Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 19 novembre 2017 (356) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Studi sull'alto medioevo pavese
» Natuzza Evolo-Mistero di una vita
» La pomella genovese
» Sostenibilità energetico-ambientale e università
» Le chiavi nascoste della Musica
» Cellule, Reti e Matematica
» Dimensioni Rurali a convegno
» La cultura: una risorsa o un costo?
» Cyber-Etico
» Bambini speciali
» La bici... di Leonardo
» Muoversi in bici in città: potenzialità e fattori di criticità
» Il Consumo di Suolo: il punto, 3 anni dopo
» Il Rischio idrogeologico in Oltrepò Pavese
» Anticorpi di legalità al contagio mafioso
» Donne in economia e in politica
» Parla con loro: dialoghi psicoanalitici con neonati e...
» Diamo Peso alla Salute!
» San Pio V nella Storia
» Investire in ricerca per il futuro dei giovani

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Giochi da tavolo
» Marcia dei diritti dei bambini
» Giornata della filantropia
» Gli Sposi e la Casa
» OltreWedding
» Made in Pavia
» Pavia Notte Barocca
» Africando 2017
» Activators Breakfast all'Arsenale
» Giornata del Naso Rosso
» Cyberbullismo: il male sottile
» Porte Aperte alle Imprese
» Activators Breakfast di maggio
» Indiscienza
» PaviArt
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 11214 del 9 ottobre 2012 (3732) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Storia e storie
Storia e storie
Giornate plenarie, workshop, buffet con sapori dal mondo, serate di spettacolo e di critica sul tema della Storia e delle storie di chi l'ha vissuta... Tutti in un convegno nazionale promosso dalla Cooperativa Sociale Progetto Con-Tatto onlus - con il suo Centro Interculturale la Mongolfiera - che si rivolge sempre alla scoperta di altre culture e di pezzi sconosciuti della nostra, in un’ottica interculturale e multicentrica... In questo caso in particolare dei luoghi del Corno d’Africa, tra colonizzazione e decolonizzazione, attraverso storie e racconti di persone, migranti e italiani viaggiatori, oggi scrittori e narratori.
 
L’idea alla base del Convegno – che ha il patrocinio di Fondazione ISMU, Comune di Pavia, Amministrazione Provinciale di Pavia, Ministero dell’Istruzione (distacco ministeriale per docenti), e il sostegno della Fondazione Banca del Monte di Lombardia - è quella di creare un percorso tra letteratura e Storia con l’aiuto di scrittori stranieri che vivono in Italia e studiosi del campo.
La Storia che studiamo e studiano i nostri studenti è eurocentrica, ma i fatti della Storia possono essere visti da altre angolazioni. Di questo parleranno gli studiosi e gli scrittori e anche di come la lingua italiana sia diventata la loro lingua e di come il loro modo di usarla sia creativo e innovativo per la letteratura italiana.
Interverranno studiosi e scrittori – tra i quali Armando Gnisci, WuMing2, Gabriella Ghermandi, Amara Lakhous, Mara Clementi (ISMU) e la “pavese” Kaha Mohamed Aden – a condurre i presenti in un viaggio tra storie, racconti e culture diverse per riscoprirsi in una storia condivisa e multicentrica.
 
Nell'ambito del Convegno, la sera del 12 alle 21.00, verrà proiettato il film “Mare Chiuso” di Andrea Segre e Stefano Liberti, attualissimo film inchiesta sui primi respingimenti agli sbarchi dalla Libia. Per la seconda sera, invece, è in programma lo spettacolo teatrale “Viaggi sospesi”.
Succulenti assaggi accompagneranno il buffet etnico di fine convegno.
 
Abbiamo voluto realizzare questo film - commentano Andrea Segre e Stefano Liberti - per alzare l’attenzione contro le derive incivili e pericolose delle politiche di contrasto all’immigrazione irregolare. Siamo per questo molto contenti e onorati dell'invito a Venezia da parte del Consiglio d'Europa e della Biennale: rappresenta sia un riconoscimento prestigioso del ruolo sociale e artistico del nostro lavoro, sia un’occasione assai rilevante per riconoscere le responsabilità del nostro Paese rispetto a politiche inaccettabili come quella dei respingimenti, ancora mai ufficialmente ripudiata dal governo Italiano”.
 
Mare Chiuso, prodotto e distribuito da ZaLab con il sostegno di Open Society Fundations e la collaborazione di JoleFilm, raccoglie le testimonianze dei migranti vittime delle operazioni di respingimento nel Mediterraneo: in seguito agli accordi tra Gheddafi e Berlusconi del 2009, le barche dei migranti intercettate in acque internazionali nel Mediterraneo sono state sistematicamente ricondotte in territorio libico, dove non esisteva alcun diritto di protezione e la polizia esercitava indisturbata varie forme di abusi e di violenze. Molti dei respinti, circa 2000 persone, erano richiedenti asilo. Dalle loro storie emergono le pesanti responsabilità dell’Italia, sancite da una storica sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo del 23 febbraio 2012.
Uscito pochi giorni dopo la sentenza, Mare chiuso ha ricevuto il patrocinio di Amnesty International Italia e UNHCR, ha ottenuto immediata visibilità sulla stampa nazionale e internazionale ed è stato premiato, tra gli altri, al Festival di CinemaAfricano, Asia e America Latina di Milano, al Bif&st di Bari, al Festival Libero Bizzarri e ha ottenuto il Globo d’Oro come miglior documentario. Grazie alla collaborazione tra Parthenos e ZaLab, è stato distribuito in decine di città italiane con oltre 300 proiezioni in pochi mesi.
Il coinvolgimento della società civile è stato determinante: il 20 giugno l’Italia si è mobilitata aderendo a Mai più respinti! con 100 proiezioni contemporanee di Mare Chiuso per dire no ai respingimenti e per chiedere una nuova politica di accoglienza. Lo stesso giorno Mare Chiuso è andato in onda sull’emittente SKY-Cielo.
 
 Informazioni 
Storia e storie: voci della letteratura mondiale in Italia
Dove: Sala dell’Annunciata, p.zza Petrarca, 3/a – Pavia
Quando: 12 e 13 ottobre 2012
Ingresso: l’attuale disponibilità di posti consente di aprire la partecipazione a titolo gratuito per volontari di Associazioni ed enti del terzo settore no profit interessati a parteciparvi (si chiede all’atto dell’iscrizione di dichiarare per quale ente si operi volontariamente. A 5 euro gli ingressi per studenti universitari.
Per informazioni e iscrizioni: consultare il sito degli organizzatori, la scheda di partecipazione va inviata via fax allo 0382/301183 o via mail a: info@progettocontatto.it
 
 
Pavia, 09/10/2012 (11214)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool