Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 17 ottobre 2019 (228) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Luca Mercalli e la crisi climatica
» Pillole di... fake news
» Walking the Line
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Colloquio sull'Europa
» Scoprire il teatro: Carlos María Alsina a Pavia
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» Conversazione Pavese
» Circolo di lettura
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
» Alda Merini la poetessa dei Navigli
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
» Letizia Moratti ospite al Nuovo
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 11492 del 8 febbraio 2013 (3728) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Dalla parte delle donne con la Maraini
Dalla parte delle donne con la Maraini
«Il Collegio Nuovo, con le sue ragazze piene di sogni, mi ha ricordato un altro Collegio dove ho vissuto tre anni della mia adolescenza fiorentina. Con l’augurio che questi sogni diventino realtà felici».  (Dacia Maraini, 1993)
 
Dacia Maraini torna al Collegio Nuovo a vent’anni da quell’incontro del 28 ottobre del 1993 in cui, come ricorda Grazia Bruttocao nel volume Incontri al Collegio Nuovo 1987-1997, la scrittrice aveva conquistato i presenti con la sua coerenza, il suo rigore etico e la sua commozione nel ripercorrere le proprie esperienze letterarie e di vita.
 
Anche in questa occasione a dialogare con l’autrice e a presentare il suo ultimo romanzo, L’amore rubato(Rizzoli, 2012), interverrà Anna Modena, docente del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Pavia.
 
Il libro si compone di otto racconti, tutti ispirati alla realtà, che hanno come protagoniste altrettante donne vittime di violenza, sia fisica che psicologica, per lo più consumata in ambito familiare. Una realtà purtroppo confermata dalla cronaca di tutti i giorni, un vero problema sociale, troppo spesso sottaciuto, la cui drammaticità Dacia Maraini intende ancora una volta denunciare.
L’attenzione al mondo femminile e alle ingiustizie subite dalle donne che caratterizza L’amore rubato è, infatti, uno dei temi ricorrenti della produzione della scrittrice: dai grandi romanzi La lunga vita di Marianna Ucrìa (1990) e Colomba (2006), al saggio Cercando Emma (1993), incentrato sulla protagonista del romanzo di Flaubert, al romanzo Voci (1994), sul tema della violenza sulle donne, e ancora al romanzo Dolce per sé (1997) e alla raccolta di articoli I giorni di Antigone (2006).
 
Autrice anche di testi teatrali e poetici e collaboratrice del Corriere della sera, Dacia Maraini è sicuramente la scrittrice italiana oggi più conosciuta e letta in tutto il mondo, sempre in prima linea quando si tratta di difendere i diritti delle donne e in generale delle categorie più deboli, come i bambini e anche gli animali.

Non si contano i premi letterari che le sono stati assegnati dal primo Campiello nel 1990 per La lunga vita di Marianna Ucrìa allo Strega per Buio nel 1999, mentre nel 2011 è stata finalista al prestigioso Man Broker International Prize.
Nel settembre scorso le è stato conferito il Premio della Fondazione Il Campiello con questa motivazione: «Di libro in libro la fantasia costruttiva di Dacia Maraini ha saputo imporsi come uno tra i più sicuri punti di riferimento della narrativa contemporanea, integrata da un fecondo esercizio in campo teatrale, da raccolte di poesia, da prose di polemica e di viaggio. La materia autobiografica, personale e familiare, le è stata prodigo serbatoio, suggerendole temi spesso drammatici e sfondi e intrecci non tutti necessariamente legati al presente».
Per questa sua lunga e meritoria attività di scrittrice, Dacia Maraini ha recentemente ricevuto anche il Premio Angelini, istituito dal Lions Club Pavia “Le Torri” in collaborazione con l’Università di Pavia.
 
 Informazioni 
Dove: Collegio Nuovo - Fondazione Sandra e Enea Mattei, via Abbiategrasso, 404- Pavia
Quando: giovedì 14 febbraio 2013, ore 21.15
Per informazioni: tel. 0382/547337
 

Comunicato Stampa

Pavia, 08/02/2013 (11492)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool