, la visibilità dei prezzi e gli sconti praticati nonché per la correttezza dei messaggi pubblicitari, gli operatori renderanno riconoscibile la merce sottoposta a saldo, rispetto a quelle vendute a prezzo pieno. Tutta la merce in saldo sarà dotata di un cartellino riportante il prezzo pieno, il prezzo di saldo e lo sconto applicato.

 

Mario Spadini

Pavia, 03/07/2003 (1199)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool