Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 26 maggio 2020 (994) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Due elefanti rossi in piazza...
» Porte Aperte
» Ad AstroSamantha la laurea honoris causa
» Mattoncinando in Cavallerizza
» Caravaggio
» Tutti in TV!
» 200 giorni nello spazio con la Cristoforetti
» Darwin Day: Evolution is Revolution
» Festival dei cori di Porana
» Vigevano Medieval Comics
» Mangialonga biologica
» SensAzioni di Appennino
» 4° Cicogna Days
» Trame di guerra Intorno al Giorno della Memoria
» Inaugurazione del 654° Anno Accademico
» Ludovico e Beatrice. Invito a Palazzo Ducale
» Dream - Festa di Ferragosto
» Convivium - Giromangiando nel borgo medioevale
» Merenda sul prato
» Lennon Memorial Concert

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 11857 del 1 agosto 2013 (4178) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il Castello Sotto le Stelle
Il Castello Sotto le Stelle

Occhi rivolti speranzosi al cielo, per cogliere al volo una stella cadente… Sabato prossimo, in occasione della notte di San Lorenzo, i Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia apriranno gratuitamente le sale espositive, dalle 21 alle 24 e, tra visite guidate, osservazione degli astri, performance artistiche e teatrali, e brindisi sotto le stelle guideranno il pubblico nella notte più magica dell’estate.

«La notte di San Lorenzo nella prestigiosa sede del Castello Visconteo – dichiara l’Assessore alla Cultura, Turismo e Marketing territoriale Matteo Mognaschi è un modo diverso e affascinante di trascorrere un momento di relax, immersi nella storia e nell’arte, coniugata nelle sue varie forme, oltre che un’offerta culturale in un momento estivo in cui tanti cittadini rimangono in città. Il messaggio che vogliamo dare è che Pavia è viva anche durante le ferie».

Il programma della serata prevede, alle 21.30 in Sala mostre,si svolgerà il finissage di Lina Sannazzaro pittrice - Alfonso Marabelli scultore: Una coppia di artisti del ‘900, prorogata fino al 15 agosto.
Il finissage della mostra sarà accompagnato, sotto il porticato del Castello, da un brindisi offerto dall’Az. Agr. Brandolini Pietro di Brandolini Vittorina e Riccardi RiccardoPietro, San Damiano al Colle.

Alle 21.30 e alle 23.00,nella Sala Mantegazza,andrà in scena Io Sogno, un progetto a cura di Lina Fortunato e Simone Ludovico.
La notte delle stelle cadenti è tradizionalmente legata, nell’immaginario collettivo, all’espressione dei desideri e dei sogni irrealizzati. Io Sogno prova a ricreare uno spazio che, attraverso una semplice ma evocativa scenografia/installazione (“sipario di stelle pendenti”) e una postazione audiovisiva con fotografie e parole poetiche legate al “sogno/desiderio”, riproduca un adeguato stimolo sul tema-cornice per il pubblico partecipante.

Le persone potranno scrivere il proprio desiderio/sogno su stelle che verranno poi appese, sino a formare una cascata, oppure raccontarlo attraverso la tecnica del playback theatre, una forma di teatro di comunità che mette in scena, all’istante, parole e sentimenti del pubblico.
Si tratta di una sorta di “laboratorio performativo” sul racconto e sulla drammatizzazione dei propri sogni.
L'obiettivo di Lina Fortunato e Simone Ludovico è anche quello di coinvolgere un pubblico diverso dagli abituali fruitori degli spazi museali del Castello, e per questo tra i partecipanti sarà presente l'Associazone Onlus “Ci siamo anche noi”, che si occupa di accoglienza e integrazione socioculturale di immigrati. (Laboratorio su prenotazione). 

Alle 22.00, nella Sezione archeologica, dove è allestita fino all’8 settembre la mostra Tempus- Time, l’artista Giovanna Fra proietterà il video Tempus – Time: Dialogo di materia e colore.
Il percorso ideale creato da Giovanna Fra con la mostra Tempus – Time, che attraversa il tempo tra arcaicità e visioni del futuro, intende mostrarsi attraverso un video a cura del fotografo Pierino Sacchi, dalla germinazione delle opere all’attuale esposizione presso le sale archeologiche dei Musei Civici di Pavia. Uno scandire di scatti fotografici illustrano il lavoro concretamente elaborato all’interno dello studio dell’artista, testimonianze di attimi in successione che danno vita ad un progetto volto alla costruzione di un dialogo dove il linguaggio si manifesta attraverso la materia ed il colore. 

Alle 22.00,in Aula didattica si terrà la conferenza(della durata di circa 40 minuti) dal titolo L’apice delle Perseidi tra astronomia e folklore, durante la quale operatori dell'Osservatorio Astronomico di Cà del Monte e della Associazione Astrofili Tethys spiegheranno ai visitatori l'origine e la natura delle famose Lacrime di San Lorenzo.

Seguirà, alle 23.00, sotto il porticato del Castello, l’osservazione delle stelle (sempre a cura degli operatori dell’Osservatorio Astronomico di Cà del Monte), grazie all'utilizzo di un telescopio professionale. Nel limite di ciò che sarà possibile osservare dalla città, si proverà a identificare le costellazioni maggiori, cogliendo alcuni oggetti del profondo cielo.

Alle 22.30, in Pinacoteca e in Quadreria proseguono le iniziative Ti riconosco! e Mi piace…., lanciate con successo dai Musei civici in occasione dell’ultima Notte dei Musei, a giugno.

Alle 22.30, sotto il porticato del Castello avrà luogo una performance con live painting dell'artista fu'turista Lele Picà. Saranno inoltre esposte alcune opere dei Fu’ turisti, aderenti al Manifesto Fu’ turista, nato dall’iniziativa degli artisti pavesi IUCU e Lele Picà.
In loro rimangono il dinamismo, la passione per l’immediatezza e l’amore per l’innovazione nei confronti dell’avanguardia di Marinetti, senza però quello stridente e violento contrasto che caratterizzò il Movimento dei primi del ‘900: infatti il Fu’ turismo è più un’analisi della società che ci circonda in chiave amarcord, un tornare alle origini però con gli occhi dell’uomo moderno, per imparare dagli errori del passato e migliorare così il futuro.
Gli artisti che fanno parte di questa “retroavanguardia” sono: Alessandro D’Aquila IUCU, Lele Picà, Giammatteo Rona.

 
 Informazioni 
Dove: Musei Civici c/o Castello Visconteo - Pavia
Quando: sabato 10 agosto 2013, dalle 21.00 alle 24.00
Per informazioni e prenotazioni: tel. 0382/33853 (Musei Civici) 

 
 
Pavia, 01/08/2013 (11857)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool