Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 19 novembre 2017 (354) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Studi sull'alto medioevo pavese
» Natuzza Evolo-Mistero di una vita
» La pomella genovese
» Sostenibilità energetico-ambientale e università
» Le chiavi nascoste della Musica
» Cellule, Reti e Matematica
» Dimensioni Rurali a convegno
» La cultura: una risorsa o un costo?
» Cyber-Etico
» Bambini speciali
» La bici... di Leonardo
» Muoversi in bici in città: potenzialità e fattori di criticità
» Il Consumo di Suolo: il punto, 3 anni dopo
» Il Rischio idrogeologico in Oltrepò Pavese
» Storia e storie
» Donne in economia e in politica
» Parla con loro: dialoghi psicoanalitici con neonati e...
» Diamo Peso alla Salute!
» San Pio V nella Storia
» Investire in ricerca per il futuro dei giovani

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Incontro con Raffaele Cantone
» La molecola delle emozioni
» Ad AstroSamantha la laurea honoris causa
» Dolomiti: un patrimonio da tutelare, una scogliera fossile da scoprire"
» La fortuna aiuta gli audaci
» Scienziati in Prova
» Porte Aperte all'Università di Pavia
» La lezione di Giovanni Falcone
» Cooperazione internazionale - Il nostro futuro nel mondo
» Pitch Night
» Rosolino prof per un giorno
» Giornata Goldoniana
» Il Giudice di Canicattì. Rosario Livatino,il coraggio e la tenacia
» UniPV Innovation
» Alessandro Robecchi si racconta al Nuovo
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 11341 del 19 novembre 2012 (3937) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Anticorpi di legalità al contagio mafioso
Anticorpi di legalità al contagio mafioso
Venerdì pomeriggio, il Collegio Universitario S. Caterina di Pavia ospiterà una giornata di studio dedicata alla ‘ndrangheta e alle sue ramificazioni che hanno coinvolto profondamente il tessuto economico, politico e sociale lombardo e di parte del nord Italia.
 
Non ha più senso oggi pensare alla criminalità organizzata come a un fenomeno legato al Meridione e connesso a una supposta arretratezza economica delle regioni del sud della penisola.
Non da oggi il fenomeno mafioso ha trovato al nord volenterosi interlocutori che hanno permesso scambi di favori illegittimi. Le recenti inchieste “Crimine” e “Infinito”, istruite dalle Direzioni Distrettuali Antimafia dei tribunali di Reggio Calabria e Milano hanno rivelato una complessa rete di connivenze e affari che ha mostrato il preoccupante livello di influenza delle entità criminali nelle istituzioni e nel mondo dell’imprenditoria lombarda.
 
Il titolo della giornata di studi ConSenso Sociale riprende idealmente una dichiarazione rilasciata da Ottavio Sferlazza procuratore reggente della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria in un’audizione presso la commissione parlamentare d’inchiesta sulle associazioni criminali tenuta lo scorso 3 luglio 2012.

Ha detto in quell’occasione il Procuratore: “… le manifestazioni di solidarietà che ci sono state a Reggio Calabria dopo gli attentati del 2010 e in occasione di tutti gli episodi di intimidazione che hanno colpito la magistratura, costituiscono il segno più tangibile di questa rinnovata solidarietà, di questo consenso sociale che deve costituire il vero capitale sociale da contrapporre al consenso sociale che la mafia, comunque localmente denominata, ha sempre potuto sfruttare per i propri obiettivi”.
 
Reagire si deve e si può. La giornata di studi vuole mostrare come le categorie professionali, le istituzioni, la magistratura e il mondo delle associazioni possono creare nella società civile gli anticorpi per resistere e arginare il fenomeno mafioso.
 
L’evento sarà introdotto da Sergio Seminara, ordinario di Diritto penale dell’Università di Pavia. Interverrà poi Enzo Ciconte, docente di Storia della criminalità organizzata presso l’Università Roma Tre, consulente presso la Commissione parlamentare antimafia e autore del saggio “‘Ndrangheta Padana”.

A seguire la giornalista del Sole 24 Ore Serena Uccello dialogherà con i rappresentanti delle categorie imprenditoriali Franco Bosi, presidente di Confindustria Pavia, e Alberto Righini, vice presidente di ANCE Pavia. Si proseguirà con una testimonianza di don Pino Demasi, referente di Libera per la Piana di Gioia Tauro, che racconterà, sulla base della sua esperienza, l’uso sociale dei beni confiscati ai mafiosi.
 
Saranno poi ospiti Giuseppe Pignatone, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma, e Michele Prestipino, procuratore aggiunto presso la Dda di Reggio Calabria che presenteranno il loro volume “Il contagio. Come la ‘Ndrangheta ha infettato l’Italia” edito da Laterza. Interverrà con loro il curatore del libro, il noto giornalista del TG5 Gaetano Savatteri.
 
La giornata è stata organizzata dal Collegio Universitario S. Caterina da Siena di Pavia con la collaborazione di Editori Laterza, aderiscono Libertà e Giustizia, Libera, il Progetto “Sul sentiero di Isaia” e la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pavia.
 
 Informazioni 
Dove: Collegio Santa Caterina, via San Martino, 17/A - Pavia
Quando: venerdì 23 novembre 2012, dalle 15.00

 

Comunicato Stampa

Pavia, 19/11/2012 (11341)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool