Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 15 dicembre 2019 (184) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Petit Cabaret 1924
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» La Tempesta
» Il telero di Tommasi Gatti restaurato
» Festival di Natale - El Jubilate
» Natale in museo per bambini
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Canti e storie nel bosco incantato
» La notte dei cantastorie
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Radiostrambodramma
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il telero di Tommasi Gatti restaurato
» Lady Be Mosaici Contemporanei
» Canti e storie nel bosco incantato
» La notte dei cantastorie
» Oltre lo sguardo
» L'altro Leonardo
» Looking for Monna Lisa
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 11545 del 5 marzo 2013 (4337) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Donatella Poggi al Cantinone
Donatella Poggi al Cantinone
Donatella Poggi, nata in Oltrepò dove vive e lavora, sarà ospite in quel di Pietra de’ Giorgi, per presentare i due suoi libri, Malva, e  Gramigna e fiori di lavanda (Il Filo, 2010) ed Il Passato sospeso suo secondo libro, pubblicato recentemente- (Eumeswill, 2012).
L’incontro è organizzato in collaborazione con il Centro Culturale Ed Artistico Contardo Barbieri di Broni, e l'Associazione A.Do.V. - Sezione di Broni.
 
Malva, e  Gramigna e fiori di lavanda è un  dinamico e originale romanzo storico, dove tutto ha inizio tra le bancarelle della fiera di S. Giovanni, quella che dopo il predominio dell’anglicanesimo sul cattolicesimo si sarebbe chiamata, come scrive l’autrice “Fiera d’inizio estate”. Un ottimo incipit che invita alla lettura e incuriosisce. Protagoniste sono Margie, Claire e Elizabeth, femmine di grande ingegno. Tre donne dunque e tre piante: malva, gramigna, lavanda, ciascuna con le proprie caratteristiche. Bellissimo questo romanzo, raffinato e profumato come la lavanda, quiete e rilassante come la malva, aspro e pungente come la gramigna. 3 vite di donne intrecciate…
 L’autrice con classe e stile tesse un romanzo d’indubbio valore. Con competenza e abilità ci narra l’epopea di una famiglia vissuta nel periodo oscuro delle guerre di religione tra l’Inghilterra e la Francia del Cinquecento. Adoro i romanzi storici, perché trascinano in un altro mondo, in altri tempi, comunicando forti emozioni, dalle trame ricche di avventure.
Il titolo del romanzo rappresenta, quindi, esattamente le caratteristiche delle tre donne protagoniste principali dello stesso, l’unica attenzione da prestare è non farsi traviare dalla gramigna. Claire, a cui è associata, non è assolutamente una malerba, come l’accostamento potrebbe far pensare, ma evidenzia la caratteristica propria della gramigna di essere indistruttibile anche in condizioni climatiche estreme e molto utile dal punto di vista medicinale.
 
Dietro l’ordinaria quotidianità di Tina, vissuta tra la famiglia e un lavoro da bancaria nell’Oltrepò Pavese, si nasconde in realtà un avventuroso segreto. Ma lei ne è all’oscuro. In una notte di inizio inverno, Tina si sveglia sconvolta da un sogno così reale ed assillante che tornare alla normalità di ogni giorno diventa impossibile.
Tra il presente e la fine del Medioevo è un susseguirsi di misteri. Misteri che, in un abbraccio coinvolgente, condurranno il lettore de Il Passato sospeso, ad interrogarsi sul significato del tempo, del tempo passato che a volte, inconsciamente, portiamo dentro di noi.

 

 
 Informazioni 
Dove: presso il Cantinone Medievale di Pietra de' Giorgi
Quando: domenica 10 marzo, ore 16.00
 
 
 
Pavia, 05/03/2013 (11545)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool