Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 24 febbraio 2020 (536) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Passeggiate di Quartiere
» Merenda di fine estate
» Via degli Abati
» Week end di Farfalle...
» La birra dei Celti al castello di Stefanago
» A caccia di tartufi
» Il salame di Varzi e la corte dei Malaspina
» Aperitivo con vista: le api dei monti
» Da Varzi a Portofino
» Butterflywatching in Valle Staffora…. In cerca di rarità
» Orchidee in Oltre
» In bocca al lupo
» Tra vino e castelli
» Pane al pane
» Da Fego al rifugio Nassano
» Sentiero dei Castellani
» Tra i vigneti del Versa sul sentiero delle torri
» Passeggiata tra storia, natura e benessere....
» Le sabbie dell’Oltrepò
» Lunapiena Bike

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 11775 del 18 giugno 2013 (3396) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Itinerario di Sant'Alberto
Itinerario di Sant'Alberto
Verrà inaugurato domenica prossima un altro degli Itinerari del Gusto realizzati dall’Associazione Via del Mare.
 
Percorso escursionistico di alta collina, immerso nel tipico ambiente naturale, rurale e agricolo di questa fascia collinare dell’Oltrepò Pavese, l’itinerario di Sant'Alberto è caratterizzato da estesi boschi di querce e castagni, frutteti e campi di grano, torrenti incassati in vallecole solitarie, graziosi borghi antichi dalle case in pietra locale.
 
Il tracciato permette di apprezzare le valenze naturalistiche, paesaggistiche, storico-culturali e gastronomiche del territorio. Di grande interesse la visita alla millenaria Abbazia di Sant’Alberto di Butrio e la scoperta di una natura ricca dal punto di vista botanico e faunistico.
 
Percorribile anche dalla famiglia con bambini, l’itinerario ha uno sviluppo totale di 8 chilometri, per la maggior parte su sentieri e mulattiere.
 
Da Moglie si sale lungo un’ampia mulattiera immersa nei boschi di castagno e roveri.
Giunti alla cosiddetta “pozza dei cinghiali”, il percorso continua a mezzacosta all’ombra di pini neri, con suggestivi scorci sull’Abbazia di Sant’Alberto. Raggiunta l’Abbazia si visitano i suoi interni affrescati, il suo grazioso cortiletto affacciato su mare verde di boschi.
Nei pressi del monumento si pranzerà al sacco ai tavoli da pic-nic, gustando la merenda dell’escursionista a base dei prodotti “Valle Nizza” e “Oranami”. Quindi si proseguirà verso Pizzocorno, attraversando rigogliosi castagneti e passando per la medievale mulattiera, ancora lastricata in pietra, sulla quale transitò Federico Barbarossa.
 
In breve si raggiungono i ruderi del Castello di Pizzocorno e successivamente si scenderà al piccolo borgo dove si trova l’Azienda Agricola “Oranami”, produttrice di formaggi, pane e focacce bio.
Ci si ferma per una visita dell’azienda quindi si prosegue per Moglie, dove si visiterà l’Azienda Agricola “Valle Nizza”, produttrice di frutta da agricoltura a lotta integrata. Qui si potranno degustare frutta, confetture e mieli, con un esperto della Comunità del Cibo dell’Oltrepò Pavese (SlowFood-TerraMadre) che guiderà i partecipanti in un interessante excursus sugli abbinamenti fra prodotti.
 
Durante la camminata la guida ambientale escursionistica dell’Associazione Via del Mare, naturalista e profondo conoscitore del territorio oltrepadano, illustrerà le caratteristiche essenziali della Natura che si attraverserà, ricca di elementi di grande interesse e bellezza, dalla botanica alla zoologia, dalla geologia alla paleontologia.
L’organizzazione consiglia abbigliamento, scarponcini e bastoncini da trekking, nonché di portare una borraccia con acqua.
 
 Informazioni 
Dove: ritrovo al parcheggio a fianco della vecchia stazione ferroviaria di Ponte Nizza. (A Ponte Nizza si riempiono le auto in base ai posti disponibili e si raggiunge la frazione di Moglie)
Quando: domenica 23 giugno 2013, ritrovo ore 9.00, partenza da Moglie ore 9.30
Partecipazione: la quota (comprendente guida ambientale escursionistica, merenda dell’escursionista e due degustazioni) è di 15 euro, per bimbi con meno di 10 anni 8 euro.
Iscrizione obbligatoria entro il 20 giugno.
Per informazioni e iscrizioni: Associazione Via del Mare, info@viadelmare.pv.it – 388/1274264 – 348/7905642

 

 
 
Pavia, 18/06/2013 (11775)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool