Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 27 gennaio 2020 (209) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Corso sulla biodiversità urbana
» Corso di acquarello naturalistico
» Creare la luce
» Corsi di teatro per bambini e ragazzi
» Birra fai da te
» Corso base di Escursionismo I Livello
» Bomboniere handmade
» Lavorare a maglia con le braccia
» Albero o presepe o...?
» I corsi di Oltreunpo'
» Tutto il buono della natura
» Giardini e balconi naturali
» Teatro Forum Cittadino 2015
» Corsi di teatro
» Bonsai, alla scoperta di un'antica arte
» Origami natalizi
» Biscotti fai da te
» Piccoli naturalisti si diventa!
» Benvenuto Bacco
» L'italiano della canzone

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
» Radiostrambodramma
» Un letto da favola
» Incontro con il Cinema d'Autore
» Anne Frank - Vite parallele
» Cartastorie
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 11509 del 15 febbraio 2013 (3982) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La Giullarata
La Giullarata
Marina de Juli, attrice-allieva di Dario Fo e Franca Rame, che ha già conquistato il pubblico vogherese con “Tutta casa, letto e chiesa” e tornerà all’Arlecchino in questa stagione con “Johanna Padana a la descoverta delle Americhe”, terrà un laboratorio sull’affabulazione e sulla giullarata, strutturato in quattro incontri divisi in due weekend.
Il secondo week end sarà destinato alla messa in scena di una o più giullarate sia a monologo, secondo la tradizione, sia collettivamente.
"Insegnare a recitare è difficile - ci dice Marina De Juli - ed è bene diffidare di chi sostiene di saperlo fare. Si possono però apprendere delle tecniche e, soprattutto, cercare di trasmettere la passione per il teatro attraverso le proprie esperienze."
 
L'esperienza fondamentale nella formazione di Marina de Juli è l'incontro con due mostri sacri del teatro, Dario Fo e Franca Rame, con i quali collabora dal 1991. Con loro ha avuto modo di vedere e toccare con mano il lavoro teatrale nel suo complesso: dalla nascita della prima stesura di un testo alla sua evoluzione quotidiana in scena, dalla recitazione all'assistenza alla regia e ai seminari con attori di tutto il mondo.
 
“Dopo aver affrontato nello spettacolo“Tutta casa, letto e chiesa” l’argomento sesso attraverso una giullarata medioevale dal titolo “La parpaja topola”, ho cominciato ad essere incuriosita dalla figura del fabulatore donna, una tradizione ormai dimenticata. Ho così ritrovato nella giullarata la forza della semplicità unita alla possibilità di utilizzare l’attore in modo completo. E’ l’attore che mostra al pubblico senza l’ausilio di scenografie o mezzi tecnici il mondo che va raccontando e a volte sono storie complesse, articolate in vari personaggi e la capacità dell’attore sta proprio qui: disegnare nello spazio, attraverso la voce, il gesto, la parola, un fantastico film che il pubblico deve immaginare”.
Il laboratorio, aperto a tutti, partirà dalle tecniche fondamentali per l'attore:
- la voce, legata alla respirazione e all'uso corretto del diaframma,
- la gestualità funzionale ed essenziale al tempo stesso,
- l'interazione con gli altri in scena,
- il rapporto con il pubblico,
fino ad arrivare all'interpretazione e alla affabulazione, con l'uso anche di dialetti e suoni onomatopeici.
 
 Informazioni 
Dove: il laboratorio si terrà presso la sede della SOMS – Cinema teatro Arlecchino in via XX Settembre, 92 - Voghera
Quando: 23-24 febbraio e 2-3 marzo 2013 (con orario 9-12.30/14.30-18.30)
Costo: 200 euro, per un totale di 30 ore

 
 
 
Pavia, 15/02/2013 (11509)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool