Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 25 maggio 2020 (932) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 11321 del 15 novembre 2012 (2341) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Pane e Tulipani a Canneto
Pane e Tulipani a Canneto
Per sabato sera, il Cirro capriccioso – associazione culturale senza scopo di lucro e circolo del cinema aderente all’“Unione Italiana Circoli del Cinema” (UICC) – propone ai suoi associati la commedia di Silvio Soldini vincitrice di 9 David di Donatello: Pane e Tulipani.
 
Il film la vicenda di una casalinga in “fuga” dalla propria famiglia, raccontata con divertita grazia, umorismo ed intelligenza. Protagonisti sono Licia Maglietta, nei panni della casalinga pescarese, e il maturo cameriere Bruno Ganz, con loro Giudo Battiston, investigatore sulle tracce di lei, e Marina Massironi, massaggiatrice che si invaghisce di quest’ultimo.

Il film si presterà ad un’analisi del ruolo svolto dalla famiglia nell’era moderna e sarà introdotto e presentato da Giorgio Silfer, critico letterario, teatrale e cinematografico, oltre che drammaturgo. Scrive in due lingue: in italiano soprattutto articoli di politica e di economia, in esperanto soprattutto testi letterari: è per l’appunto il maggiore commediografo vivente in questa lingua.

L’appuntamento si inserisce nell’ambito del Progetto Formazione UICC 2012, realizzato con il patrocinio ed il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ed in collaborazione con Istituto Luce ed MPLC.

 
 Informazioni 
Dove: Centro sociale Cesare Chiesa, Canneto Pavese
Quando: sabato 17 novembre 2012, ore 21.00
Partecipazione: per aderire (adulti dai 18 anni: 10 euro), e-mail: cirro.capriccioso@gmail.com, tel. 339/7533685 o 328/0153438.
 

La Redazione

Pavia, 15/11/2012 (11321)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool