Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 21 novembre 2019 (503) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Chiuso per ferie
» Novello in Cantina
» Vendemmia in Oltrepò
» Sorridi al Novello che arriva!
» Asparagi in festa!
» Zucche e mele party...
» Colombe & Co

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» BirrArt 2019
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Autunno Pavese: tante novità
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Pop al top - terza tappa
» Sagra della ciliegia
» Birre Vive Sotto la Torre
» Campagna Amica: tutti i giovedì a Pavia
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 1173 del 24 giugno 2003 (2894) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il frutto dell'estate
Il frutto dell'estate

Dalle mie parti la chiamiamo pateca, dal francese patèque che deriva dal portoghese pateca a sua volta ispirato dal termine di origine araba bittaika, insomma dopo il melone, è tempo di conoscere un po' meglio il cocomero o anguria che dir si voglia!

La sua citazione nella Bibbia - gli Ebrei rimpiangevano nel deserto del Sinai i cocomeri che avevano consumato in Egitto – fa pensare che sia originaria della Valle del Nilo. L'anguria, poco patisce il caldo, essa, infatti, si mantiene fresca anche sotto il sole per via dell'evaporazione che si produce sulla superficie liscia della sua buccia.

Chi non conosce le sue proprietà? In questi giorni "bollenti" sicuramente avrete ceduto alla tentazione di addentare con soddisfazione un bella rossa, succosa, fresca fetta di pateca! Ne avete tratto beneficio? Dissetante, diuretica, ricca di zuccheri benefici e di provitamina A, vitamina C e potassio, il basso contenuto calorico, infine, la rende una preziosa alleata per la linea...

Oltre che gustarla "a morsi", l'anguria è ottima a modi granita o sorbetto, in macedonia accompagnata dagli altri frutti di stagione, melone e ananas, oppure bevuta in frullato, l'importante è che sia matura e dolce al punto giusto.
Per essere sicuri di non comperare un'anguria acerba il consiglio è quello di prendetela sottobraccio e percuotetela con le nocche della mano, se il rumore che ne esce e ottuso, sceglietene un'altra...

 
 Informazioni 
 

Delia Giribaldi

Pavia, 24/06/2003 (1173)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool