Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 22 ottobre 2019 (313) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Due elefanti rossi in piazza...
» Porte Aperte
» Ad AstroSamantha la laurea honoris causa
» Mattoncinando in Cavallerizza
» Caravaggio
» Tutti in TV!
» 200 giorni nello spazio con la Cristoforetti
» Darwin Day: Evolution is Revolution
» Festival dei cori di Porana
» Vigevano Medieval Comics
» Mangialonga biologica
» SensAzioni di Appennino
» 4° Cicogna Days
» Trame di guerra Intorno al Giorno della Memoria
» Inaugurazione del 654° Anno Accademico
» Ludovico e Beatrice. Invito a Palazzo Ducale
» Dream - Festa di Ferragosto
» Convivium - Giromangiando nel borgo medioevale
» Merenda sul prato
» Lennon Memorial Concert

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Gli sposi e la Casa
» Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze
» Concorso Il rispetto dell'altro
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Africando
» Giornata del Naso Rosso
» Pint of Science
» BambInFestival 2019
» Festival della Filantropia
» Sua Maestria
» CineMamme: al cinema con il bebè
» Home
» Uno sguardo sulla congiuntura economica italiana e mondiale
» GamePV
» #quandocaddelatorrecivica
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 11129 del 10 settembre 2012 (6432) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
1912-2012 - Centenario Ponte della Becca
1912-2012 - Centenario Ponte della Becca
Nel 1882, le aumentate necessità di passaggio, sia di persone che di merci da e verso l’Oltrepò, condussero alla costituzione di un Comitato di cittadini e tecnici, che fecero intraprendere studi riguardanti un progetto tecnico finanziario per la costruzione di un ponte stabile alla Becca. La decisione di allora prevedeva la realizzazione di un ponte lungo 800 metri su dodici travate per la minor spesa di costruzione e per la possibilità di un suo eventuale prolungamento con nuove travate, in funzione delle variazioni dell’andamento del fiume.
 
Riguardo la questione economico finanziaria, si propose che metà dell’importo necessario per realizzare i lavori avrebbero potuto finanziarlo le province di Pavia e Milano e l’altra metà di quota sarebbe stata a carico dei Comuni più direttamente interessati dall’opera.
A causa della crisi agraria di quegli anni, gli studi di fattibilità per il nuovo ponte, subirono una battuta d’arresto.
 
Intorno al 1890, a seguito degli studi di una nuova Commissione, venne presentato il progetto tecnico da parte della Società “Officine di Savigliano”, presso Torino.
 
Solo nell’aprile 1902, il Consiglio provinciale deliberò un concreto piano finanziario con cui si stanziavano fondi per la realizzazione dell’opera, stabilendone il riparto fra lo Stato, la Provincia stessa, quella di Milano ed i Comuni interessati.
 
È curioso ricordare fra i parametri adottati per il contributo dei comuni, la proporzione alla produzione d’uva ed il consumo di questa ritenuto pari ad un quintale per abitante. Si citano inoltre nella proposta le caratteristiche del territorio interessato con 45000 ettari di terreno, specialmente destinato alla coltivazione delle viti, con produzione di quattrocentomila quintali d’uva all’anno, trasportati per massima parte su veicoli ordinari per distribuirsi sul territorio lombardo.
 
Nel 1904 si costituì il Consorzio dei Comuni interessati con la partecipazione di 17 Amministrazioni comunali, al fine di analizzare i due progetti.
Rimaneva comunque la necessità di contenere i costi; si pensò così alla possibilità di un’opera meno costosa rispetto a quella progettata dalla Savigliano, ma altrettanto sicura.
Si arrivò quindi ad accettare l’offerta della Società Larini Nathan (di Milano, La Spezia)  per il prezzo di L. 2.850.000.
Il 9 aprile 1910 avvenne la consegna dei lavori che si conclusero il 20 maggio 1912 ; il Certificato di Pubblico Transito venne rilasciato il 22 giugno.
 
L’inaugurazione avvenne il 7 luglio 1912 alla presenza di Vittorio Emanuele di Savoia Conte di Torino, nipote di Vittorio Emanuele II.
 
Il ponte presentava una lunghezza di 1040 metri su 3 travate, di cui quella centrale a 5 campate di 80 metri l’una e le due laterali di 4 campate ciascuna, anch’esse di 80 m. Il tutto sostenuto da 12 pile a fondazione ad aria compressa.
 
Il ponte venne gravemente danneggiato durante la seconda guerra mondiale e interrotto. Nel 1950 la Società delle Officine di Savigliano ripristinò la struttura con un intervento finanziato dalla Stato.
In epoca più recente, nel 1984 si resero necessari lavori di adeguamento della pavimentazione, dovuti al sempre più crescente traffico viario.
 
A 100 anni di distanza il Ponte della Becca mostra tutti i segni della sua età. Si guarda ad un nuovo collegamento per una viabilità più funzionale tra l’Oltrepò, Pavia e Milano...
Intanto, per rendere omaggio all’imponente ponte di ferro, domenica prossima si festeggia il suo centenario con una manifestazione che prevede la celebrazione, alle 10. 30, della Santa Messa e, dopo il saluto delle Autorità (ore 11.15), l’inaugurazione di una serie di mostre:
 
Il Ponte della Becca, 1950,  Archivio “Guglielmo Chiolini”, Musei Civici – Comune di Pavia
La Becca nel ricordo del Comune di Linarolo, Comune di Linarolo
Pavia – Venezia. Storia del raid, Associazione Motonautica Pavese
Il Ponte, oggi e domani, Provincia di Pavia
Caro Mezzanino, Cooperativa Progetti
Plastico Ponte della Becca
, Antonio Massola
Motori d’epoca
Centro Nautico “Amici del Po”
Barche d’epoca
Museo Storico dell’Acqua (Mezzana Corti) e Centro Nautico “Amici del Po”
 
L’evento vedrà la partecipazione del Corpo BandisticoSanta Cecilia” di Belgioioso e della Federazione Italiana Motonautica, sezione di Pavia, che sarà presente con “La Barca del Sorriso” per offrire ai bambini disabili la possibilità di una giornata di prove motonautiche sul fiume.
A disposizione dei ragazzi ci saranno imbarcazioni, caschi, giubbini e istruttori federali, per provare, in tutta sicurezza, le imbarcazioni nelle acque del Ticino e del Po.
Infine, sarà in funzione un servizio bar e ristorazione a cura degli operatori locali.
 
 Informazioni 
Dove: Località Ponte della Becca - Linarolo
Quando: domenica 16 settembre 2012

 
 
Pavia, 10/09/2012 (11129)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool