Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 19 novembre 2017 (338) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Studi sull'alto medioevo pavese
» Natuzza Evolo-Mistero di una vita
» La pomella genovese
» Sostenibilità energetico-ambientale e università
» Le chiavi nascoste della Musica
» Cellule, Reti e Matematica
» Dimensioni Rurali a convegno
» La cultura: una risorsa o un costo?
» Cyber-Etico
» Bambini speciali
» Muoversi in bici in città: potenzialità e fattori di criticità
» Il Consumo di Suolo: il punto, 3 anni dopo
» Il Rischio idrogeologico in Oltrepò Pavese
» Anticorpi di legalità al contagio mafioso
» Storia e storie
» Donne in economia e in politica
» Parla con loro: dialoghi psicoanalitici con neonati e...
» Diamo Peso alla Salute!
» San Pio V nella Storia
» Investire in ricerca per il futuro dei giovani

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Incontro con Raffaele Cantone
» La molecola delle emozioni
» Ad AstroSamantha la laurea honoris causa
» Dolomiti: un patrimonio da tutelare, una scogliera fossile da scoprire"
» La fortuna aiuta gli audaci
» Scienziati in Prova
» Porte Aperte all'Università di Pavia
» La lezione di Giovanni Falcone
» Cooperazione internazionale - Il nostro futuro nel mondo
» Pitch Night
» Rosolino prof per un giorno
» Giornata Goldoniana
» Il Giudice di Canicattì. Rosario Livatino,il coraggio e la tenacia
» UniPV Innovation
» Alessandro Robecchi si racconta al Nuovo
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 11758 del 7 giugno 2013 (4805) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La bici... di Leonardo
La bici... di Leonardo
Mercoledìsi svolgerà, presso l’aula del 400dell’Università degli Studi di Pavia, un convegno dal titolo Meccanismi leonardiani e biomeccanica degli arti inferiori - Presentazione di Twist Bike Atlantic: la moderna rivoluzionaria bicicletta con la propulsione di Leonardo, curata da Carlo E. Rottenbacher (ingegnere e ricercatore dell’Università di Pavia) e Paola Salvi (leonardista e docente dell’Accademia di Brera).
 
L’iniziativa è organizzata dall’Università di Pavia con l’Accademia di Belle Arti di Brera e con la collaborazione di Dobertec, azienda specializzata in biomeccanica.
Gli interventi dei relatori (Paola Salvi, Carlo E. Rottenbacher, Giuseppe Stagnitto, Edoardo Rovida, Maria Rita Gualea, Roberto Bottinelli, Antonella Ferrario, Marco Antonelli) si concentreranno su alcuni meccanismi elaborati da Leonardo per la trasmissione del movimento meccanico e sull’anatomia degli arti inferiori.
 
Il corpo umano è, infatti, per Leonardo stesso un meccanismo dotato di leve che agiscono per l’azione del motore dei muscoli, tant’è che egli ha scritto in uno dei suoi fogli anatomici conservati al Windsor: “Fa’ che ‘libro delli elementi macchinali colla sua pratica vada innanzi alla dimostrazione del moto e forza dell’omo e delli altri animali, e mediante quelli tu potrai provare ogni tua proposizione”.
 
Un particolare meccanismo azionato dai piedi, che oggi possiamo definire “a step”, è stato descritto da Leonardo per far funzionare la “macchina per volare” (Ms. B), un’imbarcazione a pale verticali e uno strumento musicale (Codice Atlantico).
Lo stesso meccanismo è stato oggi utilizzato perrealizzare una bicicletta che, ispirandosi ai meccanismi leonardiani, rende possibile un migliore sfruttamento della catena cinematica degli arti inferiori rispetto a una bicicletta tradizionale.
 
La giornata affronterà quindi gli studi di Leonardo e le moderne rilevazioni quantitative dei meccanismi da lui descritti, per giungere alla presentazione della nuova bicicletta.
Si tratta del prototipo di Twist Bike Atlantic di Dobertec: la prima bicicletta al mondo dotata di un innovativo sistema di trasmissione ad elevato rendimento, ideata dall’ing. Marco Antonelli, è stata concepita e realizzata da un’equipe esperta di ingegneri, ricercatori e designer.
 
Nel 1998 l’ing. Marco Antonelli pensò di creare una nuova bicicletta dotata di un sistema di trasmissione analogo a quello che Leonardo descrisse nel Codice Atlantico oltre 600 anni prima e che adottò sia sulla Claviviola (f. 93r) sia sull’Imbarcazione a pale verticali ( f. 915).
 
La trasmissione di Twist Bike è stata oggetto di studi approfonditi che hanno portato allo sviluppo di un sistema cinematico brevettato ad elevato rendimento che rende possibile un migliore sfruttamento della catena cinematica degli arti inferiori rispetto ad una bici tradizionale.
Il movimento della pedalata non è circolare, ma “a step”, dall’alto verso il basso.
 
Dall’idea alla realizzazione del prototipo (esposto per la prima volta alla Triennale di Milano nel maggio 2012) sono trascorsi anni di ricerca scientifica, studio del design e dei materiali. Ricerche per le quali l’ideatore, ing. Antonelli, ha coinvolto due dipartimenti dell'Università di Pavia: di Ingegneria (con il prof. Carlo Rottenbacher) e di Medicina (con il prof. Roberto Bottinelli, Centro di ricerca di biologia e medicina dello sport).
 
La Twist Bike Atlantic è quindi la prima bicicletta al mondo che racchiude le quattro eccellenze italiane:
1. - la storia italiana, grazie agli insegnamenti di Leonardo da Vinci;
2. - la tradizione meccanica e medica italiana nello sviluppo della trasmissione;
3. - il design italiano, per vestire di arte e design; ed in fine;
4. - le maestranze artigianali italiane, migliori al mondo, che hanno realizzato la Twist Bike      Atlantic.
 
 Informazioni 
Dove: Aula del ‘400, Palazzo Centraledell’Università, ingresso da piazza Leonardo Da Vinci - Pavia
Quando
: mercoledì 12 giugno 2013, a partire dalle 9.30
 

Comunicato Stampa

Pavia, 07/06/2013 (11758)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool