Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 27 maggio 2020 (950) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 11300 del 6 novembre 2012 (2566) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
MotoSolidale 2012: si viaggia con 4 film
MotoSolidale 2012: si viaggia con 4 film
Su il sipario per MotoSolidale, la rassegna cinematografica curata da Roberto Figazzolo e Filippo Ticozzi e organizzata dal CSV di Pavia nell’ambito del Festival dei Diritti 2012.
 
Il tema del viaggio per quattro serate di cinema di grande qualità ad ingresso gratuito.
Si parte alla grande con Contagion di Steven Soderbergh, con Matt Damon, Gwyneth Paltrow, Marion Cotillard, Kate Winslet e Jude Law. Un film angosciante che ci porta in “viaggio” tra la paura e il panico.
 
La seconda serata,invece sarà dedicata a Luca Gasparini, che sarà presente in sala e al suo viaggio intimo di un figlio nei ricordi del padre.

Per la terza serata, una personale video di Carlo Michele Schirinzi (anche lui presente in sala), uno dei registi sperimentali italiani più inventivi e rinomati che proporrà un percorso di sette brevi film: dal viaggio intimo a quello di migranti.
I suoi film sono stati proiettati nei più prestigiosi festival (Torino Film Festival, Mostra del Cinema di Venezia, Visioni Italiane, Cinemed, Bellaria Film Festival, ecc.).
 
Chiudono la rassegna altri due registi italiani: Simone Massi (che manderà online un saluto ai presenti) e Corso Salani (scomparso nel 2010).
Simone Massi, David di Donatello 2012 per il miglior cortometraggio, è considerato uno dei più bravi autori d’animazione oggi. “Un’ora di animazione mia è fatta di tanti piccoli film, diciannove anni di lavoro e trentamila disegni”, racconta Massi stesso. Vedere questi film è un prezioso dono, un’esperienza unica.
Segue, nella stessa serata gli occhi stanchi di Corso Salani, un omaggio ad un autore scomparso da poco. Troppo, veramente troppo presto.
 
 7 novembre
Contagion di Steven Soderbergh.
Una malattia per molti versi simile all'influenza suina, ma capace di svilupparsi anche per contatto con estrema rapidità sta colpendo il mondo. La comunità medica mondiale si trova in breve tempo a dover affrontare la ricerca di una cura e il controllo del panico che intanto si diffonde ovunque. Che cosa potrebbe succedere se un’influenza aviaria o peggio un’altra “spagnola” si sviluppasse nel movimentatissimo ed interconnesso mondo tecnologico odierno? Più che il terrorismo, una meteora che cade, il terremoto od il buco dell'ozono è un quasi invisibile virus il nemico più temibile del genere umano. Cinema liquido, organico, estremamente efficace.
Il viaggio come rischio ineludibile. In agguato… Angosciante.
 
 14 novembre
Passano i soldati di Luca Gasparini.
Alla morte di mio padre venni in possesso del suo archivio di ricordi di guerra: Carlo era stato sette anni sotto le armi, da alpino, e aveva fatto la Francia, l’Albania e la ritirata di Russia. Era uno dei pochi ritornato vivo dalla disfatta”.
Gasparini incontra la letteratura sulla ritirata di Russia, parla con Nuto Revelli, con Mario Rigoni Stern. Parte per la Russia, il fiume Don, mille chilometri a sud di Mosca, dove il fascismo ha mandato gli italiani a combattere e morire. Con la musica di Massimo Zamboni, già CCCP-Fedeli alla linea e CSI.
Il viaggio come comprensione da parte di un figlio della vicenda del padre. Intimamente vero.
 
 21 novembre
Carlo Michele Schirinzi senz’attracchi (personale video)
Un cammino attraverso la filmografia di uno dei registi sperimentali italiani più inventivi e rinomati.
Un percorso di sette brevi film in cui il viaggio è il tema dominante: sia viaggio intimo che di migranti, sempre una tappa nella follia della percezione va fatta, a qualunque costo: Notturno Stenopeico, “Sacro pellegrinaggio” nel buio squarciato tra corpi e spettri; Mammaliturchi!, gastroscopia di un centro d’accoglienza abbandonato mentre l’acqua dell’Adriatico bussa alle tempie; e molte altre esperienze simili a film.
Sarà presente l’autore.
 
 28 novembre
Io so chi sono, La memoria dei cani, Nuvole, Mani, Dell’ammazzare il maiale di Simone Massi 
Tetralogia definitiva di Simone Massi (per ora). L’animazione come opera d’arte altissima e artigianato puro.
L’autore d’animazione che tutti ci invidiano ci regala qualcosa di unico: quattro storie di viaggio tra memorie, immedesimazioni, sogni, spostamenti d’immagini e d’esseri, senza soluzione di continuità eppure assolutamente inscindibili. Ogni fotogramma disegnato da una sola mano, per tutto il tempo.
Premiati ovunque. Sarà presente “un saluto” dell’autore.
 
Gli occhi stanchi  di Corso Salani
Un troupe cinematografica decide di girare un documentario su una ragazza polacca che, dopo anni devastanti  in Italia, decide di tornare a casa. La seguono, ne registrano le mosse, diventano tutt’uno con lei.
Mockumentary nato quando questo genere quasi non esisteva, è uno dei film più belli di Corso Salani, autore di storie malinconicamente nascoste nel mondo, che sa frugare in sé come negli altri, vero precursore del cinema inteso come autarchia sentimentale ed economica.
 
 
 
 Informazioni 
Dove: corso Cavour, 20 c/o cinema Politama - Pavia
Quando: nelle date indicate, alle 20.30
Ingresso: gratuito fino ad esaurimento posti.

 

Comunicato Stampa

Pavia, 06/11/2012 (11300)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool