Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 12 dicembre 2019 (188) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» A tu per tu con l’antico Egitto
» Loggetta Sforzesca
» Kosmos - nuovo polo museale dell'Università di Pavia
» A tu per tu con Atleti e Veneri
» 117 Visite Guidate al Museo della Certosa di Pavia
» Dai fondi oro ai leonardeschi
» Andiamo in cripta
» I giorni di Ugo Foscolo a Pavia
» Serate d'estate in Castello

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Tracce
» IT.A.CÀ
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 11337 del 19 novembre 2012 (3681) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sulle tracce dei Longobardi
Sulle tracce dei Longobardi
Pavia riscopre il ruolo di capitale dei Longobardi: a partire dal prossimo sabato pomeriggio prenderà il via una rassegna di appuntamenti dedicati ai resti degli edifici di età longobarda e alle suggestive cripte rimaste.
Si tratta di quattro visite guidate gratuite promosse dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pavia, in collaborazione con la Società Cooperativa Progetti.
 
Si partirà dalle collezioni dei Musei Civici: reperti di architetture longobarde, capitelli, oreficeria barbarica, armi sono conservati nella sezione longobarda che offre veri e propri capolavori dell’arte del popolo che fece di Pavia la capitale del regno. Tra i pezzi si segnalano la lastra tombale del nobile di stirpe romana “Senatore”, tra le migliori testimonianze scultoree dell’VIII secolo, e le oreficerie, rappresentate da collane in pasta vitrea, orecchini in oro e argento, crocette in lamine d’oro.
Eccezionali, infine, la sella plicatilis, sedia pieghevole di arte carolingia o ottoniana, esemplare raro per la complessità tecnica e il raffinato decoro, e i due plutei del VII secolo raffiguranti l’albero della vita tra draghi alati e un calice affiancato da pavoni, riconosciuti come arredi presbiteriali della chiesa di S. Maria Teodote, che ben documentano la rinascita artistica al tempo del re longobardo Liutprando (711-774 d.C.).
 
Si proseguirà nel mese di dicembre, sabato 1 - ritrovo è in Piazza Leonardo da Vinci a Pavia (la piazza delle tre torri) - per ammirare la cripta di S. Eusebio.
Inoltre, sabato 15 - con ritrovo è in via San Felice - si potranno visitare le cripte di San Felice e di S. Giovanni Domnarum.
Infine sabato 29 - con ritrovo è in Via Scopoli - si entrerà nella chiesa di S. Maria delle Cacce e nella sua antica cripta.
 
 Informazioni 
Dove: ritrovo presso la biglietteria dei Musei Civici, Castello Visconteo, v.le XI Febbraio - Pavia
Quando: sabato 24 novembre 2012 e altre date indicate, sempre alle ore 16.00.
Per informazioni: e-mail: info@progetti.pavia.it; tel. 0382/530150
 
 
Pavia, 19/11/2012 (11337)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool