Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 14 novembre 2018 (919) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Merenda di fine estate
» Via degli Abati
» Week end di Farfalle...
» La birra dei Celti al castello di Stefanago
» A caccia di tartufi
» Il salame di Varzi e la corte dei Malaspina
» Aperitivo con vista: le api dei monti
» Da Varzi a Portofino
» Butterflywatching in Valle Staffora…. In cerca di rarità
» Orchidee in Oltre
» In bocca al lupo
» Tra vino e castelli
» Pane al pane
» Da Fego al rifugio Nassano
» Sentiero dei Castellani
» Tra i vigneti del Versa sul sentiero delle torri
» Passeggiata tra storia, natura e benessere....
» Le sabbie dell’Oltrepò
» Lunapiena Bike
» Quattro passi tra le foglie d'autunno

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» La terra di sotto. Il business dei rifiuti
» Quello che i semi non dicono
» Una fame mostruosa
» Sfalloween
» Sul Fiume Azzurro con i nostri amici a 4 zampe
» Mostra dei Funghi
» Eurobirdwatch
» Posidonia 2... il ritorno
» Maratona fotografica
» Corso di acquarello naturalistico
» Antiche cultivar tradizionali locali lombarde ortive
» The Big Draw
» Merenda di fine estate
» Notte dei pianeti con eclissi totale della luna
» Al Giardino delle farfalle
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 11904 del 11 settembre 2013 (4428) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Salita al Monte delle Figne
Salita al Monte delle Figne
Uno splendido itinerario che risale crinali montuosi altamente panoramici proprio sul confine fra le province di Alessandria e Genova nel Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo. Quello proposto dall’associazione Via del Mare per domenica prossima è un percorso che permette di seguire un tratto di due importanti itinerari di lunga percorrenza, quali l’Alta Via dei Monti Liguri e il sentiero Europeo 1.
 
In auto si risale la Val Lemme mediante la provinciale SP 160, fino a giungere al valico del Passo della Bocchetta, dove si può parcheggiare nei pressi della piccola area attrezzata.
 
Dal Passo della Bocchetta (772 m) si prende un’antica stradina lastricata che risale sulla destra della provinciale, seguendo la segnaletica E1-AV, camminando tra boschetti di conifere e aree aperte che offrono splendide vedute panoramiche fino al Mar Ligure.
Si prosegue sullo spartiacque che segna il confine tra le province di Genova e Alessandria, per circa un chilometro e mezzo, fino a giungere alle pendici del Monte Leco dove, nei pressi di un grande ripetitore, si lascia la carrozzabile e si imbocca il sentiero sulla sinistra.
 
Si cammina in un ambiente di brughiera, tra cespugli di brugo (Calluna vulgaris) e di ginestra (Cytisus scoparius) percorrendo il versante meridionale del Monte Leco; qui in primavera è possibile ammirare la fioritura della Viola di Bertoloni (Viola Bertolonii), specie endemica di quest’area. Tra lievi saliscendi si attraversa un ambiente contraddistinto da bassi arbusti di nocciolo (Corylus avellana) e esemplari di faggio (Fagus selvatica) modellati dal vento, arrivando a una sella che mette in comunicazione la valle del Rio Crovi e quella del Rio dei Campi. Qui d’improvviso la veduta si apre sul paesaggio circostante.
 
Il sentiero continua lungo il crinale tra ampi pascoli, superando lievi pendenze e, arrivato in prossimità del Monte Taccone lo aggira, risalendo tra continui affioramenti rocciosi, fino ad un colletto, superato il quale prosegue sottocosta arrivando in breve al Passo Mezzano (1066 m), dove si abbandona il segnavia dell’Alta Via dei Monti Liguri che scende verso Isoverde.
 
Superato il Passo si continua a seguire il segnavia E1 tra pianori erbosi e isolati pini piegati dal vento, salendo gradatamente verso la vetta del Monte delle Figne (1172 m) da dove lo sguardo può spaziare a 360 gradi sul territorio circostante, dai monti vicini ai sottostanti laghi del Gorzente, per arrivare, nelle giornate limpide, all’arco alpino e al Mar Ligure, distante poche decine di km in linea d’aria.
 
Gli organizzatori consigliano di indossare abbigliamento da trekking, ricordando una giacca antivento, e di portare con sé il pranzo al sacco, una borraccia (poiché lungo il percorso non si incontra acqua) e, magari, i bastoncini da trekking. Il sentiero, di livello escursionistico, è di 13 km tra andata (2 ore e 15 minuti) e ritorno (1 ora e 45 minuti) e presenta un  dislivello di 600 metri.
 
 Informazioni 
Dove: ritrovo al parcheggio del casello autostradale di Gropello (A7); partenza: passo della Bocchetta (AL-GE), ore 9.30
Quando: domenica 15 settembre 2013, ore 8.00.
Partecipazione: per i soci AVM la partecipazione prevede un contributo minimo di 5 €, per i non soci un contributo minimo di 9 €. Utilizzo auto private.
È obbligatorio iscriversi (con una email a info@viadelmare.pv.it o al 388.1274264) entro il 14 settembre 2013.
 
 
Pavia, 11/09/2013 (11904)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool