Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 25 ottobre 2020 (228) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» La Storia organaria di Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 11487 del 8 febbraio 2013 (2735) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
L'uomo che amava i piccioni
L'uomo che amava i piccioni
Il piccione suscita sentimenti di repulsione. Spesso viene associato alla sporcizia, alle malattie ed alla stupidità. A cosa servono i piccioni? Perché sono stati creati?
Non hanno nulla di gradevole: sono goffi, lordi ed emettono suoni sgradevoli e fastidiosi. Imbrattano e corrodono tutto quello che li circonda. Non sanno cantare e con le loro piume non si possono riempire materassi o piumini.
 
Eppure, questi pennuti che condividono con noi gli spazi delle nostre città attirano l'attenzione di anziani, bambini, emarginati e solitari.
Ed è proprio questa assimilazione tra "Il piccione" e la diversità lo spunto per raccontare la Storia di Gioachino Botero.."settimo figlio illegittimo di un acrobata del Circo Imperiale del Cile e di una nana, stiratrice di Gravellona Lomellina..."
 
Francesco Mastrandrea, ricercatore teatrale che alterna il lavoro sul palcoscenico come narratore a quello nei luoghi del disagio sociale,  è il protagonista di L’uomo che amava i piccioni, in scena sabato al Teatro della Luce di Borgarello.
 
L’attore ha affiancato ad una classica formazione teatrale, studiando con alcuni grandi maestri, anche una personale ricerca sulla comicità e sulla tradizione orale del racconto (tema che ha costituito oggetto di studio nella sua tesi di laurea in Lettere Moderne).
Nel 1999 è risultato vincitore del programma televisivo "La Sai L'Ultima?" su Canale 5 per poi arricchire la propria carriera di esperienze televisive in programmi di un certo rilievo (Canale 5, Italia Uno, Retequattro, ReteA-Mtv).
Con lo studio teatrale "Tra Terra ed acqua - viaggio nella cultura del fiume" si è aggiudicato il premio teatrale "Anna Pancirolli" ed il premio speciale "Enea Ellero".
 
Ha esordito come autore pubblicando il libro "La so io l'ultima - barzellette, battute, facezie" (ed. Selecta).
Recentemente un suo contributo dal titolo "Come valutare l'esperienza teatrale in termini di efficacia" è stato ospitato nel volume "La mente come teatro - psicanalisi, mito e rappresentazione" di Fausto Petrella.
Un suo articolo dal titolo "Teatro multilingue", ha trovato ospitalità nel volume "Elogio delle lingue" edito con il contributo della Cominutà Economica europea.
Dal 2004 il sodalizio artistico con lo scrittore Andrea Valente (premio Andersen 2011) lo ha portato ad esibirsi nei più importanti Festival della letteratura.
 
 Informazioni 
Dove: Teatro della luce, Via principale 22, Borgarello
Quando: sabato 16 febbraio, ore 21.00
Biglietto: euro 6,00. Prenotazioni tel. 3427612433
 

La Redazione

Pavia, 08/02/2013 (11487)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool