Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 20 novembre 2019 (291) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» 10 per Pavia a Catania!
» Il Demetrio su Amadeus
» Adotta un'orchidea!
» Beatles Next Generation: bufala o realtà?
» Oh, questa è bella! (appendice sanremese)
» George Harrison - Living in the material world
» I ragazzi della Via Stendhal
» Una tela del Procaccini a Lungavilla
» Donald & Jen MacNeill e i Lowlands
» La musica in Portogallo
» Cucina ebraica in Lomellina
» Mistero a Pavia
» Musica e auto
» La colomba… Ha fatto l’uovo!
» Musica ceca
» Una giornata a Camillomagus
» Piva piva l'oli d'oliva
» Sodalizio gastronomico...
» CicloPoEtica 2010
» Crociera “beatlesiana"

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» L'altro Leonardo
» Looking for Monna Lisa
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Essenzialità dell'inessenziale
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth
» La grande bellezza dei libri
» Un oceano di silenzio
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 11105 del 30 agosto 2012 (4061) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La Sella Plicatilis a Magdeburgo
La Sella Plicatilis a Magdeburgo
Grande soddisfazione dei Musei Civici di Pavia per il prestito della Sella Plicatilis al Kulturhistorisches Museum di Magdeburgo in occasione della mostra "Ottone il Grande e l'Impero Romano", in programma dal 27 agosto al 9 dicembre 2012.
 
I dubbi sull'opportunità di concedere il prestito, emersi nelle fasi iniziali e dovuti alla fragilità e all'unicità del pezzo - normalmente conservato ed esposto al pubblico nelle sale del Museo Archeologico al Castello Visconteo - sono stati superati in considerazione della qualità e dell'importanza dell'esposizione tedesca, con la conseguente possibilità di valorizzazione in ambito internazionale del manufatto e, di riflesso, delle collezioni dei Musei Civici.
 
La Sella fu ritrovata a Pavia nel 1949, durante i lavori di ricostruzione del Ponte Coperto. Il manufatto fu subito riconosciuto come un oggetto prezioso, forse parte del corredo di un militare d'alto grado o di un magistrato. Si tratta, infatti, di un sedile pieghevole da campo in ferro, argento e rame dorato, di raffinata esecuzione e preziosamente decorato, con piedi a forma di zampe di leone. La scarsa possibilità di confronti ha richiesto un lungo dibattito critico per cercare di proporre una datazione, che si è concentrata più specificatamente nell'età ottoniana.
 
Oggi questo pezzo di storia è esposto in una delle mostre più importanti mai realizzate sull'Impero Romano, che celebra i 1100 anni della nascita di Ottone I e i 1050 anni dalla sua coronazione come Imperatore.
La mostra, riallacciandosi a due precedenti esposizioni svoltesi nello stesso museo nel 2001 e 2006, si propone di concludere il ciclo espositivo dedicato al grande Imperatore e alla sua influenza sulla storia tedesca medioevale, con un percorso espositivo che presenta l'origine dell'idea di Impero, il suo sviluppo e la sua trasformazione, da Cesare Augusto a Ottone I.
 
 Informazioni 
 

Comunicato Stampa

Pavia, 30/08/2012 (11105)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool